icon/back Indietro Esplora per argomento

Labrador in famiglia, i consigli su come allevarlo al meglio

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 31 Marzo, 2023

Scopriamo tutti i segreti della razza di cane Labrador

Se l'idea è quella di accogliere un cucciolo di Labrador Retriever in casa, è bene conoscerne in anticipo alcuni aspetti, così da accoglierlo e crescerlo al meglio per renderlo felice e farne un compagno di vita amabile, come questo cane sa essere per sua indole. 

Infatti, il Labrador si distingue per la sua intelligenza e per un temperamento molto affettuoso che esprime nei confronti della sua famiglia, compresi i bambini.

La sua natura è tale da renderlo un cane facilmente addestrabile e per questa ragione adatto a svolgere compiti delicati, come servizi di protezione civile, salvataggio, cane-poliziotto, cane guida di persone ipovedenti, o non vedenti, e come cane da terapia.

Origini e caratteristiche del cane Labrador

Il cane di razza Labrador nasce in Canada, dove se ne attesta la presenza a partire dal 1700. Secondo una curiosa credenza popolare, il cane deriverebbe dall'incrocio di un Terranova (un'altra razza di cani) e una lontra (per via della forma della coda). In ogni caso, da queste parti veniva utilizzato come cane da recupero dei pesci.

I cani Labrador iniziano a diffondersi nel XVIII secolo, negli Stati Uniti e in Europa, in origine come cani da riporto, da cerca e da acqua. Infatti, il nome Retriever deriva dal verbo "to retrieve" ovvero "recuperare" o "riportare indietro", e descrive la categoria di cani addestrati per "recuperare" o riportare prede o oggetti. Ancora oggi i Labrador sono abili in queste attività e ottimi nuotatori.

undefined

Esistono tre diverse colorazioni di Labrador Retriever:

  • nero;
  • marrone (chocolate);
  • giallo miele (champagne).

Tutti hanno le stesse caratteristiche fisiche, ovvero:

  • taglia media
  • corpo muscoloso e compatto
  • testa larga
  • zampe posteriori larghe e robuste
  • occhi marroni o nocciola scuro
  • muso corto
  • pelo liscio, corto e ruvido
  • sottopelo idrorepellente 
  • peso del Labrador femmina si aggira tra i 27-32 kg; mentre il peso del Labrador si aggira tra i 27 e i 40 kg.
  • altezza delle femmine, tra 54-60 cm; mentre quella dei maschi tra i 56 e i 62 cm al garrese.

Inoltre, la durata di vita media di un Labrador si aggira tra i 12 e i 15 anni (e anche oltre).

Com'è il carattere del Labrador?

Il cane Labrador è noto per il suo carattere socievole, paziente, docile, protettivo, sicuro di sé, ma anche molto giocherellone. È un cane attivo ed energico che richiede attenzioni e momenti di sfogo durante la giornata. 

Il Labrador ha bisogno di giocare, passeggiare, correre, sfogare la sua energia, mantenersi attivo. Almeno due o tre volte al giorno, quindi, dovrebbe poter uscire e stare all'aria aperta. Anche perché è un cane goloso e che può avere problemi di sovrappeso e obesità, pertanto meglio tenerlo attivo. Si consiglia di adottare un cucciolo solo se si dispone del tempo da dedicargli per curarlo nel modo opportuno.

Trascurare il cane, soprattutto nei primi anni di vita, potrebbe incidere sulla personalità dell'adulto poco sofferente o poco obbediente. A questo proposito è importante ricordare che allevare un cucciolo di Labrador Retriever richiede anche un impegno attivo nella sua educazione.

Come educare un cane Labrador

Il Labrador è un cane con un temperamento socievole e molto mite, non aggressivo, ma come ogni altro cane va educato fin da cucciolo, quando il suo carattere è ancora molto esuberante ma plasmabile, al rispetto dell'ambiente e delle persone. Partiamo dal presupposto che il suo istinto lo guida fintantoché non impara nuovi comportamenti.  

Nell'educare un Labrador è bene tenere a mente poche cose, ma importanti:

  • non assumere atteggiamenti aggressivi
  • mantenere un tono fermo ma affettuoso
  • usare frasi assertive, dirette, brevi
  • intervenire subito dopo il "danno" altrimenti il rimprovero diventa inefficace
  • ricompensare i comportamenti con un premio (cibo) quando è il caso, ma senza esagerare
  • quando il cane è adulto, è bene sostituire i premi in cibo con gli elogi al fine di evitare l’obesità.

