Benefici e proprietà dei beta glucani

Emanuela Spotorno | Editor

Ultimo aggiornamento – 11 Luglio, 2024

Dell'avena

I beta glucani sono una classe di polisaccaridi naturali presenti nella parete cellulare di cereali, funghi, lieviti e alcuni batteri.

Questi composti sono noti per le loro molteplici proprietà benefiche sulla salute umana, che li rendono un argomento di crescente interesse nella ricerca scientifica e nella nutrizione.

Beta-glucani: proprietà e benefici

Cosa sono esattamente i beta glucani? Si tratta di fibre solubili, composte da molecole di glucosio, che si trovano naturalmente in alcuni alimenti. Esistono diversi tipi di betaglucani, distinti principalmente dalla struttura dei loro legami molecolari, che ne determinano le specifiche proprietà e funzioni biologiche.

Le proprietà dei betaglucani sono molteplici e variegate, rendendoli composti di grande rilevanza per il benessere generale. Questi polisaccaridi, infatti, esercitano effetti benefici su diversi aspetti della salute, come il sistema immunitario, il profilo lipidico e la regolazione della glicemia.

Scopriamo le proprietà nel dettaglio.

Miglioramento del sistema immunitario

È stato dimostrato che il betaglucano possiede proprietà immunomodulanti. Questo polisaccaride può stimolare l'attività dei macrofagi, dei neutrofili e delle cellule natural killer, contribuendo a rafforzare le difese immunitarie dell'organismo.

Tale azione risulta particolarmente utile nella prevenzione e nel supporto durante le infezioni.


Potrebbe interessarti anche:


Regolazione dei livelli di colesterolo

Numerosi studi indicano che i betaglucani possono contribuire alla riduzione dei livelli di colesterolo LDL (il cosiddetto "colesterolo cattivo") nel sangue.

La loro capacità di formare una sorta di gel nel tratto intestinale rallenta l'assorbimento del colesterolo e degli acidi biliari, favorendo un miglior controllo del profilo lipidico.

Controllo della glicemia

I betaglucani possono avere un impatto positivo sulla gestione dei livelli di zucchero nel sangue. La loro azione rallenta l'assorbimento dei carboidrati, riducendo i picchi glicemici postprandiali.

Questo effetto è particolarmente vantaggioso per le persone con diabete di tipo 2 o con condizioni di insulino-resistenza.

Supporto alla salute intestinale

È noto che i betaglucani agiscono come prebiotici, favorendo la crescita di batteri benefici nel microbiota intestinale.

Questo contribuisce a migliorare la salute dell'apparato digerente, promuovendo una migliore digestione e un assorbimento più efficiente dei nutrienti.

Effetti antiossidanti

Alcuni studi suggeriscono che i beta glucani possiedono proprietà antiossidanti, contribuendo a neutralizzare i radicali liberi e a ridurre lo stress ossidativo.

Questo effetto può aiutare a prevenire l'invecchiamento cellulare e a proteggere l'organismo da diverse malattie croniche.

Alimenti ricchi di beta glucani: quali sono?

I betaglucani si trovano in diverse fonti alimentari, rendendo possibile l'integrazione di questi composti benefici nella dieta quotidiana. Consumare regolarmente alimenti ricchi di betaglucani può contribuire a migliorare il benessere generale e a prevenire diverse patologie.

Tra le fonti principali troviamo:

  • avena: considerata una delle migliori fonti di beta glucani, l'avena è spesso raccomandata per la sua capacità di migliorare la salute cardiaca;
  • orzo: questo cereale è un'altra eccellente fonte di betaglucani, con benefici simili a quelli dell'avena;
  • funghi: alcuni funghi, come lo shiitake e il maitake, contengono elevate quantità di betaglucani, noti per le loro proprietà immunomodulanti;
  • lievito di birra: utilizzato spesso come integratore, il lievito di birra è ricco di betaglucani benefici per il sistema immunitario;
  • alghe: alcuni tipi di alghe sono ricchi di betaglucani e offrono ulteriori benefici per la salute, grazie alle loro proprietà antiossidanti e immunomodulanti.

