La razza Amstaff: cosa sapere sull'American Staffordshire Terrier

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 31 Maggio, 2024

Cane Amstaff che guarda avanti in un bosco

L'Amstaff Americano appartiene alla categoria dei cani di tipo molossoide, come quella dei pitbull

Se da un lato viene considerata una razza canina aggressiva e da combattimento, tanto che in alcuni paesi è persino vietata la detenzione, dall'altro viene apprezzata per a sua indole e natura leali, affettuose e protettive nei confronti della famiglia. 

Vediamo di seguito un approfondimento. 

Amstaff: caratteristiche e origini

Nonostante sia stato riconosciuto dall'American Kennel Club (AKC) solo nel 1936, le origini dell'American Staffordshire Terrier corrono indietro nel tempo, all'Inghilterra del XVIII secolo, quando veniva utilizzato nello sport del bullbaiting insieme a molte altre. 

Nonostante i pregiudizi, l'American Staffordshire Terrier può avere un'indole molto amichevole e affettuosa, se addestrato in modo corretto e se educato alla socializzazione. In caso contrario, può manifestare atteggiamenti aggressivi, soprattutto verso altri cani. 

È un cane molto intelligente, coraggioso e protettivo, che ben assolve al ruolo di cane da guardia. È anche molto energico, atletico e giocherellone, amante della compagnia dei proprietari. 

Questa tipologia di cane può essere incline all'ansia e in particolare ad ansia da separazione: l'addestramento precoce può aiutare a gestire questa attitudine, come anche l'esercizio e la stimolazione mentale.

Come mantenere in salute i cani Amstaff

L'Amstaff, o American Staffordshire Terrier, come ogni razza canina, ha bisogno di cure e attenzioni specifiche per vivere una vita sana e felice.

Vediamo di seguito alcuni aspetti da tenere in considerazione: 

Addestramento

L'American Staffordshire Terrier può essere un ottimo animale da compagnia per le famiglie, essendo una razza naturalmente leale e amorevole. Tuttavia, per far sì che sviluppi appieno queste qualità, sono essenziali un addestramento precoce e una corretta socializzazione.

Gli Amstaff possono essere riservati con gli estranei e hanno un forte istinto predatorio. Farli socializzare adeguatamente sin dalla tenera età può aiutarli a mantenere l'equilibrio in diverse situazioni e nel rapporto con altri animali.

Con le giuste cure e un addestramento appropriato, l'American Staffordshire Terrier può diventare un compagno affettuoso e ben adattato alla vita familiare.

Esercizio fisico

L'American Staffordshire Terrier è atletico e, come tale, necessita di un consistente apporto quotidiano di esercizio fisico per mantenere la propria salute e il benessere psicofisico. 

È consigliabile impegnarlo almeno con 60 minuti di attività fisica ogni giorno, che possono essere distribuiti in diverse sessioni.

Sono diverse le attività "energetiche" che adorano questi cani: i percorsi di abilità, il tiro alla fune e l'inseguimento di palle o dei frisbee, giochi dinamici che stimolano sia la loro mente sia il loro corpo. 

Anche le corse, sia al guinzaglio durante una passeggiata quotidiana, sia in un'area sicura dove possono correre liberamente, sono particolarmente apprezzate dagli Amstaff.

L'esercizio fisico è importante per questi cani perché può aiutarli a mitigare comportamenti indesiderati che possono emergere da un'eccessiva energia accumulata.

undefined

Dieta e nutrizione

L'American Staffordshire Terrier, essendo un cane di taglia grande e con una costituzione robusta, ha esigenze nutrizionali ben definite che devono essere soddisfatte per assicurare il suo benessere fisico e la sua longevità. 

È fondamentale fornire un'alimentazione bilanciata che sostenga il suo livello di attività e che mantenga in salute la sua muscolatura prominente.

Una dieta ideale per l'Amstaff dovrebbe essere ricca di proteine di alta qualità, provenienti principalmente da fonti animali come carne di pollo, manzo, agnello o pesce. 

Le proteine sono essenziali per la riparazione dei tessuti e per il mantenimento della massa muscolare, particolarmente importante per una razza atletica come questa.

Oltre alle proteine, è importante che la dieta includa un adeguato equilibrio di grassi sani, che forniscono energia e sostengono la salute della pelle e del pelo. Gli acidi grassi omega-3 e omega-6, per esempio, sono fondamentali per una pelliccia lucida e una pelle sana.

Vitamine e minerali devono anche essere presenti in quantità adeguata. Questi nutrienti sono essenziali per il supporto del sistema immunitario, la salute delle ossa e una funzione cellulare ottimale. 

È altresì importante considerare la quantità di cibo somministrata per evitare sovrappeso, che può portare a problemi di salute come la displasia dell'anca o la displasia del gomito; in particolare, viste le predisposizioni di razza, è importante evitare condizioni di sovrappeso. 

La razione giornaliera ideale dovrebbe essere divisa in due pasti per evitare problemi digestivi, come la torsione gastrica, e per mantenere un livello di energia costante durante il giorno.

Toelettatura e cura degli American Staffordshire Terrier

L'American Staffordshire Terrier è noto per il suo pelo corto e rigido, una caratteristica che semplifica notevolmente le procedure di toelettatura rispetto a razze con pelo lungo o riccio. 

Una regolare spazzolatura ogni due settimane è sufficiente per rimuovere i peli morti e mantenere il manto lucido e pulito, oltre a controllare eventuali anomalie della pelle come escoriazioni o infestazioni parassitarie, e a ridurre la caduta dei peli in casa.


