Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Edema Spongioso

Edema spongioso

Curatore scientifico
Dr. Alfredo Bitonti
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia

Cosa è l'edema spongioso?

Questa condizione è spesso causata da una reazione di protezione del corpo, in risposta ad una lesione o a un’infiammazione; quando il corpo è ferito, le cellule del sangue vengono inviate verso le lesioni, questa azione può causare un accumulo di fluidi e provocare un edema del midollo osseo.

Può anche essere un sintomo di un'altra condizione medica o di alcune malattie, come l’osteoporosi o qualche tipo di tumore. I sintomi possono o non possono verificarsi con questa patologia, i sintomi più comuni sono gonfiore e / o dolore nel sito della lesione. A seconda della gravità del gonfiore, le opzioni di trattamento possono comprendere riposo, farmaci, iniezioni di steroidi o interventi chirurgici.

La sostanza flessibile all'interno di un osso è una specie di spugna; il midollo osseo è responsabile della produzione di nuove cellule del sangue. Queste cellule - globuli rossi, globuli bianchi e piastrine - trasportano l’ossigeno, combattono le infezioni e consentono la coagulazione del sangue per permettere alle emorragie eccessive, causate da un infortunio, di bloccarsi in tempo. L’edema o l'infiammazione causata dal liquido in eccesso, è il risultato tipico di una lesione o di una condizione di base.

Quali sono le cause?

Il gonfiore nel midollo osseo, con conseguente edema dello stesso, può verificarsi dopo incidenti come fratture, una discontinuità dell'osso, lesioni legamentose e contusioni ossee. Un'altra causa della BME è una condizione nota come sinovite, che è l'infiammazione della membrana sinoviale, il rivestimento delle articolazioni. Questo accumulo eccessivo di liquidi può verificarsi anche in caso di presenza di osteoartrite, una malattia articolare causata da usura; da osteoporosi, o rammollimento dell'osso; da ischemia, una diminuzione del flusso di sangue; da tumori.

Quali sono i sintomi e le diagnosi?

L’edema del midollo osseo può essere presente con o senza dolore e disfunzioni del midollo. Spesso, i sintomi che si provano riguardano l’accumulo di liquido. Ad esempio, ricorrenti sono il dolore, da lieve a moderato, che può essere presente con i cambiamenti strutturali, quali gonfiore del giunto, che si verifica nel corso del tempo.

Questo può essere visto come un sintomo dell’artrite, quando il dolore è più grave, quando è acuto potrebbe essere un segno di una sorta di trauma all'osso, come spesso si è visto con ecchimosi o fratture. I liquidi in eccesso o l’infiammazione, che sono il risultato del BME, si rilevano comunemente attraverso immagini radiografiche, come la risonanza magnetica (MRI).

Quali sono i trattamenti consigliati?

Il trattamento per l'edema del midollo osseo corrisponde direttamente alla causa del gonfiore e dell’accumulo di liquidi. Una cura adeguata contro le lesioni acute e la gestione delle patologie che causano questo aumento di liquido del midollo osseo, può alleviare i sintomi di dolore e di disfunzione. L'uso di analgesici, e nei casi più gravi, le iniezioni di steroidi per diminuire l'infiammazione, possono essere utilizzati in alcuni casi.

L'intervento chirurgico per riparare i legamenti danneggiati o le fratture o la rimozione di crescite tumorali, potrebbe risultare necessario al fine di diminuire i problemi cronici o l’edema di lunga durata.

Anche se i trattamenti per aiutare ad alleviare i sintomi sono disponibili, non esiste attualmente alcuna cura per l'edema del midollo osseo.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Olistesi
L'olistesi è una malattia che riguarda principalmente le vertebre lombari della colonna vertebrale.
Sindrome compartimentale
La sindrome compartimentale è una dolorosa condizione che avviene quando la pressione intramuscolare raggiunge livelli pericolosi.
Mal di schiena
Il mal di schiena è una condizione comune che colpisce molte persone.