Ansiolin®: utilizzi, posologia e controindicazioni

Arianna Bordi | Editor

Ultimo aggiornamento – 18 Giugno, 2024

Cliente al bancone parla col farmacista dell'acquisto di un farmaco

Ansiolin® è un farmaco impiegato nel trattamento dei disturbi d'ansia e dell'insonnia, poiché agisce sul sistema nervoso centrale per produrre effetti sedativi, ipnotici e miorilassanti.

Di seguito un approfondimento su come utilizzare al meglio questo farmaco, sempre sotto prescrizione medica.

Cos’è Ansiolin® e i suoi possibili utilizzi

Ansiolin® (5 mg) è il nome commerciale di un farmaco ansiolitico che contiene il principio attivo Diazepam, appartenente alle benzodiazepine.

È efficace nel ridurre il nervosismo e la tensione muscolare e può essere assunto per via orale, vaginale o rettale.

Ecco alcuni dei principali utilizzi del farmaco:

  • trattamento dell'ansia: è efficace nel ridurre i sintomi dell'ansia, inclusi l'agitazione, la tensione e la preoccupazione eccessiva;
  • disturbi d'ansia: è prescritto per il trattamento dei disturbi d'ansia generalizzata, dei disturbi di panico e dei disturbi d'ansia sociali, che possono causare gravi disagi nella vita quotidiana;
  • disturbi del sonno: può essere utilizzato per trattare l'insonnia occasionale o a breve termine, aiutando a ridurre l'incapacità di dormire o a migliorare la qualità del sonno;
  • disturbi psichiatrici: in alcuni casi può essere prescritto come parte del trattamento di disturbi psichiatrici come la depressione o il disturbo bipolare, per ridurre i sintomi di ansia associati a tali condizioni;
  • terapia adiuvante: viene utilizzato in caso di crisi epilettiche o convulsioni, per il suo effetto anticonvulsivante;
  • preparazione a procedure mediche: in alcune situazioni può essere prescritto prima di procedure mediche o chirurgiche per ridurre l'ansia e favorire il rilassamento del paziente.

È importante notare che Ansiolin® dovrebbe essere utilizzato solo sotto stretta supervisione medica, in quanto può causare dipendenza e può avere effetti collaterali indesiderati se non usato correttamente.

Posologia di Ansiolin®

La posologia del farmaco Ansiolin® può variare a seconda delle specifiche condizioni del paziente e delle raccomandazioni del medico.

Compresse

Le dosi raccomandate sono le seguenti:

  • per gli adulti: tra 1 e 3 compresse, distribuite durante il giorno.

Gocce

Le gocce possono essere diluite con un altro liquido, ma in quantità minima. La posologia comunemente utilizzata è la seguente:

  • per gli adulti: da 10 a 20 gocce da assumere da una a tre volte da durante il giorno;
  • per i bambini: fino ai 3 anni da 4 a 24 gocce massimo al giorno; dai 4 ai 14 anni dalle 16 alle 48 gocce al giorno.

Se prescritto per l’insonnia, Ansiolin® dovrà essere assunto prima di coricarsi. La durata del trattamento dipende dalla risposta individuale del paziente e dalla gravità dei sintomi.

undefined

Sarebbe raccomandabile iniziare con un dosaggio minimo e non protrarre l’assunzione per un periodo di tempo eccessivo, ma ogni problematica necessita di una posologia ad hoc decisa e stabilita dal medico, che tenga conto anche dell’efficacia e della tollerabilità del paziente.

È importante seguire attentamente le indicazioni del medico e non modificare la posologia o interrompere improvvisamente l'assunzione del farmaco.

Effetti collaterali e controindicazioni del farmaco

Non tutte le persone che assumono Ansiolin® sperimentano effetti collaterali e la gravità e l'incidenza degli stessi possono variare da persona a persona.

Alcuni degli effetti collaterali comuni, più frequenti nella fase iniziale della terapia farmacologica, includono:

  • sonnolenza e affaticamento: può causare sonnolenza o riduzione della vigilanza, il che può influire sulla capacità di guidare o utilizzare macchinari;
  • vertigini, confusione, visione doppia: alcune persone potrebbero sperimentare vertigini o confusione mentale che potrebbero portare anche ad avere mal di testa;
  • riduzione della coordinazione (atassia): può influire sulla coordinazione motoria e sulla capacità di eseguire attività che richiedono precisione, come la guida o l'uso di strumenti;
  • debolezza muscolare;
  • ottundimento (alterazione) delle emozioni.

