Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Ci Sono Controindicazioni Per La Risonanza Magnetica Rmn

Esistono delle controindicazioni per la RMN?

Devo sottopormi alla risonanza magnetica nucleare (RMN): ci sono delle controindicazioni?

Prima di ogni esame di risonanza magnetica (RMN) ti verrà chiesto di compilare un questionario con tutto ciò che potrebbe controindicare l’esecuzione dell’esame e quindi esiste un accurato controllo in ogni centro ospedaliero. Ogni materiale metallico all’interno del corpo potrebbe essere potenzialmente pericoloso a causa del forte campo magnetico. Stent vascolari, protesi valvolari cardiache e protesi ortopediche di ultima generazione sono fatte di materiali che non risentono del campo magnetico anche se generalmente si cerca di eseguire l’esame qualche mese dopo averle posizionate perché siano più stabili. La presenza di eventuali schegge metalliche dopo incidenti o pallini a seguito di incidenti di caccia va valutata caso per caso perché potrebbero muoversi o scaldarsi e quindi causare problemi anche se il calore aumenta solo in corrispondenza della bobina e quindi della regione che si vuole studiare. Negli ultimi anni vengono inoltre costruiti pace-maker con batteria isolata che non risente quindi del campo magnetico. In tutti gli altri casi si tende invece a non eseguire l’esame perché il magnete potrebbe esaurire la batteria e quindi mettere fuori uso il dispositivo. Ultimo ma non meno importante, anche se le nuove RMN sono dei tubi corti aperti da un lato e dall’ altro, molte persone potrebbero avere problemi di claustrofobia (fobia dei luoghi chiusi). Per questi motivi durante l’esame avrai in mano un campanello da suonare in caso di problemi e potrai comunicare con gli operatori attraverso un microfono. Saluti.
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Andrea Annoni
Dr. Andrea Annoni
(0)
Milano
Altre risposte di questo specialista
Risonanza magnetica nucleare: come si esegue?
La risonanza magnetica nucleare o RMN o RM è un esame diagnostico non invasivo che invece di utilizzare i raggi X utilizza un campo magnetico....
Ecocardiogramma: quando deve essere eseguito?
L’ecocardiogramma è un esame non invasivo del cuore che sfrutta gli ultrasuoni per studiare il cuore, la contrazione del miocardio e per studiare le valvole...
TAC cardiaca in concomitanza con l'assunzione di farmaci: ci sono controindicazioni?
Assolutamente sì. Non esistono motivi per sospendere la propria terapia. Anzi, siccome la grande maggioranza dei pazienti segue una terapia per tenere...
TAC cardiaca: ha delle controindicazioni?
Essendo un esame TC (TAC) con mezzo di contrasto, le controindicazioni generali rimangono le stesse di ogni altro esame TAC, legate alle radiazioni e alla...
TAC cardiaca: quando deve essere eseguita?
Come ogni esame diagnostico, la Cardio-TC (TAC) va usata nel modo giusto e per precisi motivi, dietro richiesta specialistica e valutazione cardiologica. ...
Vedi tutte

Risposte simili

Risonanza magnetica: cos'è il liquido di contrasto?
La risonanza magnetica è un esame diagnostico pari, anzi più dettagliato e più preciso di una tac. E' un esame dove si vedono immagini...
Risonanza magnetica: esistono limitazioni di età?
La risonanza magnetica e l'ecografia sono esami sicuri e totalmente innocui per l'organismo umano, poiché durante questi esami non vengono emesse radiazioni ionizzati. ...
Tecarterapia: è possibile sottoporsi dopo un tumore al seno?
Gli effetti della Tecarterapia sono dati da un aumento dell'attività metabolica, con velocizzazione della riparazione di danno tissutale, aumento della circolazione ematica e del drenaggio...