16 piante e fiori invernali da esterno

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 12 Ottobre, 2023

Piante invernali: quali sono?

Anche durante le stagioni invernali, quando il freddo si fa più pungente e le temperature scendono sotto lo zero, esistono piante che riescono a resistere e a mantenersi rigogliose. 

Queste piante non temono la neve né il ghiaccio, diventando così perfette per abbellire balconi, giardini o terrazzi durante i mesi più freddi.

Scopriamo quali sono i fiori invernali da esterno più adatti per dare un tocco di colore agli spazi all'aperto. In particolare, vediamo le piante invernali da balcone che iniziano la loro fioritura durante l'autunno e la mantengono per tutto l'inverno.

Piante da esterno invernali che resistono al freddo

Ecco 16 piante invernali da esterno che resistono bene al freddo, sopravvivono al clima rigido, riescono a fiorire e a mantenere il loro colore anche durante la stagione invernale:

Calicanto

Il Chimonanthus praecox, meglio conosciuto come Calicanto invernale, è una pianta originaria della Cina che fiorisce nel cuore dell'inverno. 

I fiori del Calicanto sono particolarmente grandi e profumati. 

Il loro colore è un delicato giallo pallido all'esterno, mentre l'interno presenta sfumature violacee. La fioritura avviene tipicamente nel mese di gennaio.

Il Calicanto è una pianta da giardino robusta che può raggiungere i 3 metri di altezza. Per questo motivo, si consiglia di coltivarla in un vaso grande o direttamente nel terreno, preferibilmente in una zona ben illuminata. 

Camelia

Tra le piante da balcone invernali più belle e colorate, la Camelia, un sempreverde dalla crescita ad arbusto che regala fiori grandi e di diverse forme, a volte doppi, altre semidoppi, con aspetto simile ad anemoni o peonie. 

Esistono circa 80 specie diverse di Camelia, tutte originarie dell'India, del Giappone e della Cina. In particolare, la Camelia sasanqua fiorisce a dicembre-gennaio. 

Cavoli ornamentali

Le piante di Cavolo ornamentale, derivate dalla Brassica oleracea (il cavolo comune), sono molto popolari tra chi desidera abbellire balconi e terrazzi durante l'autunno e l'inverno e mantengono il loro splendore fino all'arrivo della primavera. 

Le loro foglie, disposte a rosetta, possono assumere diverse sembianze ed essere frastagliate, ondulate o arricciate e con l'arrivo dell'autunno si colorano di sfumature che vanno dal bianco al viola intenso. 

I cavoli ornamentali possono essere piantati singolarmente in vasi da balcone o terrazzo. Tuttavia, è importante assicurarsi che il vaso sia delle dimensioni appropriate, ovvero con un diametro di almeno 30 centimetri. 

Grazie alle loro splendide foglie colorate, i cavoli ornamentali sono ideali anche per creare aiuole e bordure di grande impatto visivo in autunno, inverno e inizio primavera. Possono essere abbinati a narcisi e ciclamini per un effetto ancora più suggestivo.

Ciclamino

Un altro esemplare che regala fiori da balcone invernali è il Ciclamino, originario dell'Oriente e appartenente alla varietà Persicum. Questa pianta produce fiori dal mese di settembre fino alla primavera, con tonalità di colore che vanno dal rosa al rosso. 

Anche se viene classificata come una pianta invernale, è consigliato tenerla al riparo dalle gelate, conservandola in casa.

Elleboro

L'Elleboro (noto anche come Rosa di Natale per il picco della fioritura che raggiunge nel periodo natalizio) è una pianta che resiste bene a condizioni climatiche rigide e alla neve che fiorisce a dicembre.

Produce fiori dalle sfumature che vanno dal bianco al rosa scuro o più chiaro, il porpora, il giallo e il viola. 

Gaultheria procumbens

Fiori da esterno invernali di un color rosso intenso li produce anche la Gaultheria Procumbens, una pianta da tenere in balconi e terrazzi durante l'inverno. 

Originaria del Nord America, questa pianta appartiene alla famiglia delle Ericacee. Le sue foglie ovali, in genere di color verde, possono anche assumere una tonalità rossastra nel periodo autunnale

I fiori, molto piccoli e a forma di campana, variano tra il bianco e il rosa, mentre le bacche rosso intenso portano un tocco di colore e sono tra le più amate per decorare i centrotavola natalizi.