Le controindicazioni principali di Ansiolin® sono le seguenti:

  • gravidanza e allattamento: come per tutti i farmaci, anche l’assunzione di Ansiolin® durante la gestazione va valutata attentamente col medico durante. Il farmaco può attraversare la placenta e arrivare al feto, comportando effetti negativi gravi sul bambino, nonché passare nel latte materno. Per questa ragione non è generalmente raccomandato durante la fase finale della gravidanza o l'allattamento;
  • dipendenza: come altri farmaci a base di benzodiazepine, può causare dipendenza, anche mentale. Occorre prestare attenzione soprattutto all’interruzione improvvisa che potrebbe portare alla ricomparsa di sintomi o ad avere fastidi legati all’astinenza. Di conseguenza, in caso il paziente abbia sperimentato in passato altre forme di dipendenza e abusi di sostanze, l’attenzione alla somministrazione dovrebbe essere maggiore.

Quando non assumere Ansiolin®

Se si soffre delle seguenti condizioni mediche, non è consigliabile prendere Ansiolin®:

Bisogna, inoltre, valutare attentamente con il medico curante di riferimento l’assunzione del farmaco se i pazienti sono bambini, adolescenti o anziani e se si hanno malattie neurologiche o gravi problemi cardiaci e/o respiratori.

Prima di assumere Ansiolin® o qualsiasi altro farmaco, è importante discutere con il proprio medico delle controindicazioni e degli effetti collaterali potenziali, nonché valutare i rischi e i benefici del trattamento.


Potrebbe interessarti anche:


In caso si dovessero sperimentare anche solo alcuni degli effetti collaterali, è fondamentale rivolgersi allo specialista che ha prescritto il farmaco o al farmacista per avere supporto.

Interazioni possibili con Ansiolin®

L’efficacia di Ansiolin® potrebbe essere compromessa dalle interazioni con altri farmaci o sostanze.

È importante comunicare allo specialista la terapia che si segue in maniera continuativa, inclusi i farmaci da banco e gli integratori, in modo che possa valutare il possibile rischio di interazioni.

Di seguito sono elencate alcune delle più comuni:

  • altri depressori del sistema nervoso centrale: può potenziare gli effetti sedativi di altri farmaci depressori del sistema nervoso centrale, come ansiolitici, antistaminici, antiepilettici, neurolettici e antidepressivi;
  • oppioidi: se somministrato insieme a oppioidi, il rischio di sperimentare sonnolenza, difficoltà respiratorie e coma aumenta. Si tratta, infatti, di una combinazione a cui prestare particolare attenzione, poiché rappresenta un pericolo di vita per il paziente; 
  • farmaci che inibiscono enzimi del fegato: l'assunzione con farmaci che inibiscono il lavoro di alcuni enzimi del fegato, come fluoxetina, ketoconazolo e omeprazolo, può aumentare e prolungare l'effetto sedativo del diazepam;
  • alcol: l'assunzione di alcol insieme ad Ansiolin® può aumentare il rischio di sedazione e depressione del sistema nervoso centrale.

È fondamentale ricordare che è necessario consultare sempre il medico di base o uno specialista prima di assumere questo farmaco, per evitare potenziali rischi per la salute.

Arianna Bordi | Editor
Scritto da Arianna Bordi | Editor

Dopo la laurea in Letteratura e Lingue straniere, durante il mio percorso di laurea magistrale mi sono specializzata in Editoria e Comunicazione visiva e digitale. Ho frequentato corsi relativi al giornalismo, alla traduzione, alla scrittura per il web, al copywriting e all'editing di testi.

a cura di Dr. Christian Raddato
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Arianna Bordi | Editor
Arianna Bordi | Editor
in Salute

119 articoli pubblicati

a cura di Dr. Christian Raddato
Contenuti correlati
signora compra farmaco in farmacia
Roipnol®: posologia, utilizzi e possibili controindicazioni

Roipnol® è un farmaco a base di flunitrazepam: ecco un focus sugli utilizzi, sulla posologia consigliata e sugli effetti collaterali.