Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Alcalosi

Alcalosi

Alcalosi
Curatore scientifico
Dr. Virgilio De Bono
Specialità del contenuto
Medicina generale

Quali sono le cause?

I reni e i polmoni mantengono il corretto equilibrio nel corpo (corretto livello di pH) delle sostanze chimiche, chiamate acidi e basi. La diminuzione di anidride carbonica (acido) o un aumento del livello di bicarbonato ( base) rende il corpo troppo alcalino, una condizione chiamata alcalosi

Quanti tipi di alcalosi esistono?

Le tipologie di alcalosi sono varie. Si parla di:

  • Alcalosi respiratoria. Causata da un  basso livello di anidride carbonica nel sangue, può essere originata da: febbre, alta quota, mancanza di ossigeno, malattie epatiche, iperventilazione, intossicazione da parte di salicilato.
  • Alcalosi metabolica. Si presenta quando c’è una presenza eccessica di bicarbonato nel sangue.
  • Alcolosi ipocloremica. La causa è una mancanza di cloruro, provocata, ad esempio, dà vomito prolungato.
  • Alcalosi Hypokalemica. Si ha quando c’è mancanza, o calo, di potassio, magari a causa di assunzione di diuretici.
  • Alcalosi compensata. Si verifica quando il corpo torna ad un equilibrio acido-basico normale, ma i livelli di bicarbonato e anidride carbonica rimangono anomali.

L’alcalosi metabolica è causata dalla presenza di livelli elevati di bicarbonato nel sangue. Si può verificare a causa di alcune malattie renali.

L’alcalosi ipocloremica è causata da un'estrema mancanza o perdita di cloruro, come ad esempio dopo il vomito prolungato.

L’alcalosi ipokaliemica è causata da una risposta dei reni ad un’estrema mancanza o la perdita di potassio. Questo può accadere quando si assumono farmaci diuretici.

Quali sono i sintomi?

I principali sono:

  • Confusione
  • Tremore
  • Sensazione di testa vuota
  • Contrazioni muscolari
  • Nausea
  • Intorpidimento o formicolio di viso, mani e piedi
  • Spasmi muscolari prolungati

Come si diagnostica?

Il medico può prescrivere i seguenti esami in cui si sospetti un caso di alcalosi.

  • Emogasanalisi arteriosa
  • Pannello metaboico di base
  • Analisi delle urine
  • pH delle urine

Come si cura?

Per l’alcalosi causata da iperventilazione, la respirazione in un sacchetto di carta consente di mantenere più biossido di carbonio nel vostro corpo, che migliora l'alcalosi.

Alcuni farmaci possono essere necessari per correggere la perdita chimica di elementi, come il cloruro e il potassio. 

Quali possono essere le conseguenze di un’alcalosi non curata?

Se non trattata o non trattata adeguatamente, le complicazioni possono includere:

Quando consultare un medico?

È bene consultare un medico se ci si sente confusi, incapaci di concentrarsi e ci manca il respiro. Altri sintomi da non sottovalutare sono:

  • Perdita di conoscenza
  • Peggioramento veloce dei sintomi di alcalosi
  • Gravi difficoltà respiratorie

 

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Mal di pancia
Il mal di pancia è un disturbo molto comune, anche tra i più piccoli. Può essere causato da un eccesso di aria intestinale, da un virus o...
Febbre
Con il termine febbre si indica una temperatura corporea superiore a 38°C. La febbre si verifica quando le difese immunitarie combattono ...
Singhiozzo
Il singhiozzo è un fenomeno normale ed innocuo, anche se talvolta può risultare fastidioso. In casi molto rari, esso può celare una condi...