Come organizzare una festa di compleanno per bambini

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 09 Febbraio, 2024

Bambini che festeggiano un compleanno con festoni e cappellini

Che sia all'aperto o in casa, l'organizzazione di una festa di compleanno richiede sempre un impegno, in modo che il festeggiato e gli invitati si divertano. 

Ciò risulta quanto mai fondamentale se a compiere gli anni è un bambino, per cui occorrerà prevedere delle attività pensate apposta per la sua età, un allestimento ad hoc e un buffet per saziare piccoli e grandi. 

Ecco allora tante idee su come organizzare una festa di compleanni per bambini, con consigli utili e proposte da cui poter prendere spunto.

I consigli su come organizzare una festa di compleanno per bambini

Organizzare feste di compleanno non è mai semplice, ma può risultare ancor più sfidante se il protagonista del party è un bambino. 

Dal momento che i piccoli invitati andranno intrattenuti, sarà fondamentale prevedere della attività ad hoc, in modo che tutti si divertano e che trascorrano une bella giornata. 

Pianificando con attenzione tutti gli step necessari, sarà possibile anche organizzare un compleanno fai da te, senza doversi necessariamente appoggiare a servizi di animazione o di catering

Ecco allora alcuni consigli utili da tenere presente e gli aspetti che occorrerà tenere in considerazione.

L'età dei partecipanti alla festa

Uno dei primi aspetti da considerare quando ci si trova ad organizzare compleanni è l'età del festeggiato e, ovviamente, degli altri invitati. 

Se il bimbo è ancora piccolo è probabile che non abbia idee precise su come e dove tenere il party, pertanto sarà il genitore a predisporre il tutto per il giorno della festa, al contrario se è già più grande andranno programmate delle attività che possano interessare i partecipanti.

La location

Uno degli aspetti che incide di più nell'organizzazione di una festa di compleanno per bambini è sicuramente la location, visto che essa dipende molto dall'età degli invitati e dai desideri del festeggiato. 

Se il party si terrà durante la bella stagione, le alternative non mancheranno di certo: dal parco alla piscina, passando per il giardino di casa, una tettoia o un grande terrazzo recintato, allestire una festa all'aperto è facile e divertente. 

Se, invece, il bimbo compie gli anni quando fa già troppo freddo per stare fuori, oppure se è prevista pioggia, si potrà ripiegare su ludoteche, sale dell'oratorio, musei per bambini o parchi divertimento al chiuso.

L'animazione

L'animazione rappresenta un elemento centrale della festa, tuttavia la sua presenza dipende principalmente dall'età degli invitati e dalla location in cui si terrà il party. 

Se quest'ultimo, ad esempio, si svolge in un parco giochi attrezzati o in una sala dove sono presenti dei giochi (ad esempio quelli gonfiabili), se ne potrà fare a meno, al contrario, se i bambini sono ancora piccoli o se si ha a disposizione una sala vuota senza possibilità di programmare delle attività, allora è consigliabile prevedere un servizio di animazione oppure premurarsi di allestire dei giochi.

Il buffet

In occasione della festa di compleanno di un bambino non può mancare il buffet, il quale si conclude solitamente con il momento della torta

Solitamente si cerca di prevedere un mix di cibi dolci e salati, in modo da accontentare i gusti di tutti e la alternative più comuni prevedono:

  • pizzette di pane o di sfoglia;
  • piccoli paninetti con affettato;
  • panini con creme spalmabili dolci;
  • patatine;
  • biscotti;
  • caramelle;
  • piadine;
  • tranci di crostate con marmellate;
  • frutta fresca;
  • succo di frutta, bibite gassate e acqua;
  • gli inviti.

Decidere chi invitare dovrebbe essere una libera scelta del festeggiato: c'è chi, ad esempio, adora essere al centro dell'attenzione e vuole invitare tutti i compagni di classe e chi, invece, preferisce trascorrere il giorno del compleanno insieme a due o tre dei suoi amici più stretti

Gli inviti possono essere compilati a mano oppure inviati agli altri genitori tramite messaggio, l'unica accortezza da rispettare è quella di mandarli per tempo, o il rischio è che qualche famiglia non possa partecipare perché già impegnata.

La torta

La torta di compleanno rappresenta il momento clou della festa. Si può scegliere di farla fare in pasticceria, in panificio oppure se realizzarla in casa

Le alternative più gettonate sono le torte semplici a base di crema e frutta, i numeri realizzati con pane e creme spalmabili oppure, se si è particolarmente abili, le composizioni decorate con la pasta di zucchero

In alternativa, si può realizzare una torta fatta in casa da ricoprire poi con un’immagine che ritrae un personaggio dei cartoon molto amato dal festeggiato e realizzata in carta alimentare.

