icon/back Indietro Esplora per argomento

Amare un uomo sposato: perché si diventa l'amante

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 20 Gennaio, 2023

Amare un uomo sposato: perché accade e cosa comporta

Amare un uomo sposato è una situazione molto frequente che, a seconda di come si vive la relazione, può portare anche ad intense sofferenze. Perché alcune persone scelgono deliberatamente di vivere una storia d'amore con qualcuno che ha già una famiglia? Facciamo luce sui motivi di tale decisione.

Cosa significa amare un uomo sposato

Innamorarsi di un uomo sposato è una situazione molto più frequente di quanto non si possa immaginare. Queste storie d'amore iniziano spesso per caso, ma passata la fase di eccitamento iniziale, si possono trasformare in vere e proprie gabbie nelle quali il rapporto non riesce mai ad evolvere. Chi sceglie di legarsi ad una persona già impegnata sacrifica la propria vita in nome di una speranza che, molte volte, viene disattesa.

Essere innamorata di un uomo sposato significa vivere una storia d'amore caratterizzata da frequenti sbalzi emotivi e da un tempo che non è mai dedicato al 100% ma è sempre a metà. Soprattutto in occasione delle festività o dei periodi di vacanza, è difficile che ci si possa incontrare, inoltre il rapporto è destinato a rimanere in clandestinità.

I sentimenti più frequenti che caratterizzano questo tipo di legami sono:

  • solitudine;
  • tristezza;
  • depressione.

Tutto questo, però, viene unito ad un forte senso di eccitamento, dall'idea di stare trasgredendo le norme sociali e, in qualche modo, di essere protagonisti di un'avventura unica e speciale.

Altri elementi tipici che compaiono nei legami di chi si dichiara innamorata di un uomo sposato sono i seguenti:

  • il fatto che gli amanti hanno a disposizione poco tempo per stare insieme e per vivere il loro rapporto. Questo fa sì che, più che una conoscenza approfondita, si crei un intenso legame fisico;
  • una forte dose di passione. L'aspetto che si ritrova maggiormente nei rapporti segreti è sicuramente una grande eccitazione fisica e un travolgente desiderio di trascorrere con il partner attimi tanto fugaci quanto indimenticabili;
  • la sensazione di stare vivendo una fase di costante innamoramento. Le coppie che si formano alla luce del sole passano attraverso quattro momenti ben distinti: l'attrazione fisica, l'innamoramento, l'amore pieno e il post innamoramento. Quando il tempo trascorso insieme è poco, diventa difficile raggiungere e superare il momento dell'amore, quindi si tende a vivere un rapporto che rimane sempre agli albori senza mai maturare.

I lati negativi di essere innamorata di un uomo sposato

Se per chi è già impegnato in una relazione famigliare il fatto di avere un amante può apparire un elemento eccitante e rinvigorente per la propria autostima, chi, invece, si trova dall'altra parte può sperimentare tutta una serie di sentimenti negativi difficili da superare.

Amare una persona sposata, infatti, significa vivere in una perenne attesa. Vi è la speranza (o l'illusione) che egli presto lascerà la sua famiglia per iniziare un nuovo capitolo insieme, e con questo obiettivo in mente ci si ritrova ad accontentarsi del (poco) tempo che viene concesso.

Chi si innamora di un individuo già impegnato investe anni della sua vita in una storia che, la maggior parte delle volte, non ha futuro: bloccato emotivamente e incapace sia di interrompere la relazione sia di aprirsi ad altri legami, il soggetto si ritrova legato a qualcuno che lo illude con la promessa di happy ending romantico senza però impegnarsi mai veramente per cambiare le cose.

Amare un uomo sposato può, in molti casi, essere fonte di grande frustrazione, inoltre aumenta l'insicurezza in se stessi; si tende a vivere nell'attesa di un cambiamento che difficilmente arriverà, inoltre una relazione che non è in grado di evolversi fino a superare la fase dell'eccitazione e dell'innamoramento, difficilmente potrebbe funzionare una volta uscita allo scoperto.

Questa è, infatti, la ragione per la quale molte relazioni clandestine, una volta scoperte, non si strutturano diventando a tutti gli effetti ufficiali, e naufragano sebbene non sussistano più dei veri e propri impedimenti reali.

