Mal di testa improvviso? Forse è un colpo di calore

Mal di testa improvviso? Forse è un colpo di calore

Quante volte ci è capitato di passare una intera giornata sotto il sole e tornare a casa con un terribile mal di testa?

Che sia una gita in montagna o al mare, una festa o un’escursione, durante l’estate è difficile riuscire a trovare delle zone d’ombra dove ripararsi e rinfrescarsi. Ma questi mal di testa improvvisi da cosa sono causati?Insomma, è molto probabile che si tratti di un colpo di calore.

Cerchiamo di capirne di più.

Mal di testa da colpo di calore: come evitarlo

Si sa, non c’è niente di più bello di trascorrere una splendida giornata di sole. Allo stesso tempo, però, dobbiamo anche ammettere che l’esposizione a temperature eccessivamente elevate può avere effetti negativi sul nostro corpo.

Infatti, quando il termometro si alza, il nostro organismo risponde con la sudorazione, dunque con la perdita di liquidi ed elettroliti. Di conseguenza, i vasi sanguigni si restringono e diminuisce il trasporto di sangue e ossigeno al cervello.

Ed è proprio questo processo che può portare a quei mal di testa improvvisi e dolorosi che possono caratterizzare le lunghe e torride giornate estive.

Come evitarli? In modo abbastanza semplice. Il trucco è quello di mantenersi sempre idratati. Bevete, bevete e bevete, soprattutto quando si trascorrono molte ore al sole. Ricordate, però, che tra gli errori più frequenti vi è quello di bere solo quando si ha sete. Molte volte, però, questo segnale rappresenta già una prima avvisaglia del fatto che il mal di testa sia ormai dietro l’angolo.

Oltretutto, se si è soliti assumere alcool e caffè, abbondate ancor di più con l’acqua, poiché – in questi casi – si è ancor di più esposti a disidratazione.

Inoltre, in estate, sarebbe bene cercare anche di reintegrare gli elettroliti persi tramite sudorazione, tramite bevande ricche di sali minerali e, perché no, abbondanti bicchieri di acqua di cocco.

Come riconoscere un colpo di calore

Ma vediamo, invece, quali sono i sintomi del colpo di calore.

Tutto, generalmente, prende avvio con il mal di testa causato dalla disidratazione. Oltre all’improvvisa cefalea, possono manifestarsi:

  • Febbre alta
  • Battito cardiaco veloce
  • Respiro affannoso
  • Nausea
  • Vomito
  • Vertigini e confusione
  • Debolezza muscolare
  • Crampi
  • Collassi

Curare questa tipologia di disturbo, però, può essere abbastanza semplice. Il consiglio, quindi, è sempre lo stesso: quello di provare a prevenire il mal di testa da colpo di calore, mantenendosi sempre idratati.

Sicuramente tra le categorie a maggior rischio di colpi di calore e disidratazione abbiamo i bambini, gli anziani e i malati cronici. In questi casi, è bene evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde e mantenere il capo sempre coperto.

Insomma, in queste belle giornate estive, fate attenzione ai colpi di colore. E non scordare di bere quanto più possibile!

comments powered by Disqus