L'allestimento

Una delle domande più ricorrenti riguardo a cosa fare per un compleanno è in merito all'allestimento dell'ambiente

Compilare una lista con tutto l'occorrente che serve per la decorazione è un consiglio molto utile e solitamente occorre preparare:

  • nastro adesivo e filo di lana per attaccare festoni e palloncini;
  • le candeline da porre sulla torta;
  • la paletta e il coltello per il momento del taglio;
  • le stoviglie di carta e di plastica destinate al buffet;
  • i tovaglioli di carta;
  • ciotole di varia misura per contenere il cibo;
  • vassoi;
  • un grande rotolo di carta assorbente;
  • sacchetti per la pulizia e il riordino.

Immancabili, poi, saranno i palloncini colorati che i bambini adorano, i quali andranno appesi alle pareti insieme ai festoni e alla scritta "Buon compleanno"

Un altro elemento indispensabile è, infine, la musica, da diffondere semplicemente collegando il proprio smartphone alle casse.

Come organizzare una festa di compleanno in casa

Organizzare una festa di compleanno a casa tende a scoraggiare molti genitori, in particolare quando il bimbo vuole invitare molti compagni. 

Chi può disporre di un giardino è avvantaggiato, tuttavia anche per chi vive in spazi leggermente più ristretti è possibile trovare delle alternative in grado di far divertire i bambini. 

Se gli invitati sono pochi e già abbastanza grandi un'ottima idea è quella di predisporre un magico pigiama party

In commercio è possibile reperire delle bellissime tende indiane da noleggiare che fungeranno da "campo base" per i bambini. Un filo di luci colorate da avvolgere tutt'intorno e la libertà di trascorrere una nottata da soli faranno il resto dell'atmosfera.

undefined 

Se, invece, non si sa proprio come organizzare un compleanno a casa e si preferisce fare affidamento a un servizio di animazione professionale, si potrà valutare di ingaggiare una o più animatrici, un mago illusionista, un servizio di trucca bimbi e di sculture fatte con i palloncini, un clown, una mascotte o un prestigiatore. 

In alternativa, una bella idea per festeggiare un compleanno in casa con i bambini un po' più grandi è quella di organizzare un pomeriggio giochi da tavolo.

Cosa fare ad una festa di compleanno con i bambini?

Quando ci si trova a dover allestire un party, che sia in casa o all'aperto, si deve prevedere anche cosa fare a una festa di compleanno per bambini

Se si opta per un servizio di animazione, ci penseranno i professionisti ad occuparsi di intrattenere i bimbi ma, al contrario, se la festa è fai da te allora si dovrà assolutamente programmare una serie di attività che coinvolgano e facciano divertire tutti gli invitati.

Si può iniziare dalla baby dance, che in genere è sempre molto apprezzata, per poi passare a giochi più strutturati. 


Potrebbe interessarti anche:


La cuccagna (ne esistono anche di già pronte all'uso) è un must, ma molto divertente è anche il gioco "attacca la coda all'asino" oppure la patata bollente, il gioco delle sedie, i percorsi di abilità o il telefono senza fili

Alcuni fra questi sono perfetti anche per chi fa un party in casa perché non necessitano di tanto spazio.

undefined

Per giocare alla patata bollente, ad esempio, basta realizzare una specie di palla (che sarà appunto, la patata che scotta) con fogli di giornale e nastro adesivo, al cui interno ci sarà un piccolo regalo che poi rimarrà al vincitore. 

Il gioco funziona così: si fanno sedere i bambini in cerchio e poi si accende la musica; lo scopo è quello di passare la patata bollente nelle mani del compagno il più velocemente possibile ma, non appena la melodia finisce, chi si ritrova in mano la patata bollente viene eliminato, finché non rimane l'ultimo bimbo, che sarà il vincitore finale.

Cosa organizzare per un compleanno all'aperto

Una volta visto come fare una festa di compleanno al chiuso, allestirne una all'aperto risulterà ancora più semplice, visto che sarà possibile organizzare una gran quantità di giochi senza paura di rompere o rovinare qualche mobile della casa. 

È comunque consigliabile avere a disposizione un'alternativa riparata perché, se dovesse cambiare il tempo improvvisamente o dovesse piovere, non si sarà costretti a rimandare il party.

undefined

Le idee su come organizzare un compleanno all'aperto sono numerose, tuttavia si consiglia di sfruttare l'abbondanza di spazio per allestire dei giochi motori, così che i bimbi abbiano la possibilità di correre e sfogarsi liberamente

I classici nascondino, caccia al tesoro, la corsa con sacchi, ruba bandiera sono sempre molto apprezzati, mente se gli invitati sono già grandicelli si può proporre uno sport strutturato, come ad esempio il calcio o una partita di pallavolo o di "schiaccia cinque".

Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Bambini

943 articoli pubblicati

Contenuti correlati
Una bambina parla con uno psicoterapeuta
Cos'è l'autolesionismo nei bambini e negli adolescenti e come affrontarlo

L'autolesionismo nei bambini e negli adolescenti da cosa è determinato? Scopriamo quali sono i fattori che lo causano e quale terapia si può mettere in atto.

bambino indica un oggetto alla mamma
Pointing: cos'è e cosa indica nel bambino?

Cos'è il pointing e cosa indica nello sviluppo del bambino? Perché è importante e con quali caratteristiche si presenta? Ecco cosa sapere sull'argomento.

icon/chat