Ammettilo… anche tu commetti questi 5 errori con la tua pelle

Cristina Grassi | Blogger

Ultimo aggiornamento – 08 Luglio, 2019

Errori che si commettono con la pelle

Qual è l’organo più grande presente nel nostro organismo? La pelle, ebbene sì. La sua funzione principale è di proteggere il nostro corpo.

Prendersi cura della propria pelle non è così semplice come sembra. Nonostante il nostro impegno, spesso ci ritroviamo con un colorito spento, con la pelle arrossata o irritata, i pori ostruiti. Causa di questi problemi sono piccoli errori che non ci accorgiamo di compiere.

Vediamo insieme quali sono.

5 cattivi abitudini che rovinano la pelle

  1. Lavarsi con acqua troppo calda Una doccia o un bagno caldo sono tra le abitudini più rilassanti, soprattutto dopo una giornata lavorativa faticosa. Ma di certo non è buona cosa per la nostra pelle che, a causa dell’alta temperatura dell’acqua, soprattutto in inverno, risulterà secca perché privata degli oli naturali e dell’umidità di cui è ricca.
  2. Dormire con il make-up – Uno degli errori più comuni che compie una donna è sicuramente quello di andare a dormire senza essersi prima struccata. La sera si arriva stanchi e la voglia di struccarsi è veramente poca! Si opta quindi per non togliere il make-up. Non esiste errore peggiore: il trucco intasa i pori del viso e provoca la formazione di brufoli e punti neri. La pelle proprio perché non respira risulta arrossata e secca.
  3. Non utilizzare la crema solare protettiva – Se ci esponiamo al sole è assolutamente necessario utilizzare la crema solare protettiva. Sarebbe preferibile scegliere una crema con una protezione alta. Il sole può provocare lesioni della pelle, di solito ustioni di primo grado che interessano lo strato superficiale della pelle, l’epidermide. L’eritema solare provoca arrossamento con prurito. L’uso della crema solare dovrebbe essere esteso a tutto l’anno e non solo al periodo estivo, per prevenire rughe e macchie. Questi prodotti non prevengono la nostra tintarella estiva, ma ci protegge dai raggi UVA e UVB del sole che danneggiano l’epidermide.
  4. Non fare attenzione agli alimenti che compongono la nostra dieta – La pelle è lo specchio della salute del nostro organismo. Un’alimentazione sana ed equilibrata fa sì che anche la nostra pelle appaia sana e luminosa. Per migliorare l’aspetto dell’epidermide è necessario mangiare frutta e verdura in abbondanza, rinunciando a zucchero, fritto, latticini e bibite gasate.
  5. Scegliere i prodotti sbagliati per la cura e la pulizia della pelle – Ogni tipo di pelle ha la crema più adatta per le sue caratteristiche. La crema deve essere scelta analizzando il nostro tipo di pelle. In commercio ci sono moltissimi tipi di creme. Chi ha la pelle secca che tende a screpolarsi ha certamente bisogno di una crema per il viso nutriente e idratante. La crema ideale per chi ha la pelle grassa è un prodotto astringente e opacizzante che però, allo stesso tempo, deve anche essere idratante. La pelle mista ha bisogno di un prodotto che riporti l’idratazione a livelli ottimali. La pelle sensibile avrà bisogno di un prodotto non aggressivo che sia anche protettivo, idratante e addolcente.

Struccati prima di andare a dormire e inizia una routine della pulizia della pelle, applica la protezione solare e la crema idratante, segui una dieta sana ed equilibrata e vedrai che la tua pelle ti ringrazierà (e ti sentirai ancora più bella e in forma)!

Cristina Grassi | Blogger
Scritto da Cristina Grassi | Blogger

Comunicazione, lingue straniere e traduzione sono la mia passione. Traduttrice e scrittrice di professione, durante il tempo libero adoro trascorrere il tempo con la mia famiglia e dedicarmi alla lettura.

a cura di Dr.ssa Elisabetta Ciccolella
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Cristina Grassi | Blogger
Cristina Grassi | Blogger
in Salute

66 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Elisabetta Ciccolella
Contenuti correlati
Una dermatologa
Caviglie gonfie e macchie rosse sulle gambe

Caviglie gonfie e macchie rosse: scopri tutto quello che devi sapere sulla dermatite da stasi: cause, fattori di rischio, diagnosi e trattamenti.