Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Il Varicocele Come Si Riconosce

Come si effettua una diagnosi di varicocele?

Ho il sospetto di soffrire di varicocele: come si fa la diagnosi?

Il varicocele è raro nei bambini d’età inferiore ai 10 anni, mentre, alla fine dell’adolescenza, compare in 15 ragazzi su 100. Si può manifestare con una sensazione di fastidio o di peso a livello dello scroto a causa della presenza di vene dilatate e gonfie.

Quando il soggetto è in piedi o compie qualche sforzo, queste vene assumono l’aspetto di una sacca di vermicelli. In altri casi, il varicocele è completamente asintomatico e viene sospettato in età adulta in presenza di problemi di infertilità di coppia.

Ti consiglio innanzitutto una visita specialistica dall'urologo, che valuta l’eventuale presenza di varicocele, un eventuale ecodoppler (particolare forma di ecografia che permette di stabilire la vera entità del reflusso di sangue a livello dei testicoli) delle vene spermatiche per definire l’esatto grado del varicocele.

Lo spermiogramma, ovvero l'analisi dello sperma per valutare se il varicocele abbia causato danni a livello di produzione e funzionalità degli spermatozoi, è fondamentale. Quando il sangue venoso ristagna nel testicolo, provocando la dilatazione delle vene testicolari e il conseguente aumento della temperatura del testicolo, si possono determinare danni nella produzione di spermatozoi.

È opportuno eseguire quest’esame dall’età di 16-17 anni.

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr.ssa Assunta Gennarelli
Dr.ssa Assunta Gennarelli
Milano - Via De Amicis, 30
Altre risposte di questo specialista
Alterazioni artrosiche a livello della sinfisi pubica: cosa vuol dire?
Posso dirti che con alterazioni artrosiche si intendono gli iniziali segni di usura di un osso. La sinfisi pubica è...
Morfina per dolori cervicali e lombosacrali: è corretto?
La morfina è un farmaco oppioide esogeno di estrazione vegetale, ricavato dal Papaver somniferum. Viene somministrata per trattare il dolore cronico-oncologico, post operatorio e...
Rottura dei tendini della caviglia: è possibile una ripresa completa?
Le lesioni di III grado, ovvero la rottura completa del legamento, prevedono la terapia chirurgica seguita da periodo di immobilizzazione. Tanto l'entità...
Iperidrosi: che cos'è e come si può curare?
La secrezione del sudore è regolata da stimoli nervosi provenienti da una parte del sistema nervoso vegetativo (sistema nervoso simpatico). Nei casi in cui si...
Fibroscopia laringea: di che cosa si tratta?
Posso dirti che si tratta di una procedura indolore che permette al medico di ispezionare la laringe e le corde vocali. Per...
Vedi tutte
Risposte simili
Prostatite: quali esami fare per la diagnosi?
La prostata è una piccola ghiandola situata sotto la vescica e anteriormente alla parete anteriore dell’intestino retto (questa la ragione per cui è palpabile con...
Prostatite: esiste una dieta da seguire?
Sicuramente le indicazioni alimentari sono importanti, eccone alcune che devono essere valutate poi sul singolo caso: mangiare cibi freschi e non trattati e senza eccessi....
Prostatite: quando è inevitabile operare?
In situazioni specifiche sono state impiegate metodologie chirurgiche di trattamento tese a rimuovere o distruggere parte del tessuto prostatico, ma le conseguenze sull'eiaculazione...