Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Criptozoospermia

Criptozoospermia

Criptozoospermia
Curatore scientifico
Dr. Giuseppe Dovinola
Specialità del contenuto
Andrologia

Che cos’è la criptozoospermia?

La criptospermia o criptozoospermia è una condizione in cui non si possono osservare spermatozoi nel seme appena emesso (ma questa è l’azoospermia classica e abbastanza frequente) Quando invece non si trovano spermatozoi dopo una lunga centrifugazione ed attenta ricerca microscopica allora si parla di criptozoospermia, anche se su questo non vi è accordo univoco in letteratura.

La parola "cripto" significa nascosto, e come suggerisce il termine i pazienti con questo problema presentano sporadicamente spermatozoi nello sperma, ma poiché il loro numero è molto ridotto sono molto difficili da trovare ed è facile perderli. Questo è un problema comune quando l'analisi del seme viene condotta in un laboratorio medico generico, dove i tecnici non hanno particolare esperienza di analisi dello sperma. Molti operatori faranno l'analisi microscopica in modo abbastanza superficiale e riporteranno azoospermia, cioè assenza di spermatozoi nello sperma.

Questo fatto può essere molto fuorviante, portando il paziente ed il medico in un labirinto. Molti pazienti finiscono per sottoporsi a chirurgie non necessarie, come biopsie del testicolo e persino VEA (anastomosi vaso epididimale), perché la diagnosi non era corretta.

Questo è il motivo per cui è molto importante che prima di etichettare un campione come azoospermico, il tecnico di laboratorio centrifughi il campione di sperma e analizzi attentamente il pellet per individuare eventuali spermatozoi.

Non solo è importante per i tecnici essere al corrente dell'esistenza di questo disturbo, ma è allo stesso modo importante che i pazienti siano attenti. Quindi, se dall'analisi del tuo sperma è stata riscontrata azoospermia, ci sono due cose che devi fare.

Dovresti fornire al laboratorio due campioni provenienti da due eiaculazioni in sequenza, il secondo campione a distanza di 1-2 ore dal primo. Il secondo campione conterrà sicuramente qualche spermatozoo anche se il primo non ne conteneva, perché è più fresco. Richiedi esplicitamente al laboratorio di centrifugare il campione di sperma e di analizzare il pellet. I buoni laboratori lo fanno già normalmente, sfortunatamente non è sempre così. Ciò è particolarmente vero se sono occasionalmente stati trovati spermatozoi nei tuoi campioni.

La ragione per cui queste azioni possono fare la differenza è che se sono presenti degli spermatozoi nel tuo sperma la cura migliore per te è l'iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo, senza bisogno di sprecare tempo e denaro in cure o trattamenti chirurgici inefficaci.

Cosa fare in caso di criptozoospermia?

Per questo tipo di problema è il biologo del centro di infertilità di coppia che, generalmente, si prende cura del recupero di eventuali spermatozoi recuperabili.

Questo fatto può essere molto fuorviante, portando il paziente e il medico in un labirinto. Molti pazienti finiscono per sottoporsi a chirurgie non necessarie, come biopsie del testicolo e persino VEA (anastomosi vaso epididimale), perché la diagnosi non era corretta.

Questo è il motivo per cui è molto importante che prima di etichettare un campione come azoospermico, il tecnico di laboratorio centrifughi il campione di sperma e analizzi attentamente il pellet per individuare eventuali spermatozoi.

Non solo è importante per i tecnici essere al corrente dell'esistenza di questo disturbo, ma è allo stesso modo importante che i pazienti siano attenti. Quindi, se dall'analisi del tuo sperma è stata riscontrata azoospermia, ci sono due cose che devi fare.

Dovresti fornire al laboratorio due campioni provenienti da due eiaculazioni in sequenza, il secondo campione a distanza di 1-2 ore dal primo. Il secondo campione conterrà sicuramente qualche spermatozoo anche se il primo non ne conteneva, perché è più fresco. Richiedi esplicitamente al laboratorio di centrifugare il campione di sperma e di analizzare il pellet. I buoni laboratori lo fanno già normalmente, sfortunatamente non è sempre così. Ciò è particolarmente vero se sono occasionalmente stati trovati spermatozoi nei tuoi campioni. 

Come si cura la criptozoospermia?

Occorre sempre effettuare un corretto inquadramento dell’urologo / andrologo. Ciò è molto importante, prima di affrontare l’iter di fertilizzazioni cosiddette artificiali, perché i problemi alla prostata (specie infettivi o congestivi, trascurati) sono spesso alla base di una scarsa qualità del seme.

Una cura possibile è l'iniezione intracitoplasmatica dello spermatozoo, senza bisogno di sprecare tempo e denaro in cure o trattamenti chirurgici inefficaci.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Ipotrofia testicolare
L'ipotrofia testicolare è una condizione in cui i testicoli sono più piccoli del normale
Scroto acuto
Lo scroto acuto corrisponde ad alcune condizioni patologiche aventi una forte sintomatologia dolorosa a carico dello scroto e delle parti...
Infertilità Maschile
l'infertlità è la condizione di difficoltà nel concepimento di un figlio. Le cause sono differenti così come i rimedi e le cure.