Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Disturbo Della Crescita

Disturbo della crescita

Curatore scientifico
Dr. Giuseppe Pingitore
Specialità del contenuto
Pediatria

Cos’è

Ognuno cresce e matura in modo diverso. Si può essere più alto del migliore amico in quarta elementare, ma poi in prima media il migliore amico può essere più alto di te. Di solito, questo è normale.

Il disturbo della crescita, tuttavia, significa che un bambino ha una crescita anormale, per esempio può avere una crescita molto più lenta o molto più veloce rispetto ad altri ragazzi della stessa età.

Qual è la crescita normale

Se la crescita non è la stessa per tutti i bambini, come fanno i medici a sapere qual è quella normale?

La valutazione di normalità della crescita viene fatta facendo riferimento a delle tabelle, costruite nel corso degli anni, ottenute misurando la lunghezza e il peso  di tantissimi bambini di diverse età e differente sesso. Queste misurazioni, rappresentate in forma grafica, costituiscono i così detti “grafici dei percentili di crescita”. Generalmente, praticamente sempre nei primi mesi e anni di vita, il medico pesa e misura il bambino durante le varie visite di controllo e confronta le misurazioni effettuate con i grafici di normalità. Poiché i bambini crescono in modo diverso, il medico riferisce ai genitori in quale percentile di crescita il loro bambino si colloca. Facciamo qualche esempio: se si è nel 50% di media sul grafico di crescita, significa che una metà dei bambini della stessa età e sesso sono più alti e l’altra metà sono più bassi. Se la misurazione cade nel 25% significa che il 75% dei bambini di quella età e sesso sono più alti e il 25% sono più bassi, e così via.

Si considerano come variazioni della normalità le misurazioni comprese tra il 3% e il 97% percentile. I bambini che sono al di sotto del 3% percentile o al di sopra del 97% stanno crescendo molto meno e molto più della maggior parte degli altri bambini, e possono avere un problema di crescita. In queste situazioni, generalmente il medico decide di controllare se tutto va bene.

Per una valutazione più precisa il medico si informa anche sulle misure dei genitori (altezza e peso). Peso, e soprattutto altezza del bambino, infatti, potrebbero risentire fortemente della influenza genetica dei genitori.

Problemi con la pubertà

La pubertà è la fase della vita in cui avviene lo sviluppo sessuale, come lo sviluppo del seno, la comparsa del ciclo mestruale nelle ragazze e la crescita del pene e dei testicoli nei maschi. Durante la pubertà, oltre allo sviluppo degli organi sessuali, si va incontro ad un forte aumento della velocità di crescita, sotto l’azione degli ormoni sessuali.

Quando questi cambiamenti avvengono prima dei 7 o 8 anni nelle ragazze o 9 anni nei maschi, si parla di pubertà precoce. In un primo momento, questi bambini possono essere più alti dei loro coetanei, ma in seguito smettono di crescere prima della maggior parte degli altri ragazzi e quando diventano adulti avranno una statura inferiore rispetto agli altri. Di solito, i bambini con la pubertà precoce possono essere trattati con farmaci che aiutano correggere questo problema.

La pubertà tardiva si verifica quando gli ormoni e le modifiche del corpo che dovrebbero avvenire al momento della pubertà avvengono più tardi del normale o talvolta non avvengono. Le ragazze che non hanno iniziato la pubertà a 13 anni circa e i ragazzi che non hanno iniziato a 15 anni presentano un ritardo della pubertà. Quando finalmente la pubertà arriva, da sola o con il trattamento, questi ragazzi hanno una crescita sostenuta e tendono a raggiungere i loro coetanei, a volte crescono fino ad essere anche più alti.

Ormoni e disturbi della crescita

Una delle ghiandole nel corpo si chiama ghiandola pituitaria. Si trova nella parte inferiore del cervello e ha la forma di una nocciolina. Essa può essere di piccole dimensioni, ma è di grande importanza. La ghiandola pituitaria produce l'ormone della crescita, che è essenziale per assicurare una crescita normale.

Quando la ghiandola pituitaria non produce abbastanza ormone della crescita la condizione è chiamata ipopituitarismo. Questo può determinare un rallentamento della crescita del bambino. Con delle analisi sul sangue si può capire se i bambini che crescono poco producano abbastanza ormone della crescita. Se c’è una carenza dell’ormone della crescita, questo può essere somministrato mediante delle iniezioni al fine di agevolare una crescita normale.

Un'altra ghiandola che produce ormoni importanti per la crescita è la tiroide. Si trova sulla parte anteriore del collo, appena sotto il pomo d'Adamo. Ha la forma di una farfalla e si muove su e giù quando si deglutisce.

La tiroide produce un ormone chiamato tiroxina. Se ne produce troppo poca, la condizione si chiama ipotiroidismo . Avere poca tiroxina comporta una crescita più lenta. Anche in questo caso basta un semplice esame del sangue per misurare il livello di ormone tiroideo ed, eventualmente, somministrarlo in compresse per sopperire alla carenza.

Altri motivi per cui i bambini potrebbero non crescere normalmente

Gli ormoni svolgono un ruolo importante nella crescita, ma i bambini potrebbero non crescere normalmente per altri motivi, tra cui:
  • Le malattie croniche quali malattie cardiache e renali, fibrosi cistica, artrite reumatoide giovanile e l'anemia falciforme, possono  rallentare la crescita in alcuni casi.
  • Problemi durante la gravidanza: alla donna che aspetta un bambino viene consigliato di non fumare e non bere anche perché queste abitudini possono rallentare la crescita del feto in utero. Un bambino può essere troppo piccolo già al momento della nascita e alcuni rimangono piccoli per tutta la vita. Questa condizione è chiamata ritardo della crescita intrauterino o IUGR. Alcune infezioni durante la gravidanza, altri problemi di gravidanza e alcune malattie genetiche possono causare questo problema.
  • Difetto di crescita per carenze nutrizionali. Alcuni bambini non crescono e non aumentano di peso normalmente perché non mangiano abbastanza. Questa condizione è generalmente transitoria e sparisce con una normale alimentazione.
  • Condizioni genetiche. Alcune condizioni genetiche possono causare ritardi nella crescita. Alcune ragazze che sono basse potrebbero avere la sindrome di Turner. Questo significa che hanno un cromosoma X invece di due o che uno dei loro cromosomi X è anormale. Un'altra malattia genetica, la sindrome di Marfan, causa una crescita eccessiva e uno sviluppo in lunghezza esagerato di gambe e braccia. Questi soggetti possono anche avere problemi di cardiaci e agli occhi.
Molti di questi disturbi della crescita possono essere trattati con successo. Un intervento medico, dopo una corretta diagnosi, può in molti casi impedire il disturbo della crescita.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Orecchioni
Gli orecchioni sono una malattia infettiva virale e molto comune tra i bambini; questa patologia si manifesta con febbre e gonfiore delle...
Enuresi
L'enuresi è una condizione di non controllo della propria vescica, che riguarda soprattutto i bambini. Generalmente, questa condizione si...
Palatoschisi
La palatoschisi è una malformazione congenita del palato, che mostra un'apertura nella parte anteriore del palato duro. Generalmente, è a...