icon/back Indietro Esplora per argomento

Gatto Certosino, cosa sapere su questa razza felina così amata

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 20 Febbraio, 2023

Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla razza di gatto Certosino

Se si sta pensando di accogliere in casa un gatto certosino, può tornare utile conoscerne alcuni aspetti: carattere, caratteristiche genetiche, origini e attitudini comportamentali, le cure per mantenerlo sano il più a lungo possibile.

Questo gatto dal pelo corto ma folto e morbido, di color grigio con riflessi blu, si lascia amare per la sua dolcezza malgrado la sua indole sia anche schiva e riservata. 

Vediamo quali sono tutte le particolarità del Certosino, iniziando proprio dalle sue antiche origini. 

Perché si chiama Gatto Certosino?

Secondo alcune teorie, il nome 'Certosino' deriva da Certosa, nome del primo monastero certosino costruito in Francia nel 1804 (la Grande Chartreuse). 

Tuttavia le origini di questa razza felina sembrano essere molto antiche. Il gatto certosino sembra provenire dall’Oriente (dal Nord montuoso della Siria) dove fu scoperto dai Cavalieri Templari che lo portarono in Francia, al rientro dalla Terra Santa, e lo diedero in dono ai monaci per ripagarli della loro ospitalità nelle certose.

Comunque, la prima attestazione ufficiale che identifica e riconosce la razza risale al 1933, anno in cui il Certosino venne esibito per la prima volta a Parigi. È qui infatti che la razza certosino venne allevata dalle sorelle Léger, nell’isola atlantica di Belle-Île-en-Mer. 

Gatto Certosino: caratteristiche fisiche 

I gatti certosini sono di taglia media e hanno una corporatura robusta, in particolare il certosino maschio che raggiunge un peso medio di circa 6-7 kg., mentre la femmina pesa in media circa 4-5 kg.

Questi gattini dal muso tenero e tondeggiante fanno innamorare per i loro occhi color rame, per il loro pelo al tatto soffice e setoso, e anche per le loro zampe, larghe e tonde.

Il carattere del gatto Certosino

Il carattere del gatto certosino è dolce e intelligente, ma anche molto riservato

È un po' la caratteristica di tutti i felini quella di essere molto indipendenti e di ricercare i loro spazi vitali, e questo vale anche per il certosino che ama ritagliarsi i suoi momenti di solitudine. Schivo e riservato questo gatto è anche molto silenzioso. Volendo precisare, il Certosino femmina tende ad essere più riservato mentre il maschio è più socievole.

Razza di gatto Certosino

Malgrado la sua riservatezza, il Certosino è un gatto molto sereno che convive amabilmente in casa con altri cani e gatti, e con persone di ogni età, anche con i bambini molto piccoli. 

Sa ben adattarsi allo spazio che lo accoglie e, quando vuole, sa essere molto socievole e affettuoso. Diciamo pure che il suo grado di coinvolgimento riflette anche l'ambiente in cui è cresciuto. Se viene abituato alla socializzazione sin da piccolo, è più probabile che la sua personalità manterrà questo tratto.

Sebbene non disdegni affatto il riposo, il gatto Certosino è curioso, agile ed energico; ama giocare ed esplorare gli angoli più nascosti e angusti. Non a caso, una delle caratteristiche più apprezzate in passato era proprio la sua particolare predisposizione alla caccia dei topi

Come anche altre razze di felini, questo gatto ama giocare con gli oggetti appesi, rincorrere palline e zampettare per afferrare i fili agitati di fronte al suo muso; si diverte anche ad arrampicarsi sui mobili per raggiungere le altezze più ardite, dove lo si vedrà appollaiato per osservare tutto dall'alto, quando cerca il suo spazio.

Le cure del gatto Certosino

Quando si prende un animale in casa, che sia un gatto o un cane, è importante sapere come toelettare un gatto, come curarlo in base alla razza, alle sue caratteristiche ed esigenze. 

Il pelo e la cura del manto 

Il manto a pelo corto dei gattini certosini è folto e morbido. Il suo colore è molto particolare: grigio cenere con sfumature che tendono al blu

La cura del pelo richiede solo una spazzolatura settimanale, da ripetere con più frequenza (anche a giorni alterni) in primavera. 

In questo periodo di muta, quando il gatto cambia il pelo, è utile evitare che i peli raminghi rimasti sul corpo possano formare antipatici nodi lanosi poi difficili da eliminare. Affinché la procedura sia semplice ed efficace, è consigliabile usare un pettine a denti larghi.

L'igiene: Denti e Unghie 

Da non trascurare l'igiene dentale e della bocca del gatto che si può mantenere con un buon dentifricio consigliato dal veterinario. È bene eliminare il tartaro che, accumulandosi, potrebbe rovinare i dentini e causare problemi di masticazione.

Allo stesso modo, le unghie devono essere tagliate periodicamente. E anzi, è bene sapere come tagliare al unghie al gatto senza procurargli dolore o altro.

Il gatto certosino e la sua alimentazione

Come quasi tutte le altre razze di gatto, il Certosino deve mangiare perlopiù prodotti basati su carne e pesce, rispettando le necessità fisiologiche del gatto, così che non incorra in problemi di masticazione. Il cibo può essere miscelato tra secco e umido, e in generale è preferibile favorire un’alimentazione di tipo umido.

È sempre consigliabile tuttavia confrontarsi con un medico veterinario che potrà indicare altri alimenti (latticini, uova e vegetali) che è possibile introdurre nella dieta quotidiana. 

Utile ricordare anche che il Certosino è un gatto che tende ad essere piuttosto famelico che potrebbe correre il rischio di superare il peso limite e finire col diventare obeso, se non si sta attenti alla quantità di cibo che consuma su base giornaliera.

Cosa sapere sulla salute del Certosino

Il Certosino ha una vita media pari a 12-15 anni: è possibile riconoscere alla razza certosino una tendenza alla buona salute.

Come detto, tuttavia, mantenere un peso entro la norma è già un'accortezza preventiva molto importante attraverso la quale proteggere la sua salute generale. 

I disturbi ai quali è più soggetto sono:

  • lo spostamento della rotula;
  • la displasia all'anca;
  • il rene policistico.

Il confronto periodico con uno specialista potrà tenere lontani questi e altri rischi di cui possiamo non essere consapevoli, ma che è bene conoscere quando si ha un gatto in casa, al quale bisogna garantire la buona salute.

Condividi
Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Gatto

520 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
ragazza tiene in braccio un gatto di razza ragamuffin
Ragamuffin: tutto su questa razza di gatto

Quali sono le caratteristiche del Ragamuffin e come prendersi cura di questa razza di gatto? Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere.

gatto nero gioca con un topolino di peluches
Giochi di intelligenza per gatti, anche fai da te

Giochi di intelligenza per gatti, i migliori accessori interattivi anche fai da te per mantenerlo attivo, stimolarlo e tenere lontane noia e monotonia.

icon/chat