Dell'orzo

Per ottenere i benefici dei beta glucani, è importante assumerne quantità adeguate nella dieta quotidiana.

La quantità raccomandata può variare in base all'età, al sesso, alle condizioni di salute e agli obiettivi individuali.

Generalmente una quantità compresa tra i 3 e i 5 grammi al giorno, che corrisponde a circa 90 grammi di avena, è considerata soddisfacente. In ogni caso consigliamo sempre di far riferimento ad uno specialista della nutrizione.

Integratori di beta glucani

Oltre alle fonti alimentari, i betaglucani possono essere aggiunti alla dieta sotto forma di integratori. Questi integratori offrono un modo pratico per aumentare l'apporto di betaglucani, soprattutto per coloro che possono avere difficoltà a includere sufficienti quantità di alimenti ricchi di questi polisaccaridi nella loro dieta quotidiana.

Gli integratori di betaglucani sono disponibili in diverse forme, tra cui capsule, compresse e polveri. Possono essere assunti per migliorare la funzione immunitaria, supportare la salute cardiovascolare e,gestire i livelli di zucchero nel sangue e favorire una corretta funzionalità intestinale.

È importante scegliere integratori di alta qualità da produttori affidabili e, se necessario, consultare un professionista della salute per determinare il dosaggio appropriato.

Oltre a integrare beta glucani nella dieta, ricordiamo che è fondamentale mantenere un regime alimentare equilibrato e uno stile di vita sano.

Controindicazioni dei beta glucani

Nonostante i numerosi benefici, l'assunzione di beta glucani può presentare alcune controindicazioni. È importante considerare che, sebbene siano generalmente considerati sicuri per la maggior parte delle persone, ci sono alcune situazioni in cui è consigliabile prestare attenzione.

  • allergie: le persone allergiche ai cereali come l'avena e l'orzo potrebbero manifestare reazioni allergiche ai beta glucani;
  • interazioni con farmaci: i betaglucani potrebbero interferire con l'assorbimento di alcuni farmaci, come quelli per il trattamento del diabete e dei problemi tiroidei;
  • effetti gastrointestinali: in alcuni casi, l'assunzione di grandi quantità di betaglucani può causare disturbi gastrointestinali come gonfiore, gas e diarrea. È consigliabile iniziare con dosi più basse e aumentare gradualmente per permettere al corpo di adattarsi;
  • immunocompromessi: le persone con sistema immunitario compromesso dovrebbero usare cautela nell'assunzione di beta glucani e consultare il proprio medico, poiché questi composti possono stimolare il sistema immunitario.

Un integrare beta glucani nella propria dieta può apportare benefici significativi, ma è sempre consigliabile farlo sotto la guida di un professionista della salute, soprattutto in presenza di condizioni mediche preesistenti.

Emanuela Spotorno | Editor
Scritto da Emanuela Spotorno | Editor

Amo da sempre i libri e la lettura e negli ultimi anni mi sono appassionata a tematiche legate al benessere, all'alimentazione e al mondo Pet. Finalmente su Pazienti.it posso scrivere di argomenti che mi coinvolgono ed appassionano.

a cura di Dr. Maurizio Romano
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Contenuti correlati
Dei carciofi
Estratto di carciofo per dimagrire: diete da seguire

Il carciofo offre numerosi benefici per la salute. Scopri alcune diete a base di estratto di carciofo da seguire per dimagrire consapevolmente!

Uno yogurt con miele e noci
7 consigli di diete per l'estate e per un’alimentazione leggera e salutare

Con l’arrivo dell’estate, si avverte spesso la necessità di modificare la propria alimentazione. Scopriamo insieme le diete per l'estate.