Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Malattie
  4. Tinea Versicolor

Tinea Versicolor

Curatore scientifico
Prof. Marcello Monti
Specialità del contenuto
Dermatologia

Che cosa è la tinea versicolor, e quali sono i sintomi?

La Tinea versicolor è una comune infezione fungina della pelle che spesso colpisce gli adolescenti ed i giovani adulti. Il termine versicolor si riferisce al fatto che provoca cambiamenti di colore nella pelle interessata, facendola diventare più chiara o più scura della pelle circostante. 

Le zone più comuni che colpisce sono le spalle, la schiena e il torace. A volte, può interessare le pieghe della pelle, come la piega del braccio, la pelle sotto il seno o l'inguine. La faccia è di solito risparmiata, anche se a volte i bambini possono avere zone del volto colpite. 

Quali sono le cause della tinea versicolor?

La tinea versicolor è causata da un lievito chiamato Malassezia furfur che normalmente vive sulla pelle della maggior parte degli adulti senza dare problemi.

I fattori che inducono la malattia sono poco conosciuti, ma l'alta umidità e i cambiamenti ormonali possono svolgere ruoli significativi. Tuttavia, molte persone con questa condizione molto comune sono perfettamente sane.

Poiché il lievito della Tinea versicolor è parte della normale flora cutanea degli adulti, questa condizione non è contagiosa, nel senso comune del termine.

Per il trattamento, è sufficiente applicare sulla pelle crema antifungina o solfosalicilica.

Le recidive sono frequenti e occorre ripetere il trattamento più volte. Questo lievito produce una sostanza chimica, che sembra inibire la normale produzione di pigmento nella pelle e questo comporta la presenza delle aree di pelle più chiara. A volte, sono necessari diversi mesi affinché il colore si possa nuovamente uniformare.

La Tinea versicolor non lascia decolorazione permanente sulla pelle a differenza della vitiligine.

Quali altre condizioni sono simili alla tinea versicolor?

Le seguenti condizioni sono a volte indistinguibili dalla tinea versicolor tramite semplice ispezione: 
  • Pitiriasi alba: è una lieve forma di eczema che produce piccole macchie sul viso, sulle spalle, sul busto
  • Vitiligine: il risultato è una perdita permanente del pigmento della pelle. La vitiligine è più probabile che interessi la pelle del contorno occhi e delle labbra o le nocche e le articolazioni. Le macchie sono di porcellana bianca e, a differenza di quelli della tinea versicolor, sono permanenti.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Tricodinia
La tricodinia è un fastidio che riguarda il cuoio capelluto e che si manifesta con prurito e dolore.
Cisti Sebacea
La Cisti Sebacea si presenta come una lesione cutanea dall'aspetto di un protuberanza o di un nodulo nella cute, e al tatto appare più du...
Cheratosi seborroica
Le cheratosi seborroiche sono lesioni pigmentate benigne, la cui causa è sconosciuta.