Perché si amano uomini già sposati?

Può capitare di innamorarsi perdutamente di una persona già impegnata sentimentalmente, tuttavia perché alcuni sembrano preferire questo tipo di relazione? Quali sono le cause a livello psicologico che conducono ad amare uomini sposati? Ecco alcune possibili interpretazioni:

  • chi ricerca relazioni con individui già impegnati tenta, inconsciamente, di proteggere se stessa dalla possibilità di essere ferita emotivamente. In questo la donna non si impegna nella storia d'amore e non investe il 100% delle sue energie in quanto l'altro non è libero. Si tratta di una forma di auto protezione che, tuttavia, ha come conseguenza una pesante ipoteca sul futuro;
  • un partner assente e non disponibile richiama una figura genitoriale (in genere il padre) che a sua volta non è stato in grado di fornire alla figlia la sua presenza, sia fisicamente che emotivamente;
  • basso livello di autostima che porta la persona a sentire di non meritare un legame ufficiale. Per questi soggetti l'affermazione "amo un uomo sposato" equivale a una sorta di legittimazione della loro inferiorità. In una situazione di questo tipo, infatti, la delusione, l'insoddisfazione e la legittimazione vengono giustificate inconsciamente con l'idea di non "essere abbastanza" per l'altro;
  • la relazione con uomo sposato viene vissuta come una sorta di scappatoia per non affrontare le mancanze presenti in altre aree della vita, come ad esempio i rapporti interpersonali o la propria realizzazione professionale;
  • il soggetto che intrattiene questo tipo di relazione per lungo tempo può caratterizzarsi per una sorta di dipendenza emotiva nei confronti dell'altro.

Quando interrompere la relazione con un uomo sposato?

Decidere di interrompere un rapporto con una persona sposata non è semplice, soprattutto se la relazione si trascina da anni; in alcuni casi potrebbe essere necessario avvalersi di un aiuto psicologico, tuttavia questa scelta è fondamentale per ritrovare serenità e fiducia in se stessi.

Quando la storia d'amore non si evolve e le promesse di un futuro insieme vengono sistematicamente smentite, oppure quando l'altalena emotiva diventa impossibile da sostenere, può essere arrivato il momento di chiudere definitivamente questo capitolo.

Alcuni campanelli d'allarme che dovrebbero far riflettere circa la possibilità di troncare la relazione sono:

  • la constatazione che il rapporto è arrivato ad un punto morto
  • si ricevono solo le briciole e si vive in una sorta di privazione emotiva
  • l'alternanza tra euforia e tristezza è una costante della propria esistenza e diventa difficile mantenere un equilibrio
  • si è messo in stand by il mondo esterno per rimanere a disposizione di un uomo, arrivando a sacrificare amicizie, occasioni d'incontro, viaggi o trasferte lavorative
  • si prova una forte insoddisfazione nei confronti della propria vita
  • l'uomo del quale si è innamorate non accenna minimamente a voler lasciare la sua famiglia per portare la relazione alla luce del sole
  • la passionalità supera di gran lunga la comunione d'intenti e di visione.

Quando un insieme di questi fattori porta a vivere male la propria vita e a provare una forte frustrazione, allora può essere effettivamente arrivato il momento di riconsiderarne alcuni aspetti, a cominciare proprio dal tipo di relazione che si sta portando avanti.

Amare un uomo sposato, infatti, comporta un grande sacrificio emotivo e non sempre rappresenta una scelta positiva e rispettosa di si stessi. Molto, però, dipende da quale fase della propria esistenza si sta attraversando, da quanto si sta investendo nella relazione e da cosa ci si aspetta per il futuro.

Condividi
Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr.ssa Giusy Messina
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Relazioni

915 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Giusy Messina
Contenuti correlati
Sessione di terapia tra terapista e paziente donna che sorride
Bonus psicologo 2024: ecco le direttive per la richiesta

Le modalità per richiedere il Bonus psicologo nel 2024 sono state rese note: scopri maggiori dettagli su come presentare la domanda nel modo corretto. 

Una donna triste
Pensieri suicidari: quali sono le cause e come affrontarli

I pensieri suicidi possono manifestarsi in diversi modi da persona a persona, ma è sempre importante cercare assistenza medica immediata. Scopri di più.

icon/chat