La Gaultheria Procumbens è facile da coltivare e non richiede cure particolari. Tuttavia, per garantire una crescita sana e rigogliosa, è importante rispettare le sue esigenze relative al tipo di terreno e all'esposizione. 

Il substrato ideale per questa pianta è acido, ben drenato e ricco di torba e sabbia. Da evitare l'esposizione al sole diretto a favore della mezzombra. Le sue foglie possono essere utilizzate anche per preparare infusi, oli analgesici e antinfiammatori.

Gelsomino invernale o Gelsomino di San Giuseppe

Anche la varietà di Gelsomino invernale, o Gelsomino di San Giuseppe, può riempire le fioriere invernali lasciandosi riconoscere per i suoi fiori gialli che spuntano tra gennaio e febbraio. 

La pianta non necessita cure particolari, ma è importante collocarla in un punto illuminato. Durante i mesi più freddi, si consiglia di sospendere l'irrigazione e lasciare che si nutra delle piogge stagionali.

Lonicera

La Lonicera, meglio conosciuta come Caprifoglio, è un genere di piante che comprende arbusti arcuati o rampicanti appartenenti alla famiglia delle Caprifoliaceae

Originaria delle latitudini settentrionali del Nord America, questa pianta è apprezzata per la sua resistenza alle basse temperature. Tra le varietà più note, la Lonicera sempervirens (o caprifoglio trombetta), che cresce in terreni di umidità media, ben drenati e con pH neutro o acido.


Leggi anche:


Narciso

Il Narciso è un fiore tipico del periodo autunnale e invernale, una pianta ideale da mantenere anche per chi non ha molta esperienza con il giardinaggio o non possiede il cosiddetto "pollice verde". 

La coltivazione del narciso è piuttosto semplice: basta evitare i ristagni d'acqua, un accorgimento in genere applicabile alla maggior parte delle varietà di piante.

Il terreno ideale per il narciso richiede una buona percentuale di argilla. Se si decide di piantare il narciso in vaso, è importante interrare i bulbi in una profondità pari al doppio della sua altezza.

Schimmia o Skimmia

La Skimmia Japonica è una pianta sempreverde originaria del Giappone e dell'Asia Centrale, perfetta come ornamento invernale per balconi.

Le sue bacche rosse rimangono sui rami durante tutto l'inverno. Questo fiore è molto apprezzato per la coltivazione in vaso per le sue foglie di un intenso verde scuro, particolarmente resistenti e per il colore intenso delle bacche, scelte come decorazioni natalizie.

La coltivazione della Skimmia è piuttosto semplice, ma prevede alcune accortezze che è bene rispettare:

  • il terreno, deve essere leggermente acido, ricco di nutrienti e ben drenato
  • l'esposizione al sole non deve essere eccessiva, meglio se in mezz'ombra
  • l'irrigazione varia a seconda della stagione. In autunno e inverno, la pianta richiede poche annaffiature, mentre in estate dovrebbe essere annaffiata quotidianamente per evitare la disidratazione.

Viola invernale - Viola del Pensiero (o Viola Cornuta)

Le varietà di viola, noti come viola del pensiero o viola cornuta, sono ibridi che fioriscono da settembre a ottobre fino alla primavera. 

Sono anch'esse piante che resistono bene alle basse temperature, anche se il gelo intenso potrebbe danneggiarle. Per evitare che ciò avvenga, si possono avvolgere in un tessuto protettivo che lascia respirare impedendo al freddo e alla neve di penetrare tra le radici.

Per garantire la migliore fioritura possibile, queste piante dovrebbero essere posizionate all'aperto in un luogo ben soleggiato e in un terreno fertile, ben drenato e nutrito. 

Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Mental health

575 articoli pubblicati

Contenuti correlati
rosmarino in vaso
Rosmarino in vaso: come coltivarlo?

È possibile coltivare il rosmarino in vaso? Scopriamo quali attenzioni richiede quest'erba aromatica così popolare e cosa sapere per farla crescere al meglio.

Una piantina di origano
Coltivazione di origano in vaso: ecco come fare

Coltivazione di origano in vaso: i passaggi per piantare l'erba aromatica tra le più usate in cucina per insaporire i piatti. Ecco come fare.