Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Notizie di salute
  3. Vaccini Dosi Rinforzate

Vaccini: dosi rinforzate per la prossima stagione influenzale

Marco Cicirello | Blogger

Ultimo aggiornamento – 17 Giugno, 2015

Vaccini: dosi rinforzate per la prossima stagione influenzale

Fino a pochi mesi fa parlavamo di influenza che, come molti ricorderanno, quest’anno è stata particolarmente intensa e violenta, soprattutto per i più anziani. Le vaccinazioni sono uno strumento indispensabile soprattutto per le fasce più a rischio (non solo gli anziani, quindi, ma anche i più piccoli) e diventano uno scudo formidabile contro il contagio, quando tutti o quasi tutti ne facciamo uso.

Il vaccino della scorsa stagione influenzale

Uno dei problemi della scorsa stagione influenzale sembra essere stato proprio il vaccino: attenzione, non perché non era efficace o era nocivo, ma perché non era del tutto corrispondente ai ceppi influenzali circolanti. A riscontrarlo, sono stati i Centers for Desease Control and Prevention (CDC), che hanno deciso di aumentare e migliorare la protezione per l’anno prossimo.

Nella stagione 2014-2015 l’attività influenzale negli USA è aumentata verso la fine di novembre e dicembre, prima del picco di quest’ultimo mese. Ad essere predominanti sono stati i virus dell’influenza A, mentre quelli dell’influenza B sono stati prevalenti a fine stagione. Gli esperti del CDC riportano un livello moderato di malattie ambulatoriali e ospedalizzazioni proprio a causa di questa influenza, soprattutto a danno dei più anziani.

La maggior parte dei virus dell’influenza A circolanti durante la stagione influenzale erano diversi da quelli scelti per creare il vaccino stagionale per l’emisfero Nord, e ciò ha determinato la sua limitata efficacia.

Il prossimo vaccino

Il vaccino della prossima stagione, quindi, avrà una composizione più precisa: la Vaccines and Related Biological Products Advisory Committee della Food and Drug Administration (FDA) ha raccomandato che i vaccini trivalenti contengano virus del tipo A/California/7/2009 (H1N1) pdm09, un virus A/Switzerland/9715293/2013 (H3N2) e uno B/Phuket/3073/2013 (B/lignaggio Yamagata).

Inoltre, i vaccini quadrivalenti, per essere più efficaci, conterranno i virus del tipo B, quelli del vaccino trivalente e anche uno del tipo B/Brisbane/60/2008 (B/Victoria lineage).

L’anticipo con cui è stata resa nota la composizione permetterà ai produttori di arrivare in tempo quando i vaccini saranno necessari per prevenire l’influenza. Inoltre, grazie a questa nuova soluzione anti-influenzale, il potere preventivo del vaccino metterà al sicuro tutti dal rischio del contagio.

Mostra commenti
Gluten-free: non sempre fa bene alla salute
Gluten-free: non sempre fa bene alla salute
Una combinazione di farmaci contro il melanoma
Una combinazione di farmaci contro il melanoma
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto
Articoli più letti
Yogurt? Ok, ma solo se è al 100% naturale
Yogurt? Ok, ma solo se è al 100% naturale
Diabete di tipo 2: i pro e contro della metformina
Diabete di tipo 2: i pro e contro della metformina
Sono arrivati i 60 anni? La dieta che riduce il rischio di mortalità
Sono arrivati i 60 anni? La dieta che riduce il rischio di mortalità
Vitamina A: non fa bene alle ossa, quando assunta in eccesso
Vitamina A: non fa bene alle ossa, quando assunta in eccesso