Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. E Possibile Un Recupero Completo Dell Autonomia Nei Pazienti Colpiti Da Ictus

È possibile un recupero completo dell'autonomia nei pazienti colpiti da ictus?

Mia madre è stata recentemente colpita da ictus: è possibile che recuperi la sua completa autonomia ed in quanto tempo?

Posso dirti che il recupero completo dell'autonomia del paziente colpito da ictus è possibile, ma dipende chiaramente dalla gravità dell'ischemia, dall'età del paziente e dalla tempestività dei soccorsi e delle terapie. Il recupero è relativo sia alle capacità motorie che alle capacità cognitive e l'importanza della tempistica è fondamentale per "re-impostare" il corretto funzionamento del sistema nervoso centrale: l'ictus, infatti, colpisce il cervello e non i muscoli direttamente.

La percezione degli stimoli esterni da parte del sistema nervoso è alterata a causa dell'ictus, queste informazioni "non corrette" vengono però prese come punto di riferimento dal sistema nervoso centrale che le riconoscerà come corrette e risponderà di conseguenza, cronicizzando il deficit del paziente.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Assunta Gennarelli
Dr.ssa Assunta Gennarelli
Milano - Via De Amicis, 30
Risposte simili
Atrofia muscolare: come si diagnostica?
Di solito, per diagnosticare la SMA viene fatto un semplice prelievo di sangue per cercare una mutazione del gene chiamato SMN1 (sopravvivenza neurone motore)....
Elettromiografia: cosa è?
L’elettromiografia (detta anche "EMG") è un esame diagnostico utile per la diagnosi delle malattie neurologiche e muscolari. Con il termine “elettromiografia” si intendono in generale...
Ictus: quali le possibilità di recupero?
Un fattore fondamentale di recupero è l’età: più la persona è giovane, maggiore è la possibilità di recupero. La preesistenza di...
Altre risposte di questo specialista
Alterazioni artrosiche a livello della sinfisi pubica: cosa vuol dire?
Posso dirti che con alterazioni artrosiche si intendono gli iniziali segni di usura di un osso.La sinfisi pubica è l'osso che sovrasta il pube che...
Morfina per dolori cervicali e lombosacrali: è corretto?
La morfina è un farmaco oppioide esogeno di estrazione vegetale, ricavato dal Papaver somniferum. Viene somministrata per trattare il dolore cronico-oncologico, post operatorio e...
Rottura dei tendini della caviglia: è possibile una ripresa completa?
Le lesioni di III grado, ovvero la rottura completa del legamento, prevedono la terapia chirurgica seguita da periodo di immobilizzazione. Tanto l'entità...
Iperidrosi: che cos'è e come si può curare?
La secrezione del sudore è regolata da stimoli nervosi provenienti da una parte del sistema nervoso vegetativo (sistema nervoso simpatico). Nei casi in...
Fibroscopia laringea: di che cosa si tratta?
Posso dirti che la fibroscopia laringea è una procedura indolore che permette al medico di ispezionare la laringe e le corde vocali. Per...
Vedi tutte
Sai che su Pazienti.it puoi trovare sconti per prestazioni mediche? Scopri di più