Gatto Manx, tutto quello che devi sapere su questa razza

Valentina Montagna | Editor

Ultimo aggiornamento – 31 Marzo, 2023

Gatto Manx: tutte le caratteristiche della razza

Il Gatto Manx, detto anche Gatto di Man dalla sua origine, è un felino dal carattere molto mite e affettuoso, la cui principale caratteristica è la mancanza totale o parziale della coda, dovuta a una mutazione genetica tramandata poi nelle generazioni. 

Tuttavia, non tutti i gatti Manx sono completamente privi di coda, alcuni esemplari possono averne una più corta del normale.

Infatti, secondo alcune classificazioni esistono diverse varietà di Manx: i Rumpty che non hanno coda, gli Stumpy, che hanno solo un moncone, e che si distinguono nel tipo Riser, il cui moncone si sente al al tatto, e nel tipo Longie, con una coda visibile.

In questo articolo, esploriamo alcune caratteristiche di questa razza e condividiamo alcuni consigli sulla sua cura, salute e alimentazione.

Le origini del Gatto di Man

Il gatto di Manx o Kayt Manninagh in lingua mannese, è considerato una delle razze feline più antiche, originaria dell’Isola di Man che si trova nell'arcipelago delle Isole Britanniche, tra l'Inghilterra e l'Irlanda. 

Ci sono diverse teorie sull'arrivo di questi gatti sull'isola. Si pensa sia stato allevato lì, a partire dalla razza British Shorthair, al cui incrocio si deve la loro particolare conformazione fisica. Sembra essere giunto sull'isola trasportato sulle navi commerciali che andavano dalla Fenicia al Giappone. 

Gli inglesi fondarono il primo Manx club nel 1901.

Una curiosa leggenda circola sulla coda tagliata del Manx, legata al personaggio biblico Noè che chiamò tutti gli animali nell'arca. Il gatto si svegliò dal suo sonno proprio mentre si stavano chiudendo le porte dell'arca, riuscendo a entrare in tempo, ma lasciando la sua coda accidentalmente intrappolata nella porta e quindi tagliata.

Aspetto del Gatto Manx

Il Manx, sebbene di taglia media, ha una aspetto tarchiato e una robusta ossatura che lo fanno apparire più grande di quanto sia in realtà in termini di peso

La testa e gli occhi sono rotondi, la parte del dorso è arrotondata e molto più alta di quella anteriore. Le zampe posteriori sono forti e più lunghe rispetto a quelle anteriori.

Il colore degli occhi può variare tra blu, verde, giallo ambra, oro, nocciola.

Il peso di un gatto Manx può variare in base al sesso, all'età, alla taglia e all'attività fisica del gatto. In generale, un gatto Manx adulto può pesare tra i 3,5 e i 6,5 kg  per un'altezza tra 30 e 35 cm

Tuttavia, ci possono essere variazioni significative e alcuni gatti Manx possono pesare anche più di 6,5 kg.

Il pelo è corto e a doppio strato, molto folto, nei colori

  • bianco;
  • blu;
  • nero;
  • marrone;
  • rosso;
  • crema; 
  • argento;
  • a tinta unita;
  • tartaruga; 
  • bicolore;
  • tricolore/Calico;
  • "tigrato";
  • smoke (ovvero con pelo colorato solo alla base e con una punta di un altro colore) o shaded (ovvero con un colore più scuro sulla schiena e sulle parti superiori del corpo del gatto, mentre le parti inferiori sono più chiare).

Alcuni registri di gatti riconoscono anche il Manx a pelo lungo che da alcuni viene considerato appartenente a una razza separata di Cymric; altri lo chiamano semplicemente Manx a pelo lungo.

Una caratteristica, che abbiamo premesso, è la parziale o totale mancanza della coda. L'assenza della coda si deve a una mutazione genetica che ne regola la lunghezza, questa condizione viene chiamata "Manx Syndrome" o "Manxness".

Non tutti i Manx sono completamente privi di coda; alcuni hanno una coda molto corta, simile a un piccolo moncone, altri hanno una coda quasi normale. 

In sostanza, si possono distinguere quattro categorie:

  1. Rumpy: privo di coda
  2. Rumpy Riser: da una a tre vertebre sacrali.
  3. Stumpy: un piccolo moncone di coda.
  4. Longy: una coda quasi del tutto normale.

Cura del pelo e igiene

Il pelo del Manx non ha bisogno di grande dedizione, perché è già il gatto stesso a prendersi cura del suo lucido manto. È pur vero che bisogna provvedere alla sua spazzolatura settimanale per mantenerlo morbido

Nei periodi di muta, in primavera e in autunno, la spazzolatura deve diventare più frequente, da 2-3 volte a settimana, perché aumenta la perdita del pelo.

È possibile utilizzare una spazzola morbida e con setole in nylon per rimuovere lo sporco e i nodi presenti nel pelo. Per rimuovere i peli morti e prevenire l'accumulo di peli all'interno della casa, si può anche tagliare il pelo una volta al mese con delle forbicine da toelettatura.

