Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Cause Cisti

Hai una cisti? Probabilmente la causa è questa

Elena Marchesi | Biologa e ricercatrice

Ultimo aggiornamento – Agosto 29, 2017

Hai una cisti? Probabilmente la causa è questa

Con cisti si intende una sacca rivestita da epitelio e ripiena di liquidi, gas o materiale semisolido, la cui parete esterna è nota come capsula. Alcune cisti si possono palpare o addirittura osservare, poiché si manifestano come masse sottocutanee, altre invece possono essere rilevate solo attraverso raggi X, ultrasuoni, TAC o risonanza magnetica.

Le cisti possono svilupparsi a qualsiasi età, in qualsiasi parte del corpo ed in entrambi i sessi. In questo articolo, approfondiremo cosa causa le cisti e come riconoscere tali cause.

Cisti: come identificarle

Una diagnosi accurata dei fattori alla base della cisti è divisa in tre step:

  1. Elenco dei possibili fattori che le causano

In questa prima fase vengono identificate tutte quelle condizioni, quelle scelte di stile di vita e quei fattori di rischio ambientali che potrebbero favorire la comparsa di cisti negli uomini.

Alcuni esempi sono:

  • infezione cronica;
  • infezione da tenia;
  • cancro (in generale);
  • infezioni da parassiti.
  1. Checklist dei sintomi e dei fattori di rischio

Segue poi un elenco di tutti i sintomi e fattori di rischio relativi ad ogni possibile causa sopracitata, evidenziando quelli applicabili.

Tra le voci compariranno:

  • globuli rossi microcitici e macrocitici;
  • dissenteria;
  • corrente esposizione a solventi;
  • corrente infezione gastrointestinale;
  • restrizione calorica estrema;
  • conteggio elevato dei linfociti;
  • febbre frequente e inspiegabile;
  • colore delle feci inusuale;
  • fegato ingrossato;
  • surplus di sonno a lungo termine;
  • sensazione regolare di freddo.

…e più di altre 10 voci.

  1. Esclusione o conferma di ogni possibile causa

Attraverso una diagnosi differenziale dei sintomi e dei fattori di rischio è possibile evidenziare la possibile causa di cisti.

La tabella illustra un esempio semplificato di questo processo:

Come curare una cisti?

A seconda dei casi, sarà necessario rivolgersi al medico se si ha uno cisti. Se questa è infetta e provoca dolore e fastidio, potrebbe essere necessario un trattamento farmacologico per ridurre l’infiammazione.

Se dovesse continuare a cresce, l’unica soluzione sarà il drenaggio. Il medico eseguirà, dunque, un taglio sulla cisti, per procedere con l’aspirazione del pus interno. La procedura è abbastanza rapida e di solito non provoca dolore.

Esistono, però, cisti di natura differente che non possono essere trattate con la stessa facilità. Sarà lo specialista a valutare la cura migliore per combattere il fastidio.

Mostra commenti
Allergie alimentari autunnali: cosa fare in questi casi?
Allergie alimentari autunnali: cosa fare in questi casi?
Tumore al seno: i sintomi visibili
Tumore al seno: i sintomi visibili
Articoli più letti
Aterosclerosi, individuato un nuovo fattore di rischio
Aterosclerosi, individuato un nuovo fattore di rischio
Come calcolare le settimane di gravidanza
Come calcolare le settimane di gravidanza
Sideremia bassa: come accorgersi? Cosa fare?
Sideremia bassa: come accorgersi? Cosa fare?
Carenza di ferro? Quando la conseguenza è l’ipocromia
Carenza di ferro? Quando la conseguenza è l’ipocromia