Pulci nell'uomo: cosa fare?

Elena Fazio | Web Content Editor

Ultimo aggiornamento – 29 Novembre, 2023

Uomo si gratta

Le pulci sono piccoli insetti (parassiti) color bruno rossastro scuro, privi di ali e muniti di 6 zampe, che vivono sulla superficie cutanea dei mammiferi, soprattutto cani e gatti, nutrendosi del loro sangue. 

Nonostante questi parassiti siano principalmente interessati agli animali, in quanto presentano il pelo e la possibilità di annidamento, non è escluso che essi possano attaccare anche l'essere umano, provocando ulteriori infezioni, anche gravi, a livello dell'organismo.

Andiamo ad esplorare le principali cause e i rimedi da poter utilizzare, in caso di punture di pulci nell'uomo.

Cause e sintomi delle pulci nell'uomo

Perché le pulci attaccano l'uomo? Le principali cause della proliferazione di pulci sulla pelle umana sono le seguenti:

  • trattamento del pelo di animali domestici con spray o sostanze antiparassitarie causando la migrazione delle pulci sulla pelle umana;
  • se si dorme con animali domestici,
  • contatti con cani e gatti già infetti;
  • frequentazione di parchi per animali infetti da pulci.

Nonostante non siano molte le cause che determinano l'insorgenza di pulci nell'uomo, bisogna fare attenzione alle azioni quotidiane che si svolgono con i propri animali domestici.

Infatti, molto spesso si tende a sottovalutare l'importanza di alcune attività di pulizia del cane o del gatto, per evitare la proliferazione di parassiti ed in particolare delle fastidiose pulci. 

Quando si sospetta un contatto con le pulci nell'uomo, i sintomi principali sono:

  • il prurito incessante, a volte anche dolore e fastidio;
  • lieve gonfiore della zona interessata dalla puntura;
  • nei soggetti più sensibili, possono formarsi reazioni allergiche come dermatiti ed eritemi fastidiosi;
  • irritazione ed arrossamento della pelle;
  • orticaria;
  • nei casi più estremi, infezioni acute.

Il rossore della puntura può durare da poche ore a qualche giorno. La raccomandazione principale per evitare un rapido peggioramento dei sintomi è quella, per quanto difficile, di non grattarsi con forza e di limitare lo sfregamento delle mani sulla pelle contagiata per ridurre la formazione di infiammazioni dell'epidermide ed arrossamenti intensi.


Potrebbe interessarti anche:


Come riconoscerle e cosa fare in caso di punture di pulci

Se l'animale domestico continua a grattarsi, leccarsi o mordere il pelo, allora probabilmente è stato attaccato dalle pulci; in questi casi è utile controllare con un pettine antipulci per escluderne o confermarne la presenza, nei casi dubbi fare visitare al veterinario

Le pulci tendono ad a mordere alcune parti dell'essere umano, come:

  • gambe;
  • caviglie;
  • spalle;
  • ascelle.

Le punture o morsi di pulci sono caratterizzati per il loro aspetto pomfoide e di piccola entità, specialmente nei bambini possono verificarsi anche vescicole, spesso hanno disposizione a gruppi di tre o quattro o in maniera lineare, a seconda degli spostamenti che essa ha compiuto per attaccare l'ospite umano.

Purtroppo, non sono riconoscibili con certezza da altri morsi di insetto.

Cosa fare subito dopo la puntura di una pulce?  Innanzitutto è fondamentale disinfettare la zona colpita con acqua fredda corrente ed un sapone antisettico e successivamente, per calmare il prurito, si può utilizzare un impacco di acqua fredda per lenire e sfiammare la zona

Morsi di pulci nell'uomo: cure e rimedi

Non esistono delle cure specifiche per la cura della puntura di pulce su pelle umana, solo rimedi per diminuire il fastidio

Vediamo le principali

  • impacchi con acqua fresca sulla zona interessata; 
  • in caso di prurito intenso, antinfiammatori steroidei a base di idrocortisone, ad uso topico, prescritti dal medico.

Se si sospetta un'infestazione di pulci, anche nelle mura domestiche, esistono dei rimedi efficaci da utilizzare:

  • repellenti spray per disinfestare le zone della casa interessate (solitamente le larve si annidano nei letti, fosse di scarico, crepe ed angoli);
  • usare l'aspirapolvere con filtro antiparassitario;
  • lavare tutti i tessuti infetti con detergente sanificato;
  • proteggere gli animali domestici con collari antipulci, fialette e spray specifici;
  • nei casi più impegnativi consultare una ditta specializzata

Mantenere puliti gli spazi casalinghi, oltre che il pelo del cane o del gatto, è sicuramente la maniera più efficace per prevenire la proliferazione delle pulci.

Infezioni da pulci

Nei casi più estremi, l'uomo morso dalla pulce può sviluppare infezioni successive più o meno gravi, a seconda dell'entità. 

Le infezioni scaturite dal morso di pulce, possono essere:

Le infezioni sopra elencate sono malattie batteriche che potrebbero coinvolgere l'essere umano, anche se le probabilità sono quasi  nulle (solo certi tipi di pulce in casi particolari trasmettono patologie all’uomo), è meglio evitare ogni rischio.

Elena Fazio | Web Content Editor
Scritto da Elena Fazio | Web Content Editor

Laureata in Comunicazione, Media e Pubblicità, con specializzazione in Scienza e Salute. Dopo aver collaborato con associazioni no profit in ambito sanitario e psico-oncologico, al momento sono Junior Web Content Editor presso pazienti.it e mi occupo della redazione e scrittura di articoli in chiave SEO. Profondamente affascinata da temi inerenti il benessere e la salute che mirano a fornire informazioni autorevoli ai lettori, guidandoli nelle scelte per raggiungere uno stato di benessere psico-fisico quotidiano.

a cura di Dr.ssa Emiliana Meleo
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Elena Fazio | Web Content Editor
Elena Fazio | Web Content Editor
in Salute

74 articoli pubblicati

a cura di Dr.ssa Emiliana Meleo
Contenuti correlati
Una dermatologa
Caviglie gonfie e macchie rosse sulle gambe

Caviglie gonfie e macchie rosse: scopri tutto quello che devi sapere sulla dermatite da stasi: cause, fattori di rischio, diagnosi e trattamenti.

icon/chat