Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Antivomito: quali sono i farmaci più indicati e i rimedi naturali più efficaci?

Antivomito: quali sono i farmaci più indicati e i rimedi naturali più efficaci?

Ultimo aggiornamento – 23 aprile, 2020

Anti vomito: farmaci e rimedi naturali

Nausea e vomito sono dei sintomi molto comuni, spesso indice di influenza, ma anche di problemi digestivi oppure di intossicazione alimentare.

Proprio perché tendono a essere molto diffusi, sono numerosi i farmaci e i rimedi naturali che permettono di liberarsi di questi fastidiosi sintomi.

Ma quali sono gli anti vomito più efficaci?

Quali sono le cause del vomito

Le cause di nausea e vomito sono molto varie e possono derivare da:

  • Problemi del metabolismo, come cheto-acidosi e diabete
  • Assunzione di droghe
  • Disturbi dell’alimentazione, come digiuno prolungato o pasti troppo eccessivi
  • Gravidanza
  • Gastrite
  • Infiammazioni varie, come appendicite e peritonite
  • Occlusione intestinale
  • Intolleranze alimentari
  • Tossinfezioni alimentari
  • Infezioni (virali o batteriche) intestinali.

Spesso, il vomito è preceduto da sintomi come ipersalivazione, difficoltà di respirazione e tachicardia. Inoltre, può provocare strappi muscolari dovuti allo sforzo, ma anche ernie, disidratazione ed emorragie.

Quando il vomito è la diretta conseguenza di un lauto pasto e si verifica raramente non è necessario ricorrere ai farmaci.
Se nausea e vomito sono causati da febbre e crampi addominali è indispensabile farsi visitare perché potrebbero rappresentare una spia di allarme per problemi più gravi. Specie nei bambini, il vomito associato a diarrea deve essere portato all’immediata attenzione medica, perché può causare grave disidratazione.

Quali sono i farmaci anti vomito più efficaci

L’utilizzo dei farmaci antiemetici, cioè anti-vomito, è necessario quando sono già state individuate le cause che lo hanno provocato. I farmaci possono variare in base alla tipologia.

I principi attivi dei farmaci anticolinergici e antispastici sono:

  • Scopolamina – Con una dose di 20 mg per quattro volte al giorno, da assumere per via endovenosa o transdermica, cioè cerotti, utilizzato prevalentemente per il trattamento della cinetosi o mal di moto.

Un’altra categoria di farmaci è quella degli stimolanti per la motilità (antagonisti dopaminergici), quali per esempio;

  • Metoclopramide – Favorisce la peristalsi intestinale e la digestione, generalmente è somministrato per via parenterale.
  • Domperidone – Assunto per via orale con una posologia di 10-20 mg, per tre o quattro volte al giorno, ma anche per via rettale (due supposte al giorno), spesso è impiegato per trattare il vomito causato dalla pillola del giorno e dalla chemioterapia.

Vi sono poi altri farmaci antagonisti dopaminergici utilizzati per la cura del vomito, sebbene siano prevalentemente prescritti come psicofarmaci:

  • Clorpromazina
  • Perfenazina
  • Proclorperazina

Infine, in commercio è possibile trovare gli antistaminici per curare i sintomi della nausea, dunque con effetto anti vomito. I principi attivi più comuni appartenenti a questa categoria sono:

  • Dimenidrinato – Usato per trattare i sintomi di nausea dovuti ai viaggi e per questo motivo disponibili in forma di gomme da masticare.
  • Prometazina – Impiegato per il vomito in gravidanza.
  • Idrossizina – Per vomito post-operatorio o post-parto.

Si ricorda inoltre che sebbene non siano specifici per il trattamento del vomito e della nausea, anche i farmaci antipsicotici possono essere impiegati per mitigarne i sintomi, in quanto agiscono sull’emotività di una persona e ne limitano le cause scatenanti. I principi attivi più comuni sono l’aloperidolo e la levomepromazina, usata nella cura di schizofrenia, delirio, manie e psicosi varie.

Quali sono gli anti vomito naturali

Quando la nausea è causata da problemi digestivi e non rappresenta un problema molto frequente, è possibile ricorrere agli anti vomito naturali, per evitare l’assunzione di farmaci. Tra i rimedi più comuni ci sono per lo più tisane e oli essenziali.

  • Zenzero – Lo zenzero è una radice con numerosi effetti benefici tra i quali anche il miglioramento della digestione. Una tisana allo zenzero, ma anche una fetta di zenzero fresco, sono molto utili per risolvere i sintomi in pochissimo tempo.
  • Limone – Il limone è probabilmente uno dei rimedi più antichi impiegati per limitare nausea e vomito. Per risolvere il problema è sufficiente annusare una fettina di limone, ma anche far bollire della buccia di limone in acqua e bere il preparato senza l’aggiunta di zucchero.
  • Acqua di cottura del riso – L’acqua di cottura del riso è uno tra gli anti vomito naturali più efficaci, che contrastano la sensazione di nausea e vomito. Si produce lessando del riso e raccogliendo l’acqua a parte, possibilmente senza di sale. Gli amidi del riso contenuti nell’infuso, se assunti a piccoli sorsi brevi, possono liberare dalla sensazione di nausea e vomito.
  • Olio essenziale di menta – Per lo stesso motivo, anche l’olio essenziale di menta può risultare estremamente utile nella cura della nausea. Per chi non ama qualche la sensazione di olio essenziale sulla lingua, si consiglia di assumerlo insieme a una zolletta di zucchero.

Altri rimedi naturali usati sono anti vomito che si possono considerare utili sono gli impacchi o i decotti di:

  • Camomilla
  • Acqua di cottura del riso
  • Infusi di erbe come basilico e menta piperita

Inoltre, se la nausea dovuta a disturbi alimentari si verifica spesso, è consigliabile modificare la propria dieta alimentare, consumando più fibre, che hanno l’effetto di assorbire le tossine, e sostituire i pasti più pesanti con brodi vegetali e bevande calde.

Mostra commenti
Come leggere (e quando fare) l’esame delle urine
Come leggere (e quando fare) l’esame delle urine
Le verità (che proprio non immagini!) sulle mestruazioni
Le verità (che proprio non immagini!) sulle mestruazioni
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
I cibi più pericolosi secondo Coldiretti
I cibi più pericolosi secondo Coldiretti
Tutta la verità sui cibi senza glutine
Tutta la verità sui cibi senza glutine
Alcolismo dopo i 50 anni: un fenomeno in crescita
Alcolismo dopo i 50 anni: un fenomeno in crescita
Un tessuto hitech per monitorare la nostra salute
Un tessuto hitech per monitorare la nostra salute