Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Terapie
  4. Rachianestesia

Rachianestesia

Curatore scientifico
Lorenzo Bichi
Specialità del contenuto
Neurologia

Che cos'è la rachianestesia?

La rachianestesia è un tipo di anestesia praticata a livello del rachide.

Quali sono le tecniche della rachianestesia?

Le principali tecniche della rachianestesia sono:

  • anestesia spinale
  • anestesia epidurale

Nel primo caso si crea un blocco sensitivo-motorio che va dalla linea ombelicale trasversa fino ai piedi, nel secondo caso l’anestetico viene iniettato nello spazio epidurale, che è esterno al midollo spinale.

In quali casi si effettua una rachianestesia?

La rachianestesia trova applicazione negli interventi sugli arti inferiori, sul perineo, sui genitali esterni e interni, sui reni e sulle vie urinarie e sull'addome inferiore.

Quali vantaggi si traggono dalla rachianestesia?

La rachianestesia permette al paziente che deve sottoporsi a degli interventi di non avvertire dolore mantenendo una condizione di veglia.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Stimolazione cerebrale profonda
La stimolazione cerebrale profonda (nota con l’acronimo di DBS, dall’inglese Deep Brain Stimulation) è un trattamento chirurgico che mira...
Decompressione microvascolare
La decompressione microvascolare è una procedura neurochirurgica utilizzata per alleviare i sintomi causati dalla compressione di un nerv...
Interferone
Gli interferoni sono una famiglia di proteine prodotte sia da cellule del sistema immunitario sia da cellule tissutali in risposta alla p...