Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Sindrome Da Prolasso Valvolare Mitralico

Sindrome da prolasso valvolare mitralico: sintomi, diagnosi, cura

Curatore scientifico
Dr. Domenico Miceli
Specialità del contenuto
Cardiologia

Cos'è la sindrome da prolasso valvolare mitralico?

La sindrome da prolasso valvolare mitralico, nota anche come "sindrome del click mormorio" e "sindrome di Barlow", è la più comune anomalia delle valvole cardiache e colpisce il 5-10 per cento della popolazione mondiale.Una valvola mitrale normale si compone di due volantini sottili, lembi della valvola mitrale, a forma di paracadute, questi sono attaccati alla parete interna del ventricolo sinistro da una serie di stringhe chiamate "corde".Nei pazienti con prolasso della valvola mitralica, l'apparato mitralico (lembi della valvola e corde) viene colpito da un processo chiamato degenerazione mixomatosa. La degenerazione mixomatosa prevede l'allargamento e la ridondanza dei lembi e delle corde. Quando i ventricoli si contraggono, il prolasso ridondante nell'atrio sinistro, causa, a volte, perdite di sangue attraverso l'apertura della valvola (insufficienza mitralica). Quando l'insufficienza mitralica è grave può portare ad insufficienza cardiaca e anomalie del ritmo cardiaco. La maggior parte dei pazienti sono totalmente inconsapevoli del prolasso della valvola mitralica. Altri pazienti possono accusare una serie di sintomi.

Da cosa è causata la sindrome da prolasso valvolare mitralico?--------------------------------------------------------La sindrome da prolasso valvolare mitralico ha una forte tendenza ereditaria, anche se la causa esatta è sconosciuta.I membri della famiglia affetti sono spesso alti, magri, con lunghe braccia e dita e schiena dritta.Questa sindrome si è riscontrata più comunemente nelle donne tra i 20-40 anni, ma si verifica anche negli uomini.

Quali sono i segni ed i sintomi della sindrome da prolasso valvolare mitralico?

La maggior parte delle persone che accusano la sindrome da prolasso valvolare mitralico non hanno sintomi, tuttavia spesso si riscontra in coloro che lamentano:

  • affaticamento
  • palpitazioni
  • dolore toracico
  • ansia
  • emicrania

L'ictus è una complicazione molto rara di prolasso della valvola mitrale, la fatica è il disturbo più comune, ma i pazienti con prolasso della valvola mitrale possono avere squilibri nel loro sistema nervoso autonomo che regola la frequenza cardiaca e la respirazione, tali squilibri possono provocare inadeguato apporto di ossigeno nel sangue e ai muscoli durante l'esercizio fisico, causando affaticamento.Le palpitazioni sono sensazioni date da battiti cardiaci veloci o irregolari.Il dolore toracico acuto, se prolungato, è riportato in alcuni pazienti con prolasso della valvola mitralica, a differenza dell'angina; i dolori al petto con prolasso della valvola mitralica si verificano raramente durante o dopo l'esercizio fisico e non possono rispondere a nitroglicerina.Ansia, attacchi di panico e depressione possono essere associati al prolasso della valvola mitrale, invece, l'emicrania occasionalmente può essere legata al prolasso della valvola mitrale.

Come viene diagnosticata la sindrome da prolasso valvolare mitralico?

La sindrome da prolasso valvolare mitralico può essere diagnosticata per mezzo di uno stetoscopio, si avverte un ticchettio e dopo il ventricolo inizia a contrarsi. Questo click è sentito in modo da riflettere il serraggio dei lembi valvolari anomali contro il carico di pressione del ventricolo sinistro. Se è associata la perdita (rigurgito) di sangue attraverso l'apertura della valvola anomala, un suono sibilante(mormorio) può essere avvertito subito dopo il ticchettio.L'ecocardiografia (ecografia del cuore) è il test più utile per il prolasso della valvola mitrale e permette di misurare la gravità del prolasso e il grado di insufficienza mitralica. Si possono così rilevare anche le aree di infezione delle valvole anormali. L'infezione si chiama endocardite della valvola ed è molto rara, ma crea potenzialmente gravi complicazioni di prolasso della valvola mitrale. L'ecocardiografia può anche consentire di valutare l'effetto del prolasso e del rigurgito sul funzionamento dei muscoli dei ventricoli.Risulta fondamentale anche il monitoraggio Holter a 24 ore, si tratta di una registrazione continua del ritmo cardiaco del paziente su cassetta che permette di rilevare il ritmo della persona allorquando svolge la sua / sue attività quotidiane.Ritmi anomali che si verificano durante il periodo di prova vengono catturati su nastro ed analizzati in un secondo momento. Se ritmi anomali non si verificano tutti i giorni, la registrazione Holter potrebbe non riuscire a catturare questi ritmi anomali. Tali pazienti, dunque, possono poi essere dotati di un piccolo registratore da indossare per un massimo di alcune settimane. Quando il paziente rileva un palpito, può essere premuto un pulsante per registrare il ritmo cardiaco prima, durante e dopo le palpitazioni.

Qual è il trattamento per la sindrome da prolasso valvolare mitralico?

Per la sindrome da prolasso valvolare mitralicoesami di routine tra cui ecocardiogrammi ogni pochi anni possono bastare. L'insufficienza mitralica in pazienti con prolasso della valvola mitrale può portare ad insufficienza cardiaca, l'allargamento del cuore e ritmi anomali.Pertanto il prolasso della valvola mitrale in pazienti con rigurgito mitralico sono spesso valutati annualmente.Poiché l'infezione della valvola endocardite è una complicanza rara, ma potenzialmente grave di prolasso della valvola mitrale, i pazienti che vivono questa situazione fanno un trattamento con antibiotici prima di qualsiasi procedura.Quindi è necessario un intervento chirurgico quando vi è un grave rigurgito mitralico che causa peggioramento dell'insufficienza cardiaca e allargamento progressivo del cuore. Raramente, la rottura di una o più corde può causare improvvisi rigurgito mitralico e scompenso cardiaco che richiedono la riparazione chirurgica. In tutti i casi la riparazione della valvola mitrale è preferibile alla sostituzione della stessa.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Cuore polmonare
Il cuore polmonare è un disturbo cardiaco molto grave, che si manifesta con ipertrofia del miocardio ed è causato da una disfunzione a ca...
Arteriopatia periferica
L’arteriopatia periferica è una malattia dell'apparato circolatorio caratterizzata dal progressivo restringimento delle arterie, con cons...
Bradicardia
La bradicardia è un sintomo caratterizzato da una frequenza cardiaca che rimane al di sotto del range di normalità.