Saltare la corda: vantaggi e benefici

Ludovica Cesaroni

Ultimo aggiornamento – 14 Novembre, 2022

Saltare la corda: vantaggi e benefici

Quando si è piccoli, tra i giochi dell’infanzia vi è sicuramente il salto con la corda, ma forse non tutti sanno che questo esercizio è tra quelli che più consentono di tonificarsi.

Questo workout cardio è così efficace che dovrebbe essere inserito nella propria routine di allenamento, perché saltare la corda apporta diversi benefici. Scopriamo quali sono e qual è il giusto modo per saltare la corda.

Saltare la corda: come iniziare? 

Per saltare la corda correttamente, occorrono alcune accortezze

Anche se sembra inverosimile, proprio perché si tratta di un'attività che si è abituati a praticare fin da piccoli, è necessario adottare alcuni accorgimenti affinché questa attività apporti benefici e non danni all'organismo.

Per saltare con la corda è sufficiente dotarsi di:

  • Una corda sufficientemente lunga: meglio una corda più lunga di una corta (se la corda è per bambini, si può rischiare di inciampare e di farsi male, specie se si è molto alti). Scegliendo una corda lunga, invece, è possibile adattarla in base delle proprie necessità;
  • Scarpe da ginnastica: assicuratevi di indossare un paio di comode scarpe da tennis (è importante saltare con la corda con le scarpe e mai a piedi nudi: la scarpa aiuta ad ammortizzare il salto ed evitare di scivolare o di infortunarsi)
  • Un tappetino per saltare: ultimo, ma non per importanza, è il tappetino da esercizi. Molti saltano la corda direttamente sull'asfalto o su pavimento, mentre è sempre opportuno saltare su una superficie elastica (come il pavimento della palestra o, appunto, il tappetino) studiata apposta per assorbire la tensione, affinché non venga scaricata sulle articolazioni.

L'ultima raccomandazione riguarda il materiale con cui è fatta la corda: nel caso in cui siate dei principianti il consiglio è quello di scegliere una corda in nylon, poiché è più leggera e più facile da maneggiare.

Se siete esperti, invece, potete optare per una corda più pesante, che vi permetterà di ottenere delle performance migliori (essa può essere in acciaio, rivestita in tessuto o in pelle).

Come saltare con la corda?

Da un punto di vista tecnico, la corda deve essere saltata correttamente: la rotazione della corda dipende dai polsi (e non dalle braccia). 

Per saltare bene la corda occorre:

  • tenere le braccia vicine al corpo, senza muovere spalle o avambracci;
  • effettuare lo stacco partendo dall'avampiede e atterrare dolcemente;
  • non appoggiare i talloni quando si torna con i piedi (o il piede) a terra;
  • mantenere le gambe leggermente piegate.

È importante ricordare che i salti non devono essere per forza alti: è sufficiente che il salto sia di pochi centimetri (quelli necessari a far passare la corda sotto ai piedi).

Ma quali sono, nello specifico, i benefici del salto con la corda, che dovrebbero farla preferire ad altre attività? Ecco i principali.

I benefici del saltare con la corda

undefined

Saltare con la corda, oltre ad essere un'attività molto divertente e in grado di scaricare la tensione, apporta davvero molti benefici; proprio per questi motivi in molti si appassionano a questa attività sportiva, al punto da volerla inserire nella propria routine di allenamento quotidiano.

Oltre a ciò, questo sport è spesso scelto per le sue semplici modalità di allenamento: non occorre avere molto tempo o spazio a disposizione per allenarsi con la corda: sono sufficienti 10 o 15 minuti al giorno ed è possibile farlo anche in casa. 

Chi lo desidera, può facilmente portare la corda con sé (assieme alle scarpe da ginnastica e ad un tappetino) e allenarsi anche in viaggio o in pausa pranzo.

Un allenamento costante, infatti, può portare a risultati davvero efficaci sul fisico: il salto con la corda può anche essere un'alternativa migliore al jogging o altre trekking, poiché in grado di stimolare efficacemente l'attività cardio.

Molte ricerche hanno dimostrato che saltare con la corda fa bene e ne hanno osservato i molteplici effetti e benefici:

Promuovere la salute delle ossa

Alcuni studi hanno evidenziato come il salto con la corda sia in grado di migliorare la salute delle ossa; tale attività è utile a qualsiasi età e non è mai troppo tardi per cominciare. 