Potrebbe interessarti anche:


Inoltre è consigliabile fare il bagno all'Amstaff ogni 4-6 settimane, a seconda del livello di attività e delle condizioni in cui vive. È consigliabile utilizzare uno shampoo specifico per cani che rispetti il pH della pelle e che aiuti a mantenere il manto in buone condizioni. 

Per prevenire irritazioni cutanee, è anche importante assicurarsi che il cane sia completamente asciutto dopo il bagno. L'integrazione con acidi grassi omega-3 può aiutare a mantenere la pelle e il pelo sani.

Possibili problemi di salute di questa razza canina

Gli Amstaff possono essere soggetti a diverse problematiche di salute che richiedono attenzione. 

Zone del corpo più soggette a patologie

Possono sviluppare una patologia oculare chiamata distichiasi, ovvero un pelo anomalo che cresce dalla palpebra verso l'occhio. 

I peli possono irritare la cornea e i segni più comuni sono lo strabismo, l'aumento dell'ammiccamento e della lacrimazione, l'arrossamento e persino le abrasioni sulla cornea.

Per quanto riguarda le orecchie, la pulizia può essere effettuata durante i bagni. Anche se questa razza non è particolarmente incline alle infezioni auricolari, è necessario prestare attenzione a eventuali arrossamenti o perdite dall'orecchio

Altri segni di infezione auricolare sono lo scuotimento della testa, lo scalpitare delle orecchie o il dolore al tatto. 

Allergie alimentari e cutanee

Gli American Staffordshire Terrier possono essere soggetti ad allergie alimentari o ambientali: possono soffrire di prurito intenso e spesso si leccano e grattano le orecchie, il collo, le ascelle, l'addome e le zampe. 

In genere, le terapie dermatologiche aiuta a risolvere l'infezione, ma l'American Staffordshire Terrier potrebbe aver bisogno di una dieta ipoallergenica per evitare problemi cutanei e gastrointestinali.

Le allergie cutanee possono essere esacerbate da polvere, pollini o alimenti specifici. La regolare toelettatura e l'osservazione attenta della pelle possono aiutare a identificare segni di allergia, come arrossamenti o prurito.

Ogni cane è unico, con il suo carattere e le sue esigenze specifiche: è importante conoscere le caratteristiche della razza Amstaff, ma è anche necessario osservare il tuo cane e adattarti alle sue esigenze individuali.

Problemi ortopedici in età avanzata

I problemi ortopedici che riguardano gli Amstaff sono la displasia dell'anca e del gomito, problemi piuttosto comuni nella razza ma che possono essere gestiti con una dieta appropriata, esercizio fisico e controlli veterinari periodici.

Diagnosticata tramite radiografia, la displasia dell'anca può essere riscontrata nei cuccioli di American Staffordshire, ma viene più spesso rilevata quando i cani hanno 1-2 anni. I farmaci specifici possono aiutare a gestire il disagio, ma il trattamento dipende dalla gravità della malattia. 

Per quanto riguarda la displasia del gomito, questa è una sindrome ereditaria di anomalie dello sviluppo che porta a una malattia degenerativa dell'articolazione nei cani di razza grande. 

Come nel caso della displasia dell'anca, a volte può essere riscontrata nei cuccioli di AmStaff, ma di solito viene diagnosticata quando i cani hanno un anno o più. 

undefined

Atrofia retinica progressiva

Un'altra condizione ereditaria che interessa questa razza è l'atrofia retinica progressiva che porta lentamente alla cecità. La patologia inizia da cuccioli, ma più spesso colpisce i cani adulti e di solito inizia con una maggiore difficoltà a vedere di notte.

Ipotiroidismo

L'ipotiroidismo si verifica quando la ghiandola tiroidea non produce una quantità sufficiente di ormone tiroxina. In genere, questa condizione si manifesta nei cani di età compresa tra i 4 e i 10 anni e alcuni dei primi segni sono l'aumento di peso, la letargia e il diradamento del pelo. 

Atassia cerebellare

L'atassia cerebellare è un disturbo neurologico ereditario nell'American Staffordshire Terrier. I sintomi possono iniziare tra i 3 e i 6 anni di età e si manifestano attraverso la rigidità dell'andatura, la perdita di equilibrio, i tremori della testa e i movimenti rapidi degli occhi.  

La durata media di vita del cane Amstaff

Con una durata media di vita che si aggira tra i 12 e i 16 anni, questi cani possono essere dei compagni di lunga durata. 

Tuttavia, per garantire che l'Amstaff viva una vita sana e felice, è fondamentale prendersene cura in modo adeguato, e questo significa:

  • provvedere a una dieta equilibrata con cibo di qualità;
  • assicurarsi che faccia abbastanza esercizio fisico;
  • mantenere aggiornate le vaccinazioni e i trattamenti antiparassitari;
  • spazzolare regolarmente il pelo e controllare la pelle;
  • rispettare i controlli periodici dal veterinario.

Il veterinario può fornire consigli personalizzati sulla gestione del cane in base all'età e allo stato di salute. 

Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Cane

579 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
Esemplare di cane egiziano
Cane dei Faraoni: cosa sapere sul cane egiziano

Cane dei Faraoni: anche noto come cane egiziano è una razza originaria dall'Egitto con caratteristiche molto particolari, che è bene conoscere.

Épagneul Breton su un prato con lingua di fuori
Épagneul Breton: carattere, aspetto, salute

Epagneul Breton: stai pensando di adottarne uno? Ecco tutto quello che devi sapere: carattere, aspetto fisico, cura del pelo, salute, durata della vita.