Non bisogna dimenticare di controllare e pulire periodicamente occhi e orecchi, per evitare ogni possibile rischio di infezioni.

È bene controllare anche la presenza di parassiti come zecche, pulci o larve per far sverminare il gatto (il trattamento antiparassitario intestinale). 

Per sverminare un gatto, è necessario portarlo dal veterinario che somministra alcuni trattamenti in grado di eliminare i parassiti e prevenire eventuali effetti collaterali.

Gatto Manx: carattere e personalità 

Il gatto dell’Isola di Man è un gatto molto intelligente, con un carattere tranquillo e socievole. Può richiamare l'attenzione delle persone attraverso dolci miagolii, mai impositivi.

È, dunque, un esemplare che può vivere anche in casa, per il suo carattere forte ed equilibrato e per la sua natura dolce e affettuosa. Riesce ad entrare in armonia con qualsiasi compagno umano e animale, di qualsiasi età. 

Ecco perché molti amanti di questa razza lo considerano il gatto ideale per la famiglia.

Tuttavia, nonostante la sua bella personalità, si prende tutto il tempo per capire bene l'ambiente circostante, per osservare le persone che ancora non conosce e rompere il ghiaccio con i suoi ritmi. Se non si fida, resta distante e può anche assumere atteggiamenti un po' aggressivi.

Per quanto riguarda il contatto, il Manx è un gatto indipendente ma che si attacca molto alla figura di riferimento, e che in generale apprezza l'affetto che riceve anche dalle altre presenze in casa.

È anche un gatto che non ama sentirsi annoiato, a cui piace esplorare, arrampicarsi e divertirsi con il suo tiragraffi; anche se per via della sua stazza, è meno agile di altri gatti. 

Per questa sua natura così aperta, tuttavia, il Manx sopporta bene i cambiamenti e le novità.

Cosa sapere sulla salute dei gatti manx

L'aspettativa di vita media di un gatto Manx è intorno ai 12-15 anni. La sua salute è generalmente buona ma potrebbe anche soffrire di alcune malformazioni o problemi nello sviluppo della colonna vertebrale, disturbi causati dall'assenza della coda.

Tra i disturbi che possono riguardare questa razza di gatti:

  • distrofia corneale, una malattia della cornea che causa problemi di vista
  • artrite della coda
  • sordità genetica

Si consiglia naturalmente, per evitare le malattie acquisite, di eseguire i vaccini contro le malattie più comuni dei gatti. Inoltre, va fatta attenzione all'igiene orale poiché la razza tende ad accumulare più tartaro rispetto ad altri gatti.

Alimentazione

È bene sapere che questa razza felina di buon appetito ha una certa predisposizione genetica ad ingrassare, quindi può tendere facilmente al sovrappeso

Per questa ragione è necessario prestare attenzione alla sua alimentazione. La dieta dovrebbe essere equilibrata e non eccedere nelle dimensioni delle porzioni, inoltre, il gatto dovrebbe mangiare piccole porzioni di cibo più volte al giorno. 

Il Manx può mangiare sia cibi secchi sia cibi umidi per quanto, come per tutti i gatti, sia preferibile un’alimentazione umida. La dieta ideale per questi gatti dovrebbe contenere proteine di alta qualità provenienti da fonti animali ed escludere i carboidrati.

In generale, comunque, è consigliabile rivolgersi al proprio veterinario per un controllo periodico del gatto al fine di garantire il suo benessere.

Gatto Manx: il prezzo

Il prezzo di un esemplare Manx, spesso introvabile in Europa per la sua rarità, si aggira attorno ai 1000€ ma può anche costare di più

È anche possibile trovare alcuni esemplari presso le organizzazioni rescue, che si occupano dell’adozione dei gatti abbandonati o lasciati per altre ragioni.

Valentina Montagna | Editor
Scritto da Valentina Montagna | Editor

La mia formazione comprende una laurea in Lingue e Letterature Straniere, arricchita da una specializzazione in Web Project Management. La mia esperienza nel campo si estende per oltre 15 anni, nei quali ho collaborato con nutrizionisti, endocrinologi, medici estetici e dermatologi, psicologi e psicoterapeuti e per un blog di un'azienda che produce format televisivi in ambito alimentazione, cucina, lifestyle.

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Valentina Montagna | Editor
Valentina Montagna | Editor
in Gatto

596 articoli pubblicati

a cura di Dr. Valerio Guiggi
Contenuti correlati
Singapura: tutto quello che c'è da sapere su questa razza
Singapura, una delle razze più piccole al mondo

Singapura: si tratta di una delle razze di gatto più piccole al mondo, molto rara e ricercata. Vediamo quali sono le caratteristiche e come prendersene cura.

Scopri le caratteristiche di un gatto Soriano
Gatto Soriano: cosa sapere su carattere, aspetto, vita media

Il gatto Soriano è il nome del gatto domestico. Si tratta di un gatto antichissimo, con una storia e delle caratteristiche interessanti. Scoprile.