In caso di bisogno, se il cane mostrasse comportamenti non opportuni, da correggere, è consigliabile confrontarsi con il proprio veterinario di fiducia che può consigliare il da farsi.

Il Labrador in appartamento

La natura del Labrador è tale da rendere il cane adatto alla vita in casa. Non soffre, se lo spazio vitale è sufficiente, se mantiene uno stile attivo e se esce regolarmente almeno un paio di volte al giorno.

In casa, inoltre, è bene riservare al cane il suo spazio vitale che rappresenti la quotidianità: cuccia, giochi, ciotola, ecc. Ciò però non significa relegarlo lontano dal resto della famiglia. Deve anche poter interagire con tutti e sentirsi parte del tutto

Il Labrador, ricordiamolo, è un cane che non ama la solitudine, anzi la odia, e che al contrario ama il contatto umano per la sua indole altruista, socievole e collaborativa. 

Per abituarlo a fare i bisogni dove deve, e non in casa, sin da cucciolo si deve portarlo fuori, dopo il pasto. È così che può imparare ad associare i suoi istinti primari ai diversi momenti e luoghi.

Cure e salute del Labrador

Il Labrador Retriever ha un mantello a pelo corto che non richiede cure particolari, se non la classica periodica spazzolatura che diventa quotidiana durante le due mute stagionali. È un cane che ama l'acqua, come premesso, quindi sono ben accetti bagni periodici quando occorre.

Per quanto riguarda la salute, generalmente il Labrador gode di una buona salute. Tuttavia, come ogni razza, nel tempo può sviluppare alcune disturbi, patologie o condizioni di salute, tra le quali:

Non è detto che queste patologie debbano comparire nell'arco di vita del cane, ma è sicuramente importante adottare un approccio preventivo, quindi affidarsi ad allevatori sicuri, mantenere un buon stile di vita del cane, rispettare le visite periodiche veterinarie e fare tutti i vaccini.

Labrador femmina o maschio?

Può essere utile conoscere queste informazioni sulle differenze essenziali tra i due sessi. Ad esempio, sapere che il Labrador femmina è più piccola rispetto al maschio, che invece ha un corpo più grande e muscoloso.

Inoltre, è bene ricordare che le femmine vanno in calore un paio di volte l'anno con alcune conseguenze del caso:

  • alterazioni comportamentali;
  • abbondante perdita di pelo.

Alimentazione del Labrador

I cani Labrador devono seguire una dieta equilibrata, che dovrà essere stabilita in base alla sua stazza, età ed effettivo livello di attività, tenendo conto dei nutrienti principali: proteine, grassi, fibre, vitamine e minerali. 

La dieta dovrebbe preferibilmente essere non troppo calorica (magra) per evitare il problema dell’ingrassamento, molto frequente nella razza. Il cibo può essere sia secco (crocchette) sia umido, anche preparato in casa con il supporto del veterinario.

Per quanto riguarda porzioni e frequenza dei pasti è sempre consigliabile consultare il proprio veterinario. In ogni caso, è bene rispettare le quantità giornaliere indicate ed evitare spuntini fuori orario.

Qual è il prezzo di un Labrador?

In linea di massima, il prezzo di un Labrador può andare dai 500 ai 2.000 euro. Bisogna però considerare diversi fattori incidenti sul costo, tra questi:

  • sesso
  • qualità della genealogia/pedigree dei genitori
  • rispetto degli standard di razza.

Nel bilancio complessivo bisogna anche considerare le spese di mantenimento del cane, visite veterinarie, alimentazione, giochi.

Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Cane

480 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
Un cane con i rasta
Cane rasta, tutte le razze con i dread

Cane Rasta, tutte le razze di cani con le dreadlock al naturale e quelle che possono diventare rasta. In più, i consigli su come trattare il pelo lungo.

cane di razza Dandie Dinmont terrier
Dandie Dinmont Terrier, il cane piccolo e temerario

Dandie Dinmont Terrier, ecco cosa sapere su questa razza di cani taglia piccola dall'aspetto e dal carattere particolare, del Gruppo 3 dei Terrier (FCI).

icon/chat