Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Esercizi per combattere la lombalgia cronica

Esercizi per combattere la lombalgia cronica

Ultimo aggiornamento – 14 aprile, 2020

lombalgia: gli esercizi di fisioterapia
Indice

La lombalgia è una tipologia di mal di schiena; più precisamente, si stratta di una condizione dolorosa che interessa la colonna vertebrale; non è una malattia, ma è piuttosto un sintomo di diverse patologie, che hanno tra loro in comune il mal di schiena lombare.

Tale disturbo affligge comunemente gli adulti, con un’incidenza massima nella fascia d’età tra i 40 e in 50 anni, senza distinzione di sesso.

Tra i dolori alla schiena (scoliosi, ernia del disco, sciatalgia, lombosciatalgia, ecc.), la lombalgia è forse la forma più diffusa: circa l’80% della popolazione ha manifestato tale disturbo almeno una volta nella vita.

Quali sono le cause della lombalgia?

La lombalgia è una patologia che può avere diverse forme (lombalgia acuta, subacuta o cronica, e determina differenti gradi si disabilità). A seconda che derivi o meno dalle vertebre, la lombalgia può essere di origine vertebrale o extravertebrale.

Tra le cause della lombalgia vertebrale vi sono patologie congenite come:

  • Sacralizzazione dell’ultima vertebra lombare (la quinta), che è fusa con la prima vertebra sacrale.
  • Spondilolisi, ossia la mancata fusione di una parte dell’arco posteriore di una vertebra.
  • Spondilolistesi, ovvero lo scivolamento in avanti di un corpo vertebrale.
  • Sinostosi, deformità congenita causata dalla fusione di due o più vertebre.

La maggior parte delle lombalgie derivano però da patologie acquisite (tipologia extravertebrale), tra cui:

  • processi degenerativi (che comprendono discopatie, stenosi del canale, ecc.);
  • malattie reumatiche;
  • infezioni;
  • neoplasie;
  • traumi;
  • turbe metaboliche e del turnover osseo.

Tra le lombalgie extravertebrali vi sono quelle da cause neuromenigee, viscerali (gastrointestinali, ginecologiche o urologiche) o vascolari. Alcune lombalgie sono poi determinate da cause generali come stati febbrili, influenze o raffreddamenti. In uno stesso soggetto possono poi coesistere più cause di lombalgia.

Gli esercizi fisioterapici per migliorare i sintomi della lombalgia

Gli esercizi di fisioterapia possono prevenire o curare la lombalgia; sono sufficienti un lettino o un tappetino da palestra, mentre la posizione ideale è a pancia in su:

  • RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA. Da eseguire 5 volte con una mano sulla pancia e una sul torace, inspirando dal naso ed espirando dalla bocca. Le spalle devono essere rilassate, la schiena appoggiata.
  • MOBILIZZAZIONE DEL TRATTO LOMBARE. Da ripetere 10 volte, inspirando si porta il bacino in alto, schiacciando il sacro verso il basso; espirando si fa il movimento opposto. Le spalle vanno appoggiate e il mento va tenuto basso.
  • STRETCHING DEL TRATTO LOMBARE. Da eseguire 5 volte, si inspira rimanendo fermi e si espira portando un ginocchio alla volta verso il petto e abbracciandolo. Dopo l’espirazione si flette il capo verso il ginocchio, mantenendo la posizione per 10 secondi. Poi si torna in posizione di partenza, con la parte lombare sempre aderente a terra.
  • RINFORZO DELLA MUSCOLATURA ADDOMINALE. Da ripetere 10 volte i primi giorni per aumentare progressivamente. Con le mani dietro la nuca si espira sollevando il capo, le spalle e la parte superiore del torace; la posizione va mantenuta per 2 o 3 secondi, poi si ritorna lentamente. (Un’alternativa è quella di avvicinare il capo a un ginocchio, alternando).

Alcuni esercizi possono essere effettuati anche in posizione quadrupedica:

  • MOBILIZZAZIONE DELLA COLONNA VERTEBRALE. Da eseguire 5 volte; in inspirazione si assume una posizione a “sella”, inarcando la schiena e tirando su il viso, mentre il bacino va giù; espirando la posizione è a “gobba”, con il capo in basso. Si conclude sedendosi sui talloni e mettendosi in posizione di allungamento.
  • ALLUNGAMENTO DELLA MUSCOLATURA LATERALE DELLA SCHIENA: da effettuarsi 3 volte per lato; in ginocchio, coi glutei appoggiati ai talloni e le braccia tese in avanti, si allunga una mano in avanti fino a percepire una tensione a livello lombare, spingendo con l’emitorace; poi si alterna la mano.
  • RINFORZO DEI MUSCOLI ESTENSORI DELLA SCHIENA: 5 volte per lato. Guardando dritto si porta alternativamente un braccio in avanti e la gamba opposta (tesa) all’indietro, in contemporanea. La posizione va mantenuta per 5 secondi.

Altri esercizi sono da eseguirsi seduti:

  • MOBILIZZAZIONI DEL TRATTO LOMBARE: 10 ripetizioni. Il busto deve essere eretto; mentre si inspira, si stacca la zona lombare dallo schienale, facendo avanzare solo il bacino; espirando si appoggia la zona lombare, tornando alla posizione di partenza.
  • FLESSIONE ED ESTENSIONE DELLA COLONNA VERTEBRALE: 5 ripetizioni. Con il busto eretto, lentamente si flette il capo, il tratto cervicale, dorsale e lombare, finché le mani toccano i piedi. La posizione va tenuta per 10 secondi, per poi tornare lentamente.

Tra gli esercizi da fare a pancia in giù:

  • ESTENSIONI DELLA COLONNA VERTEBRALE: da ripetersi 10 volte; ideale per ridurre il dolore in fase acuta. Le mani vano messe in posizione da flessione. Raddrizzate le braccia, si spinge all’indietro la parte superiore del corpo, mantenendo il bacino a terra finché il dolore lo permette. È importante rilassare completamente bacino, anche e gambe: lasciandoli molli si elimina la tensione a livello lombare; la posizione va tenuta per 5/6 secondi, per poi tornare lentamente.

Fateci sapere se questi esercizi contribuiscono a calmare il dolore alla schiena e non dimenticate di cercare un aiuto valido in uno specialista!

Fisioterapia

Mostra commenti
Secondo uno studio recente un gene potrebbe essere la causa dell’autismo
Secondo uno studio recente un gene potrebbe essere la causa dell’autismo
La crisi allergica: cosa è bene sapere
La crisi allergica: cosa è bene sapere
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Tumori ai polmoni: i sintomi precoci, gli esami da fare e le nuove cure
Tumori ai polmoni: i sintomi precoci, gli esami da fare e le nuove cure
Problemi di salute? Tutta colpa della crisi
Problemi di salute? Tutta colpa della crisi
Emergenza Ebola: si scatena il mercato nero di sangue sano
Emergenza Ebola: si scatena il mercato nero di sangue sano
Vaccini Covid per gli over 80: il calendario regione per regione
Vaccini Covid per gli over 80: il calendario regione per regione