Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Cruralgia

Cruralgia

Cruralgia
Curatore scientifico
Elisabetta Ciccolella
Specialità del contenuto
Reumatologia

Cos'è la cruralgia?

La cruralgia è un dolore acuto che si verifica nelle gambe.

Nonostante sia meno comune della sciatalgia, la cruralgia è molto più dolorosa e si verifica maggiormente negli over 50. 
Il dolore può essere talmente importante da paralizzare l’arto dal ginocchio fino al piede.

Cosa è il nervo cruciale?

Il nervo crurale è il più grande nervo che parte dal plesso lombare, attraversa l’inguine, il quadricipite per poi arrivare fino al piede. Infatti, il nervo crurale contiene le fibre nervose provenienti dalle radici spinali L2, L3 ed L4.

Il nervo crurale innerva i muscoli anteriori della coscia, ovvero i cosiddetti muscoli flessori dell'anca ed i muscoli estensori del ginocchio.

Quali sono le cause?

La causa principale della cruralgia è l'infiammazione del nervo stesso. 

L’infiammazione, a sua volta, è secondaria ad altri eventi: 

  • un’ernia al disco può causare un restringimento del nervo crurale;  
  • patologie come l’osteoartrite, possono causare il deterioramento dei dischi intervertebrali e della stessa colonna vertebrale e, di conseguenza, danneggiare i nervi del plesso lombare. 
In casi più complessi, la cruralgia può essere causata dalla spondilodiscite, ovvero un'infezione a carico dei dischi intervertebrali. In altre parole, il dolore è il risultato di una compressione non fisiologica del nervo crurale.

Quali sono i sintomi della cruralgia?

Il sintomo della cruralgia è il dolore alla parte anteriore e/o alla parte interna della coscia. 

Come spiegato sopra, il dolore può essere talmente forte da paralizzare i muscoli intorno al ginocchio e, nei casi più gravi, il dolore può manifestarsi insieme al formicolio, alla sensazione di bruciore e al senso di intorpidimento a carico dell'altro interessato.

Come si diagnostica?

La cruralgia viene diagnosticata oltre che dopo un'attenta valutazione neurologica, tramite una serie di esami di diagnostica per le immagini.

Infatti, tramite i raggi, la risonanza la risonanza magnetica e l'elettromiografia è possibile risalire alla causa della cruralgia per meglio curarla.

Come si cura la cruralgia?

Il primo approccio è sicuramente rappresentato dal riposo assoluto per almeno due giorni.

A seconda dell'intensità del dolore, vengono prescritti antinfiammatori non steroidei o paracetamolo. La chirurgia è considerata l'ultima spiaggia nel caso in cui bisogna provvedere a un allargamento del canale lombare oppure alla rimozione di un’ernia al disco, motivi per i quali è molto importante capire cosa ha causato la cruralgia.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Osteoartrosi del ginocchio
Nonostante possa insorgere anche nei giovani, sebbene in casi rari, l'osteoartrosi è più comune nelle persone di età superiore ai 45 anni...
Costocondrite
La costocondrite è causata da un’infiammazione delle articolazioni tra le cartilagini che uniscono le costole superiori allo sterno. Il d...
Anterolistesi
Si tratta della spondilolistesi più comune: interessa dal 3% al 7% della popolazione. Le vertebre maggiormente colpite sono la quarta e l...