Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Eruzione Glande

Cosa potrebbe essere un'eruzione sul glande presentatasi dopo un rapporto non protetto?

Buongiorno, da anni con la mia ragazza abbiamo rapporti protetti dal profilattico. Sono 2 mesi che lei ha iniziato ad utilizzare l'anello Nuvaring per maggior tranquillità. In un mese, è la seconda volta che il giorno dopo un rapporto (ora appunto non protetto), io ho un'eruzione sul glande. La prima volta ho pensato a candida, dopo 2 settimane di Canesten il problema si è risolto. Dopo un rapporto i giorni scorsi, ho notato nuovamente le stesse identiche macchie rosse, irritazione e prurito. Mi chiedo quindi se la colpa sia da attribuirsi all'anello contraccettivo che sfrega con le mie parti intime (che personalmente io non percepisco più di tanto). Oppure è lei ad avere in corso qualcosa (anche se parlando mi ha confermato di non avere perdite tipiche della candida)? Con il profilattico il problema non si è mai posto. Rimango in attesa di una vostra gentile risposta.

Caro lettore,

dopo una candidosi, non è infrequente avere problemi irritativi sulla mucosa del glande. In genere, l'anello Nuvaring non determina reazioni, ma molto dipende anche da una sensibilità soggettiva.

Varrebbe la pena di farsi vedere da uno specialista prima di esprimere giudizi.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Diego Pozza
Dr. Diego Pozza
Roma - Via Gozzoli Benozzo 82, Roma
Altre risposte di questo specialista
Cialis e Cardioaspirina: possono venir presi contemporaneamente?
Caro lettore, direi proprio di sì, anzi, l'azione vasodilatatrice del Tadalafil (Cialis) potrebbe rappresentare un compenso all'abbondanza di globuli rossi nel sangue,...
Allungamento del pene: è possibile senza intervento chirurgico?
Caro lettore, i vari gel, sistemi vacuum, ginnastiche particolari non hanno mai fatto allungare il pene a nessun uomo. L'unico modo, concreto, che...
Spermiogramma: come si legge?
Caro lettore, l'esame del liquido seminale sembra possedere un numero di spermatozoi adeguato a fecondare anche se la motilità non sembra brillante....
Prurito al glande con macchie rosse: come curarlo?
Caro lettore,un caso come il tuo dovrebbe essere valutato da uno specialista andrologo o dermatologo per capire se si tratti di una malattia infettiva allergica...
Filler cross linkato al pene: di cosa si tratta?
Caro lettore, si tratta di un problema di chirurgia estetica con grossi rischi, necessita di ripetere la procedura, più o meno, ogni anno...
Vedi tutte
Risposte simili
Prostatite: quando è inevitabile operare?
In situazioni specifiche sono state impiegate metodologie chirurgiche di trattamento tese a rimuovere o distruggere parte del tessuto prostatico, ma le conseguenze sull'eiaculazione...
Iperplasia prostatica benigna: quali sono le conseguenze?
È la più comune neoplasia benigna nell'uomo. È caratterizzata dalla proliferazione, soprattutto a carattere fibroso/muscolare, della zona centrale della ghiandola prostatica, a differenza del
Fimosi: di che cosa si tratta e come viene trattata?
La fimosi può essere presente dalla nascita oppure può manifestarsi in seguito a traumi conseguenti a brusche manovre di retrazione del prepuzio. È...