Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Sintomi
  4. Difficolta Di Linguaggio

Difficoltà di linguaggio

Difficoltà di linguaggio
Curatore scientifico
Dr. Domenico Giuseppe Bozza
Specialità del contenuto
Logopedia Neurologia

Cosa si intende per difficoltà di linguaggio?

La difficoltà di linguaggio è un tipo di disturbo della comunicazione. Il bambino può avere un ritardo nel linguaggio se non conosce le pietre miliari dello sviluppo linguistico per la sua età. Le sue abilità linguistiche possono svilupparsi a un ritmo più lento rispetto alla maggior parte dei bambini.

Possono avere difficoltà a esprimersi o a comprendere gli altri. Il loro ritardo può comportare una combinazione di problemi nell’udito, nel discorso, di disfunzioni cognitive, disgrafia, balbuzie, disortografia, disfonia, problemi di apprendimento, disprassia verbale.

Quali tipi di ritardo linguistico esistono?

Un ritardo linguistico può essere ricettivo, espressivo o una combinazione di entrambi. Un deficit di lingua ricettiva si verifica quando il bambino ha difficoltà a comprendere la lingua. Un disturbo del linguaggio espressivo avviene quando il bambino ha difficoltà a comunicare verbalmente.

Quali sono i sintomi?

Se il bambino ha un disturbo di linguaggio, vuol dire che non avrà raggiunto le basi della lingua tipiche della sua età. I sintomi specifici dipendono dall’età e dalla natura del ritardo linguistico.

I sintomi comuni di difficoltà di linguaggio includono:

  • Non parlare all'età di 2 anni
  • L'incapacità di parlare con poche frasi all'età di 3 anni
  • Difficoltà a seguire le indicazioni
  • Scarsa pronuncia o articolazione
  • Difficoltà a mettere insieme le parole per formare una frase
  • Lasciare delle parole fuori da una frase

I potenziali fattori di rischio per i problemi linguistici includono:

  • Essere maschio
  • Essere nato prematuramente
  • Avere un basso peso alla nascita
  • Avere una storia familiare di problemi di linguaggio o di lingua
  • Avere genitori con livelli di istruzione più bassi

Come viene diagnosticata la difficoltà di linguaggio?

Dopo aver effettuato una valutazione medica approfondita, il pediatra del bambino farà riferimento a un patologo linguistico. Eseguiranno una valutazione completa del linguaggio espressivo e ricettivo per determinare se il bambino ha un ritardo linguistico. L'esame si concentrerà su varie forme di comunicazione verbale e non verbale e utilizzerà misure standard e informali.

Dopo aver completato una valutazione linguistica, il logopedista può raccomandare altri esami. Ad esempio, un esame dell'udito può aiutare a determinare se il bambino ha problemi nel sentire quello che gli si dice. Il bambino può avere problemi di udito che sono stati trascurati, soprattutto se è molto piccolo.

Esiste un trattamento?

Dopo la diagnosi, il piano di trattamento del bambino prevede probabilmente la terapia linguistica e alle volte la musicoterapia, che è stato appurato aiuti molto in queste situazioni. Un patologo linguistico autorizzato completerà una valutazione per determinare i tipi di problemi che il bambino sta affrontando. Queste informazioni li aiuteranno a sviluppare e implementare un piano di trattamento.

Se il bambino ha condizioni sanitarie sottostanti, il medico può anche raccomandare altri trattamenti. Ad esempio, possono prescrivere una valutazione da un neuropsicologo.

Qual è la prospettiva di miglioramento?

Le prospettive del bambino variano a seconda della sua condizione specifica e dell'età. Alcuni bambini raggiungono i loro coetanei un po’ alla volta nel tempo. Altri bambini hanno più difficoltà a superare i ritardi di lingua e possono affrontare problemi nell'infanzia successiva. Alcuni bambini con ritardi di lingua hanno problemi di lettura come la dislessia o di comportamento a causa del loro sviluppo linguistico ritardato, provocato anche alle volte da autismo, sindrome di Asperger o un lieve ritardo mentale.

Se al bambino viene diagnosticato un disturbo specifico del linguaggio, è importante iniziare rapidamente il trattamento. Il trattamento precoce può aiutare a prevenire altri problemi di sviluppo, quali disagi sociali, di apprendimento e emotivi.

Per incoraggiare lo sviluppo del linguaggio del bambino, è utile seguire questi consigli:

  • Parlare con il bambino dal momento in cui è nato.
  • Rispondere al bambino.
  • Cantare al bambino.
  • Leggere ad alta voce al bambino.
  • Rispondere alle domande del bambino.
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Incubi
Gli incubi sono manifestazioni notturne, rappresentate da sogni infelici o spaventosi, che possono anche svegliare chi li sta facendo. Gl...
Crisi epilettiche (attacchi epilettici)
Si stima che in Italia circa il 5% della popolazione abbia avuto o avrà almeno una volta nella vita una crisi epilettica, ovvero una scar...
Dolore neuropatico
Il dolore neuropatico si manifesta come diretta conseguenza di un danno o di una malattia che colpisce il sistema nervoso.