Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Sclerosi multipla: conosciamo meglio le varie forme in cui si manifesta

Sclerosi multipla: conosciamo meglio le varie forme in cui si manifesta

Ultimo aggiornamento – 22 febbraio, 2016

La sclerosi multipla è una malattia che colpisce il sistema nervoso e che presenta una gamma di sintomi molto ampia. La malattia è causata dalla demielinizzazione della guaina che permette di trasmettere i segnali elettrici che circolano attraverso i nervi. Esistono diversi tipi di sclerosi multipla e ognuno di essi ha delle caratteristiche ben definite.

Sclerosi multipla benigna

Forse, non tutti sanno che esiste una forma di sclerosi multipla che è benigna e che non porta a nessun peggioramento nel corso del tempo. Per questo motivo, le persone che sono colpite da questa forma di sclerosi non subiscono disabilità gravi. Circa il 20% delle persone colpite da sclerosi multipla presentano questa forma. La malattia si presenta in seguito a uno o due attacchi acuti e poi nel tempo i sintomi regrediscono fino a una completa guarigione. Di solito, l’episodio iniziale è di natura sensoriale e il più comune è la neurite ottica, che consiste nell’infiammazione del nervo ottico provocando, nei casi più gravi, la perdita parziale o completa della vista.

Sclerosi multipla a decorso recidivante-remittente (SM-RR)

Questo tipo di sclerosi multipla è la più frequente e colpisce circa l’85% dei pazienti. Questa forma della malattia alterna un periodo in cui si manifestano episodi acuti (periodo recidivante) e un periodo di benessere e stabilità (periodo remittente). Il recupero dopo il periodo recidivante è quasi totale e il periodo remittente di solito è molto lungo.

Sclerosi multipla secondariamente progressiva (SM-SP)

Questa forma di sclerosi colpisce dopo circa 10 anni circa il 30%-40% delle persone che inizialmente presentano la forma recidivante-remittente. Viene considerata come un’evoluzione della malattia e il recupero dopo le ricadute non avviene più. La disabilità inizia a manifestarsi e progredire lentamente tra un attacco e l’altro.

Sclerosi multipla primariamente progressiva (SM-PP)

Circa il 10% delle persone colpite da sclerosi soffre di questa forma. La malattia in questo caso non si presenta col ciclo di ricadute e remissioni ma fin dall’inizio la le funzioni neurologiche iniziano a subire dei danni e la disabilità si presenta progressivamente fin dall’inizio.

Sclerosi multipla a decorso progressivo con ricadute (SM-RP)

Questa forma è la più rara di tutte e colpisce solo il 5% che soffrono di sclerosi multipla. Questa forma della malattia presenta fin da subito un lento decorso progressivo e presenta anche episodi acuti con ricadute. In questo caso, però, è assente il periodo remittente in cui il paziente recupera il benessere.

Purtroppo però non si può capire quale tipo di sclerosi multipla si manifesti finchè non se ne segue il decorso durante gli anni.

Ad oggi, grazie ai progressi fatti nella ricerca e con le cure che si sono evolute, l’aspettativa di vita dei malati di sclerosi è migliorata e la disabilità che li colpisce in molti casi è molto più lieve rispetto al passato.

Mostra commenti
6 ragioni per cui amiamo la musica
6 ragioni per cui amiamo la musica
Le statine potrebbero bloccare la degenerazione maculare
Le statine potrebbero bloccare la degenerazione maculare
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Rinite allergica: l’immunoterapia potrebbe davvero risolvere il problema?
Rinite allergica: l’immunoterapia potrebbe davvero risolvere il problema?
Alito cattivo? Tutta colpa del fegato!
Alito cattivo? Tutta colpa del fegato!
L’AIDS del ventunesimo secolo, la malattia di Chagas
L’AIDS del ventunesimo secolo, la malattia di Chagas
Linnea Passaler intervistata da Il Messaggero
Linnea Passaler intervistata da Il Messaggero