Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Dolore Articolazioni Mandibolari

Cosa causa un dolore alle articolazioni temporo-mandibolari?

Cari dottori, i miei sintomi sono: dolore alle mastoidi dx e alle articolazioni temporo-mandibolari, il dolore prosegue da una parte della mandibola superiore dx fino a un dolore del occhio dx quando lo muovo in avanti; vertigini; rimbombi di suoni che raggiungono anche il cervello; dolore leggerissimo e non percezione leggera di una piccola parte dx del naso (quella con la parte molle che parte dallo sfenoide e sta sopra gli occhi); cefalea intensiva da tensione continua; leggeri acufeni di bassa frequenza che si presentano spesso quando parlo in una tonalità normale-alta (tipo 1-2 al giorno); rara aggiunta di alternanze di suono nelle orecchie (come se fosse ovattato, poi passa a quello sx, soprattutto se sono sdraiato o seduto); leggera perdita dell'udito soprattutto nei suoni a bassa frequenza; movimenti leggeri non controllabili dell'occhio dx (l'ho notato quando stavo fermo a non fare nulla e fissando oggetti); disturbi del sonno (nel ciclo sonno-veglia) e apnea notturna; affaticamento e stanchezza cronica visiva e uditiva; pressione forte uditiva e leggera-media nella parte cranio o encefalo e nell'occhio dx; sostanza purulenta nera in molto quantità nell'orecchio dx e poche nell'orecchio sx (alcune volte mi finiscono pure in gola sembra un misto tra medicina amara e cerume). Negli esami che ho fatto è stato riscontrato: disfunzione delle cellule mastoidi nel respingere il muco; circolo e presenza di sostanza infiammatoria che parte dall'orecchio dx e raggiunge tutto l'osso temporale fino a entrare in una quantità lieve-media nel encefalo; leggera-media mal occlusione e posizione delle articolazioni temporo mandibolari; sclerosi ossea in entrambe le orecchie; infiammazione leggera cronica nella mastoidi e rocche petrose; presenza di muco eccessivo nelle celle mastoidi. Da piccolo ho sofferto di una mastoidite. Che cosa potrei avere? Grazie.

Suggerisco una visita otorinolaringoiatrica e una visita con uno specialista odontoiatra in gnatologia.

Dopo aver eseguito le suddette visite corredate da appositi esami strumentali, si potrà capire se la causa principale legata ad una patologia delle prime vie aeree e uno dell’orecchio oppure se è una patologia complessa che comporta il lavoro in équipe di più specialisti per arrivare ad una terapia che risolva il tuo problema. 

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Altre risposte di questo specialista
Epulide: di cosa si tratta?
Buongiorno, ti suggerisco una visita obiettiva accurata da un odontoiatra o otorinolaringoiatra al più presto per elaborare una diagnosi precisa.  ...
Uscita di pus da una gengiva: cosa potrebbe essere?
Sarebbe opportuno valutare la situazione sia dal punto di vista obiettivo che radiologicamente con una radiografia panoramica o con una radiografia endorale e valutare se...
Gengive infiammate: come curarle?
Sarebbe opportuno che ti recassi da uno specialista in parodontologia e ti sottoponessi ad una valutazione della salute gengivale, molto probabilmente, il sanguinamento...
Granuloma: come si riforma?
Il granuloma dentale apicale può essere curato ritrattando endodonticalmente il dente per via portò grata oppure, eseguendo un'apicectomia e trasportando chirurgicamente il granuloma...
Riassorbimento dell'osso alveolare: cosa fare?
Dipende dal riassorbimento alveolare, quando è localizzato, si può intervenire con una gbr, cioè una rigenerazione ossea guidata utilizzando osso sia omologo oppure di origine animale...
Vedi tutte
Risposte simili
Io ti consiglierei invece di non aspettare. Anzi, la cosa migliore da fare è andare subito dal dentista in modo da stabilire la causa e...
Disodontiasi e malattia parodontale: cosa fare?
Da quello che dici è molto probabile che il dente debba essere estratto. Se la sintomatologia deriva dal 4.8 non ci...
Laser: può curare la parodontite?
Per curare la parodontite è necessario fare una buona diagnosi in quanto è fondamentale capirne le cause della sua insorgenza. Il...