icon/back Indietro Esplora per argomento

Come nascono i bambini spiegato ai bambini

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 10 Agosto, 2023

Scopriamo in che modo dire ai figli come nascono i bambini

Spiegare come nascono i bambini ai nostri figli in tenera età non è mai semplice.

Tuttavia, quando iniziano a fare domande, è bene dar loro risposte esaustive che non lascino dubbi, creino tabù o vuoti cognitivi.

Ricordiamo che il tabù può creare un disagio nei nostri figli che è poi difficile superare e risolvere negli anni a venire, a causa di convinzioni errate e di sensazioni percepite come illecite, sbagliate, inaccettabili.

Tanti genitori di fronte alle domande dei figli sulla sessualità, preferiscono evadere e rimandare il momento del confronto.

In realtà, il dialogo naturale e aperto è sintomo di un rapporto genitori-figli costruttivo, a beneficio di una costruzione della propria identità emotiva, fisica e sessuale. Tre dimensioni che si condizionano l’un l’altra.

Come spiegare come nascono i bambini ai tuoi figli? Lo vediamo in questo articolo.

Spiegare come nascono i bambini 

È importante parlare con chiarezza di come avvengono il concepimento e poi la nascita. L'educazione sessuale fin dai primi anni di vita del bambino, se gestita con delicatezza, ne aiuta lo sviluppo.

I bambini sono molto curiosi da piccoli, chiedono il perché di tutto e iniziano a percepire la loro identità sessuale e quella degli altri. 

La loro assenza di malizia li rende molto diretti nel fare domande mentre tanti genitori fanno una gran fatica a rispondere. 

Anche se è comprensibile il disagio, è preferibile non lasciar cadere le loro domande nel vuoto. Se ci mancano le parole, perché non abbiamo la prontezza nel rispondere, possiamo sempre cercare di capire cosa pensano dell'argomento e cosa ne sanno.

Soprattutto a 8-9 anni potrebbero già saperne qualcosa, magari spifferato dagli amici più grandi, a scuola, o scoperto dalle fonti di informazione online. Chiedere cosa pensano su come nascono i bambini ci aiuta a valutare cosa dire.

Lasciamo alle fiabe tutte le meravigliose metafore usate per spiegare l'atto sessuale. Le metafore per loro natura spostano il significato da qualcosa verso qualcos'altro. Questo trasferire, però, trasmette al bambino la percezione di un illecito, di un tabù. 

Usiamo parole e immagini realistiche per spiegare da dove nascono i bambini

Descriviamo immagini realistiche con parole chiare e concrete, che attingono dal mondo della scienza e dell'anatomia. 

Nel riferirci alle parti del corpo, chiamiamole tutte con il loro nome scientifico. Se non viene compreso, potrà poi essere tradotto in parole più semplici.

Possiamo usare la parola uovo per raffigurare l'elemento femminile fecondato dal seme maschile, e dire che da questo incontro si forma l'embrione.

L'embrione diventa poi feto e, infine, si trasforma nel bambino che cresce nella pancia della mamma e ne esce dopo nove mesi.

Quando il bambino è più grande, possiamo dare più dettagli sul concepimento, spiegare che la vita nasce dall'atto d'amore tra i genitori uniti attraverso i loro organi riproduttivi. Che è grazie agli spermatozoi se si forma l'embrione. 

Questo linguaggio è più vero rispetto alle metafore, sebbene mantenga un registro delicato e scientifico. 

Il concetto d'amore potrebbe non essere comprensibile, soprattutto nella prima infanzia, ma il mondo dei sentimenti si può anche spiegare con parole semplici e dimostrative

Amarsi significa stare bene insieme, mangiare insieme, dormire insieme, farsi le coccole, voler stare vicini, abbracciarsi, darsi dei baci. Sono tutte immagini vivide e concrete che aiutano il bambino a capire cosa si intende per amore

Deve uscirne invece un quadro il più chiaro e nitido possibile: i genitori si sono conosciuti, si amano (o si sono amati), si sono abbracciati e tu sei il frutto del loro amore. 

Le fonti esterne per spiegare la fecondazione e la nascita ai bambini

undefined

Se abbiamo difficoltà a spiegare come nascono i bambini, possiamo sempre farci aiutare dalle fonti esterne come documentari scientifici e libri.

Facciamo alcuni esempi di libri e manuali illustrati che spiegano come avviene l'affascinante evento della nascita. I titoli che proponiamo sono adatti a bambini dai 4 anni fino all'adolescenza. I loro autori sono personaggi esponenti del mondo della scienza, della medicina e della psicologia.

Iniziamo da questo libro di Mick Manning e Brita Granstrom, Editoriale Scienza, "E io dove stavo?" per i piccoli dai 4 anni. 

Il libro, arricchito da illustrazioni divertenti, parla di fecondazione e gravidanza con un taglio scientifico ma non tecnico, usando un linguaggio molto semplice e chiaro.

Un altro testo illustrato, scritto con un taglio più emotivo e psicologico, è "Così sei nato tu", per bambini dai 4 ai 7 anni, di Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta cognitivo comportamentale dell’età evolutiva. 

È un libro che vuole educare il bambino dal punto di vista emozionale oltre che anatomico e fisiologico.

"Nascita", un libro di Hélène Druvert per bimbi dagli 8 anni è in realtà un albo illustrato con immagini a grandezza naturale e pagine con inserti e animazioni a taglio laser. 

Il libro ripercorre i momenti clou della fecondazione, dallo sviluppo dell'embrione al suo divenire e, infine, alla nascita.

Il taglio del libro è scientifico ma non tecnico, e presenta temi come il concepimento e la gestazione, il patrimonio genetico, la gravidanza gemellare e la procreazione assistita.

"Senza Tabù, il mio corpo (come funziona), il piacere (come si fa)" è un libro per adolescenti, scritto da Violeta Benini, ostetrica divulgatrice. Un vero e proprio manuale di educazione sessuale e affettività, il cui appeal sta nella sua natura inclusiva e scevra da ogni pregiudizio di genere. 

Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr.ssa Giusy Messina
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Bambini

463 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Giusy Messina
Contenuti correlati
Scuole Steiner: il metodo e come funzionano
Scuole Steiner: in cosa consiste la pedagogia steineriana

Le scuole Steiner si basano sull'applicazione della pedagogia steineriana, ma in cosa consiste questo metodo e su quali principi si fonda? Vediamolo insieme.

Mamma che parla con suo figlio piccolo
Bambini che dicono bugie: perché succede e cosa nascondono?

I bambini possono dire bugie per diverse ragioni e sarebbe opportuno indagarle: clicca qui per scoprire quali potrebbero essere le motivazioni.

icon/chat