icon/back Indietro Esplora per argomento

Chi cerca trova… gli insetti in casa!

Martina Valizzone | Psicologa

Ultimo aggiornamento – 08 Maggio, 2017

Insetti in casa: quali sono

Nonostante molti siano invisibili ai nostri occhi, gli insetti popolano le nostre case: impossibile negarlo! Il periodo invernale è sicuramente il loro favorito, quando i piccoli invertebrati trovano riparo nelle nostre dimore, calde e sicure. Un cosa è certa: gli insetti in casa sono i nostri ‘inquilini’ di gran lunga più numerosi. Vediamo insieme quali sono gli insetti che vivono nelle nostre case e come eliminarli.

Formiche

Pur amando gli avanzi presenti sulle nostre tavole, la ragione che porta le formiche nelle nostre case è principalmente il meteo. Solitamente arrivano quando il tempo è freddo e umido, o quando è caldo e secco. Senza ombra di dubbio le colonie di formiche in cucina rappresentano un bel fastidio, ma è bene sapere che non provocano danni né veicolano malattie. Bisogna però fare attenzione ai nidi, spesso nascosti nel legno. Per evitare brutte sorprese, tappate i buchi nei muri e nelle finestre in modo da tenerle alla larga dalla vostra casa.

Scarafaggi o coleotteri

Sono gli insetti più comuni al mondo e probabilmente anche nella vostra casa. I coleotteri dei tappeti solitamente si trovano nelle dispense, essendo ghiotti di farina e cereali. Inoltre si nascondono spesso tra la biancheria di lana, tappeti, garze e negli angoli di armadi o cassetti.

Millepiedi

Questi insetti solitamente sono tra i più temuti, proprio per le loro zampe ma in realtà sono un grande alleato in quanto aiutano a ripulire la nostra casa da altri insetti, quali i pesciolini d’argento, larve di scarafaggi, blatte e anche ragni. Solitamente si annidano nelle fessure del calcestruzzo, nei tubi di scarico, nelle scatole di cartone, in zone buie e al fresco.

Vespe e api

Le api da miele e i calabroni fanno parte della famiglia delle Hymenoptera e solitamente nidificano nei sottotetti o negli alberi. Localizzare il nido o il vespaio può essere molto difficile: spesso, infatti, è tra le intercapedini dei muri. Fate attenzione ad eventuali insetti volanti che passano attraverso piccole fessure nei muri, potrebbe essere un segno di infestazione tra le mura della vostra casa.

Blatte

Questi insetti possono causare parecchi problemi. Le blatte contaminano i cibi, distruggono carta e tessuti, possono scatenare asma e reazioni allergiche. Inoltre veicolano batteri ovunque vanno. Il tipo più comune è la Blatta germanica, che può deporre fino a 30.000 uova. Si trovano comunemente nelle cucine, nei bagni, nelle zone calde ed umide della casa e il più delle volte si scovano vicino al cibo o all’acqua, dietro ai quadri oltre che nei nostri peggiori incubi!

Zanzare

La puntura di una zanzara causa un fastidioso prurito, ma questa non è il problema peggiore: le zanzare, infatti, possono rappresentare un grave pericolo per la nostra salute. Diversi virus sono veicolati dalle zanzare, trasmettendo pericolose malattie, come il virus dell’ovest del Nilo o il virus Zika. Entrano nelle nostre case volando attraverso finestre, porte e altre aperture. Si nutrono di sangue umano e di quello dei nostri animali domestici.

Ragni

Notizia flash: sono in tutte le case! Dobbiamo rassegnarci a questo fatto ma, malgrado la loro spaventosa reputazione, raramente mordono le persone. Anzi, i ragni che troviamo solitamente nelle nostre case possono essere un valido aiuto per noi umani. I ragni, infatti, si nutrono di altri insetti e mantengono la nostra casa e le nostre stanze libere da insetti volanti. È comune trovarli vicino le finestre, negli angoli, nelle cantine o nelle soffitte.

Mosche

Questi insetti si trovano ovunque. Più spesso proliferano dai rifiuti e la via preferenziale di ingresso nelle nostre case sono le finestre o le porte aperte. Le mosche possono veicolare diverse malattie e anche causare intossicazioni alimentari. Le troviamo spesso vicino ai tubi di scarico, alla frutta, vicino l’immondizia, alle finestre o a zone particolarmente esposte al sole.

Pidocchi

Quando si pensa ai pidocchi viene subito in mente quelli che infestano i capelli. Attenzione! Quelli che troviamo nelle nostre case sono altri tipi di pidocchi e si nutrono di funghi e di muffe. Si cibano volentieri anche di cereali o pasta e di carta da parati. Si nascondono dappertutto, infestano i mobili, le finestre e persino i vasi delle piante. Non preoccupatevi però, non mordono!

Grilli

Fortunatamente i grilli sono insetti che più che insediarsi nelle nostre case, sono di passaggio! Questo tipo di insetti preferiscono depositare le proprie uova all’aperto. È più probabile incontrarli nelle cantine, nei giardini o nei terrazzi, oppure scovarli tra le piante o gli alberi.

Porcellini di terra o porcellini di Sant’Antonio

I porcellini di terra sono spesso associati, per via del loro aspetto, alle aragoste. Questi insetti si nascondono nei luoghi umidi e bui. Il più delle volte si trovano nei pressi di vasche, docce o lavandini, nei pertugi, nelle cantine o nei vasi delle piante.

Pesciolini d’argento

I pesciolini d’argento sono insetti che si muovono molto rapidamente nelle nostre case. Entrano nelle nostre abitazioni da soli e amano nascondersi tra gli scatoloni. Si nutrono di molte cose: cereali, farine di vario genere, tessuti e carta da parati, libri e persino colle. Non sono attivi durante il giorno, solo di notte. Si nascondono in luoghi non molto frequentati, come le cantine o le soffitte, gli armadi, le librerie.

Non lasciatevi scoraggiare dalla presenza di questi insetti nelle case, sono molto più comuni di quanto possiate pensare!

Condividi
Martina Valizzone | Psicologa
Scritto da Martina Valizzone | Psicologa

Sono una psicologa dell'età evolutiva, con una specializzazione in psicoterapia sistemico relazionale. In ambito lavorativo, mi occupo principalmente di terapie individuali e familiari e, da qualche anno, di psicologia dell'educazione, lavorando alla progettazione e realizzazione di interventi psico-pedagogici in ambito scolastico ed extrascolastico.

a cura di Dr.ssa Elisabetta Ciccolella
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Contenuti correlati
Un medico di base prescrive una ricetta ad una sua paziente
Durata delle ricette del medico: ecco una panoramica

Le ricette del medico hanno una durata che può variare in base alla tipologia del documento stesso: clicca qui per scoprire quali tipi esistono e quanto durano.

icon/chat