Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Bypass Gastrico

Bypass gastrico

Bypass gastrico
Curatore scientifico
Dr. Francesco Ferrara
Specialità del contenuto
Gastroenterologia

Cosa è il bypass gastrico?

Il bypass gastrico e gli altri tipi di chirurgia che favoriscono la perdita di peso apportano modifiche al sistema digestivo per aiutare a perdere peso:

  • limitando la fame
  • riducendo l'assorbimento delle sostanze nutritive

Questi interventi chirurgici vengono realizzati se:

  • dieta ed esercizio fisico non hanno funzionato
  • se si hanno problemi di salute gravi a causa del peso

Ci sono molti tipi di interventi chirurgici finalizzati alla perdita di peso conosciuti collettivamente come chirurgia bariatrica. Il bypass gastrico è uno dei tipi più comuni di chirurgia bariatrica e molti chirurghi lo preferiscono perché ha in genere un minor numero di complicazioni degli altri interventi chirurgici. Inoltre, è necessario:

  • rendere permanenti le modifiche alla dieta
  • fare esercizio fisico

Quali sono i rischi del bypass gastrico?

Come per qualsiasi intervento chirurgico importante, il bypass gastrico comporta rischi potenziali per la salute, sia a breve che a lungo termine. I rischi connessi con la procedura chirurgica possono includere:

  • sanguinamento eccessivo
  • infezione
  • reazioni avverse all'anestesia
  • coagulazione del sangue
  • problemi polmonari o respiratori
  • perdite nel sistema gastrointestinale
  • morte (raro)

I rischi e le complicanze a lungo termine della chirurgia per la perdita del peso variano a seconda del tipo di intervento chirurgico. Essi possono includere:

  • occlusione intestinale
  • sindrome di dumping (diarrea, nausea o vomito)
  • calcoli biliari
  • ernie
  • accumulo di zuccheri nel sangue (ipoglicemia)
  • malnutrizione
  • perforazione dello stomaco
  • ulcere
  • vomito
  • morte (raro)

Come ci si prepara ad un intervento di bypass gastrico?

Il team sanitario fornisce le istruzioni su come preparare il tipo specifico di intervento chirurgico. Potrebbe essere necessario:

  • fare vari test di laboratorio ed esami prima dell'intervento chirurgico. Si può avere
  • restrizioni nel mangiare e bere
  • assunzione di farmaci
  • avviare un programma di attività fisica
  • evitare qualsiasi uso del tabacco.
  • pianificare in anticipo il recupero dopo l'intervento chirurgico. Ad esempio, organizzare un aiuto a domicilio

Cosa ci si può aspettare dopo un intervento di bypass gastrico?

Il bypass gastrico e gli altri tipi di chirurgia sono realizzati in ospedale. Generalmente viene utilizzata l'anestesia generale. Il tipo di intervento chirurgico dipende da:

  • specifica situazione individuale
  • pratiche dell'ospedale
  • consigli del medico

Alcuni interventi chirurgici per perdere peso sono fatti con le tradizionali incisioni di grandi dimensioni nell'addome. Oggi, la maggior parte dei tipi di chirurgia bariatrica viene eseguita in laparoscopia. Un laparoscopio è un piccolo strumento tubolare con una videocamera collegata che viene inserito, attraverso piccole incisioni, nell'addome. La piccola telecamera sulla punta del laparoscopio consente al chirurgo di vedere e operare all'interno dell'addome senza le incisioni tradizionali di grandi dimensioni. La chirurgia laparoscopica può rendere il recupero più veloce e più breve, ma non è adatta a tutti.La chirurgia richiede solitamente diverse ore.

Cosa accade dopo il bypass gastrico?

Dopo il bypass gastrico e gli altri tipi di chirurgia, in genere non è permesso di mangiare per uno o due giorni in modo che lo stomaco e l'apparato digerente possano guarire. Quindi, si segue una dieta specifica per circa 12 settimane. La dieta :

  • inizia con soli liquidi
  • progredisce con cibi morbidi
  • conclude con l'assunzione di alimenti normali

Ci possono essere numerose restrizioni o limitazioni riguardo a quanto e cosa mangiare e bere. Frequenti visite mediche sono necessarie per monitorare la salute nei primi mesi dopo l'intervento. Potrebbero essere necessarie:

  • prove di laboratorio
  • esami del sangue
  • esami vari

Si possono verificare cambiamenti legati al modo in cui il corpo reagisce alla rapida perdita di peso nei primi tre-sei mesi dopo il bypass gastrico o dopo gli altri tipi di intervento, tra cui:

  • dolori del corpo
  • sensazione di stanchezza
  • sensazione di freddo
  • pelle secca
  • diradamentoe perdita dei capelli
  • cambiamenti di umore

Quali sono gli effetti del bypass gastrico?

Il bypass gastrico è in grado di fornire a lungo termine la perdita di peso. La quantità di peso che si perde dipende da:

  • tipo di intervento chirurgico
  • cambiamento di abitudini di vita

È possibile perdere la metà, o anche più, del peso in eccesso entro due anni.Oltre alla perdita di peso, la chirurgia di bypass gastrico può migliorare o risolvere le condizioni spesso legate al sovrappeso, tra cui:

  • malattie da reflusso gastroesofageo
  • malattie cardiache
  • alta pressione sanguigna
  • grave apnea del sonno
  • diabete di tipo 2

La chirurgia di bypass gastrico può anche migliorare le capacità di svolgere attività quotidiane, che potrebbero contribuire a migliorare la qualità della vita.

Cosa accade se l'intervento di bypass gastrico non funziona?

Il bypass gastrico e gli altri la perdita di peso chirurgia non sempre funzionano bene. Qualcosa durante o dopo la procedura stessa può andare storto. Ad esempio:

  • fascia regolabile potrebbe non funzionare correttamente
  • procedura non funziona bene o smette di funzionare
  • non si riesce a perdere peso e si possono sviluppare gravi problemi di salute
Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Resezione gastrica
La resezione gastrica è un intervento chirurgico di gastrectomia volto a ridurre le dimensioni dello stomaco. Può essere attuato per sana...
Inibitori della pompa protonica
Gli IPP sono una classe di farmaci impiegati per il trattamento della gastrite, dell’ulcera duodenale e del reflusso gastroesofageo. Agis...
Procinetici
I procinetici sono farmaci che stimolano selettivamente la peristalsi dell’apparato gastrointestinale.