Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Orecchio Del Nuotatore

Orecchio del nuotatore

Orecchio del nuotatore
Curatore scientifico
Dr. Francesco Asprea
Specialità del contenuto
Otorinolaringoiatria

Che cos'è l'orecchio del nuotatore?

L'otite esterna o orecchio del nuotatore è un'infezione della pelle che copre l'orecchio esterno e del canale auricolare.

Quali sono le cause dell'orecchio del nuotatore?

L'orecchio del nuotatore è un'infezione batterica causata da:

  • streptococco
  • stafilococco
  • pseudomonas
  • batteri

L'orecchio del nuotatore di solito è causato dall'esposizione eccessiva dell'orecchio all'acqua in attività come nuoto o altri sport acquatici. Quando l'acqua si raccoglie nel condotto uditivo la pelle può diventare umida e si può ammorbidire, diventando uno spazio ospitale per i batteri. Tagli o abrasioni nel rivestimento del canale uditivo possono predisporre a infezioni batteriche del condotto uditivo.

Quali sono i sintomi dell'orecchio del nuotatore?

Il primo sintomo di infezione è una sensazione di prurito e la percezione che l'orecchio sia tappato. Successivamente, il canale uditivo si gonfia e l'orecchio inizia a drenare. In questa fase l'orecchio è dolorante. Il condotto uditivo può gonfiarsi e può di conseguenza farlo anche il lato interessato del viso. Infine, i linfonodi (le ghiandole) del collo possono ingrandirsi, rendendo difficile o dolorosa l'apertura della mandibola. Le persone affette da orecchio del nuotatore potrebbero subire una perdita temporanea dell'udito nell'orecchio interessato.

Che cos'è l'orecchio del nuotatore cronico?

L'orecchio del nuotatore cronico è un'otite esterna che persiste per più di quattro settimane o che si verifica per più di quattro volte l'anno. Questa patologia può essere causata da:

  • infezione batterica
  • malattia della pelle (eczema o seborrea)
  • fungo
  • irritazione cronica
  • allergia
  • drenaggio cronico dovuta all'otite media
  • tumori (in rari casi)
  • tic nervosi in cui si ci gratta frequente l'orecchio

Come si cura l'orecchio del nuotatore?

Indipendentemente dalla causa, l'umidità e l'irritazione accentuano il problema. Per questo motivo, l'orecchio dovrebbe essere mantenuto asciutto. Graffiare la parte interna delle orecchie e usare tamponi di cotone sono due azioni che devono essere evitate. Bisogna anche evitare l'uso di apparecchi acustici fino a quando il gonfiore non si attenua. Il trattamento più comune per la cura dell'orecchio del nuotatore consiste nella somministrazione di gocce auricolari contenenti antibiotici per ridurre l'infiammazione. Può anche essere necessario in alcuni casi l'assunzione di antibiotici orali. Periodicamente bisogna sottoporsi ad aspirazione del canale uditivo per tenerlo aperto, per rimuovere i detriti e per ridurre la presenza dei batteri.

Come si può prevenire l'orecchio del nuotatore?

Per prevenire l'orecchio del nuotatore bisogna ridurre l'esposizione all'acqua. Se si è inclini alle infezioni, è consigliabile tappare l'orecchio quando si fa il bagno o si nuota. Si deve evitare di inserire strumenti o tamponi di cotone nelle orecchie. Bisogna cercare di mantenere l'orecchio libero dal cerume. Non si dovrebbe tentare di mettere qualcosa nel condotto uditivo (come per esempio un tampone) per cercare di rimuovere il cerume dall'orecchio. Se si è già affetti da un'infezione all'orecchio, se il timpano è perforato, se si è stati sottoposti a un intervento chirurgico all'orecchio, bisogna consultare il medico prima di essere sicuri di poter praticare nuoto o di poter utilizzare qualsiasi tipo di gocce per le orecchie.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Mal di gola
Il mal di gola è comunemente associato al dolore nella deglutizione. Il mal di gola può essere causato da un'infiammazione della faringe,...
Disfagia
La disfagia è il termine medico per indicare la difficoltà di deglutizione.
Otite
L’otite è un’infiammazione, acuta o cronica, che interessa l’orecchio. Vi sono due forme principali: esterna o interna.