Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Hai il colesterolo alto? Ecco perché le dita dei piedi potrebbero darti una risposta

Hai il colesterolo alto? Ecco perché le dita dei piedi potrebbero darti una risposta

Ultimo aggiornamento – 28 luglio, 2021

Colesterolo alto: Sintomi e segni
Indice

Diciamocelo: il colesterolo alto è uno dei mali dei nostri tempi. Sedentarietà, dieta non sempre equilibrata e un pizzico di familiarità portano tantissime persone a fare i conti con l'ipercolesterolemia

Eppure, non sempre ce ne si accorge in tempo. Importante ribadire la necessità (per chiunque!) di effettuare regolarmente le analisi del sangue (almeno due volte l'anno), per valutare i livelli di colesterolo. Ma cosa significa avere il colesterolo alto?

Colesterolo alto: le conseguenze

Il colesterolo alto nel sangue porta a una maggiore concentrazione di grasso circolante nelle arterie. Questa condizione è pericolosa perché strettamente legata all'insorgenza di malattie cardiache e all'ostruzione dei vasi arteriosi. 

Solitamente, il colesterolo alzandosi non genera dei sintomi ed è per questo che le analisi periodiche possono fare la differenze. 

Ma, come spesso accade, ci sono delle eccezioni. Occasionalmente, infatti, l'ipercolesterolemia porta alla comparsa di un segno in particolare tra le dita dei piedi. Parliamo dello xantoma

Cosa è lo xantoma?

Lo xantoma, strettamente legato al colesterolo, è una condizione che si evidenzia a livello cutaneo con delle escrescenze grasse di colore giallastro sotto la pelle.

Solitamente, queste lesioni tendono a insorgere sui tendini delle dita dei piedi, come sul tendine di Achille. Si possono, quindi, notare dei veri e propri grumi grassi di dimensione variabile, molto-molto piccoli oppure in grado di raggiungere la grandezza di tre pollici.

Ma gli xantomi non solo causati esclusivamente dal colesterolo alto. Tra i disturbi che li generano ricordiamo anche:

  • Diabete
  • Cirrosi biliare primitiva
  • Alcune tipologie di tumore
  • Ipotiroidismo

Come fare, quindi, ad abbassare il colesterolo?

In primis, quando il colesterolo fa capolino è il caso di agire (e in fretta!). Come? Se possibile, iniziando ad agire sul proprio stile di vita, cambiando l'alimentazione, scegliendo alimenti con grassi insaturi (e non quelli saturi presenti in burro, carni grasse e formaggi).

La dieta per abbassare il colesterolo è quella mediterranea, varia e bilanciata, caratterizzata da verdure, frutta, legumi, noci, cereali, pesce e grassi insaturi come l’olio d’oliva. 

Anche lo sport, velocizzando il metabolismo, fa la sua parte: perché non concedersi, dunque, almeno 30 minuti al giorno di passeggiata veloce? 

E se i valori dovessero restare alti, sarà il medico a indicare la soluzione terapeutica migliore. Ciò che conta è abbassare sempre il colesterolo e mai la guardia! 

Mostra commenti
Sindrome di Guillain-Barré: in cosa consiste? Esiste davvero un legame con i vaccini?
Sindrome di Guillain-Barré: in cosa consiste? Esiste davvero un legame con i vaccini?
E se il melanoma colpisce l'occhio? Come accorgersi del disturbo
E se il melanoma colpisce l'occhio? Come accorgersi del disturbo
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Quali esami sono più utili per la diagnosi del glaucoma. Il follow-up efficace
Quali esami sono più utili per la diagnosi del glaucoma. Il follow-up efficace
Seno gonfio e dolorante: quando prestare attenzione
Seno gonfio e dolorante: quando prestare attenzione
Piorrea: i rimedi per evitare la caduta dei denti
Piorrea: i rimedi per evitare la caduta dei denti
Quelle antiestetiche smagliature
Quelle antiestetiche smagliature