Con questa attività è infatti possibile mantenere in forma il proprio apparato muscolo scheletrico ed è preziosa soprattutto per le donne, che troveranno giovamento nel saltare la corda in quanto questo sport consente di aumentare la densità ossea, caratteristica difficile da migliorare superati i vent'anni. 

Inoltre, il salto con la corda è perfetto anche per mantenere la densità ossea durante tutta l'età adulta e contrastare la formazione di osteoporosi, una malattia invalidante che colpisce soprattutto le donne in menopausa.

Migliorare la salute di cuore e polmoni

Il salto con la corda non fa bene solo alle ossa: esso è anche in grado di migliorare anche le condizioni cardio-respiratorie.

Un esercizio ad alta intensità aumenta la frequenza cardiaca in modo più elevato rispetto ad altre attività, quali: la bici la camminata veloce o la corsa.

Contrastare l'insorgenza di ipertensione e diabete

L'esercizio con la corda è in grado di aiutare a prevenire condizioni come la pressione alta e il diabete.

Diminuire il rischio di traumi

La corda è anche utile a prevenire gli infortuni: uno scheletro forte e in piena salute, più difficilmente rischierà di subire fratture.

Aumentare coordinazione ed equilibrio

Il salto con la corda è anche un esercizio perfetto per ritrovare la coordinazione e l'equilibrio; esso consente di migliorare la concentrazione e la consapevolezza dei propri movimenti, oltre che ad acquisire maggiore coscienza del proprio corpo nello spazio circostante. 

Anche chi non è particolarmente coordinato, grazie al salto con la corda potrà migliorare questa abilità.

Bruciare più calorie

Molti scelgono di saltare la corda per dimagrire. Saltare con la corda consente di arrivare a bruciare tra le 650 e le 990 calorie all'ora

Alcuni studi hanno rilevato come il salto con la corda abbia un MET (ovvero l'energia spesa per svolgere un'attività) pari a 12,3; come metro di paragone, è importante sapere che 1 MET corrisponde allo stare semplicemente seduti.

Invece un'ora su un terreno piano in bicicletta, a una velocità di 12/14 miglia, corrisponde ad 8 MET, mentre la corsa ha un MET pari a 11,5 con una velocità di 7 miglia all'ora.

Migliorare la forza nelle spalle

Il salto con la corda sviluppa non solo torace ed arti inferiori, ma è anche in grado di rafforzare e di migliorare la mobilità delle spalle

Secondo uno studio recente, dopo 12 settimane di esercizi con la corda e con i pesi, i partecipanti alla ricerca hanno mostrato che la forza e la mobilità delle spalle erano notevolmente migliorate.

Alzare l'asticella delle proprie performance

In quest'attività è sempre possibile migliorarsi, andando a diversificare i salti con i vari esercizi disponibili. 

La corda, soprattutto se pesante, è in grado di migliorare coordinazione, resistenza e capacità atletiche.

Essere efficace per il riscaldamento

10 minuti di salto con la corda possono essere un'ottima alternativa al classico riscaldamento pre-workout; questa attività può facilmente sostituire la corsa di riscaldamento per preparare efficacemente i muscoli agli esercizi dell'allenamento.

Aiutare nella concentrazione

Il salto con la corda può essere considerato un vero e proprio esercizio di concentrazione o meditazione: nel momento in cui si è trovato il proprio ritmo, è possibile rimanere concentrati con il pensiero su ciò che si preferisce.

Un'ottima soluzione per chi, anche durante lo sport, vuole continuare a mantenere allenato anche il cervello!

Ludovica Cesaroni
Scritto da Ludovica Cesaroni

Amo definirmi una creativa dalla forte impronta razionale. Scrivere, disegnare e creare con le mani sono le mie grandi passioni, ma il pungolo della curiosità mi ha sempre portato a interrogarmi sui grandi misteri della vita e a informarmi sui 'piccoli misteri' dell'uomo.

a cura di Dr.ssa Emiliana Meleo
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Ludovica Cesaroni
Ludovica Cesaroni
in Attività fisica

308 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Emiliana Meleo
Contenuti correlati
tennista accusa dolore al gomito
Esercizi per epicondilite: quali sono e come eseguirli

L'epicondilite è una condizione dolorosa che colpisce il gomito. Una serie di esercizi efficaci può aiutare a ridurre il dolore, scopriamo insieme quali.

Una ragazza in palestra
Tutti gli attrezzi da palestra, cardio e per la forza (con nomi e funzioni)

Macchine palestre: ecco tutti gli attrezzi cardio e per la forza e la massa muscolare. Nomi e funzioni suddivisi per core, arti superiori e arti inferiori.

icon/chat