Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Fibrillazione Atriale Terapia

Il Cordarone è adatto per la cura della fibrillazione atriale?

Mia madre ha avuto problemi di fibrillazione atriale e il cardiologo le ha prescritto Cordarone da 200 mg una compressa al giorno, e Congescor da 1,25 mg. Adesso la frequenza, dopo l'assunzione, scende anche a 45 battiti al minuto. Il cardiologo le ha sospeso il Congescor, lasciandole il Cordarone che comunque le mantiene la frequenza intorno ai 50 battiti al minuto, è preoccupante? Mia madre ha 77 anni, prende anche il Coumadin dopo un ictus avuto anni fa. Continuare a prendere Cordarone visto che è tornata sinusale per prevenire altri disturbi del ritmo?

Buonasera,
giustamente, le è stato tolto il betabloccante per non bradicardizzarla troppo (se la frequenza cardiaca scende sotto 45-40 bpm è da preoccuparsi, sopra no in genere).

Ora, è da capire se la fibrillazione è stata una LONE ATRIAL FIBRILLATION, ovvero si è trattato di episodio isolato, oppure se tua madre sia suscettibile per fattori di rischio cardiovascolare o anche no (ad esempio, disturbi tiroidei) a nuovi episodi.

Per prima cosa, è sempre utile eseguire un ecocardiocolordoppler che ci permette di valutare le camere cardiache e l'associazione di eventuali altre cardiopatie (ad esempio, dilatazione del vs e/o dell'atrio). Tali elementi, specie la dilatazione atriale, possono precludere la buona riuscita, laddove si riverificasse un episodio di fibrillazione atriale, della cosiddetta cardioversione elettrica.

Poi, si potrebbe in altri casi valutare se sia utile (questo con vari episodi) la cosiddetta procedura di ATC (ablazione trans-catetere che dirsi voglia).

Tornando alla terapia, l'amiodarone cloridrato è ottimo farmaco per profilassi della fibrillazione atriale (anche se da monitorare per gli effetti indesiderati possibili, specie su tiroide); invece, il Warfarin sodico (terapia anticoagulante orale) è da fare profilatticamente se e solo se il cosiddetto CHA2DS2VASC score (un punteggio dato da vari fattori di rischio tra cui anche l'età) è elevato e la giustifichi.

Oggi, a dir il vero, esiste oltre alla TAO (terapia anticoagulante orale) la cosiddetta NAO (nuovi anticoagulanti orali) che ha una migliore compliance per il paziente (non necessita di prelievi periodici per dosaggio del farmaco stesso) oltreché migliori risultati nei grandi trial scientifici, ma anch'essa deve esser prescritta solo in taluni casi e solo se la fibrillazione atriale non sia valvolare, detto in termini tecnici. Mi scuso per la lunghezza.

Cordiali saluti
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Luigi Gianturco
Dr. Luigi Gianturco
Pavia - Corso Pavia, Vigevano, PV, Italia
Altre risposte di questo specialista
Bev rare e isolate: cosa significa?
BEV sono ventricolari e non sopra, ma magari hai confuso con BESV. In ogni caso, sia gli uni che gli altri, come già ti hanno...
Battiti cardiaci bassi: quale potrebbe essere la ragione?
Il fatto che tu non abbia sintomi già indica che sia un qualcosa di "tollerato" e/o parafisiologico del tuo cuore. Magari, prima dello smartwatch...
Tachicardia: perchè compare?
Di sicuro, la visita con ECG programmata sarà essenziale nel dare qualche risposta. A volte, comunque, si può esser tachicardici anche per motivi non...
Retroflessione sistolica anteriore dei lembi valvolari mitra
Nulla di particolare, è come segnalare che uno abbia i capelli anzichè lisci, ricci. La maggior parte li ha lisci, gli altri ricci. In ogni caso,...
Levitra: si può assumere se la branca sinistra è bloccata?
Il blocco di branca sinistra, che è una caratteristica dell'elettrocardiogramma, può essere correlato a cardiopatie (patologie del cuore) anche serie, ovvero può esser...
Vedi tutte
Risposte simili
Intervento di sostituzione della valvola mitrale: è sempre necessario?
La valvola mitrale (o mitralica) può essere "riparata" con un intervento chirurgico, ma quando questo non fosse possibile è necessaria la sostituzione della stessa con...
Intervento di bypass aortocoronarico: in cosa consiste?
L'intervento di bypass aortocoronarico ha lo scopo di liberare le occlusioni e i restringimenti delle arterie coronariche ovvero di quei vasi che portano...
I bypass possono chiudersi?
Si, è possibile che i bypass possano chiudersi per problemi tecnici durante l'intervento oppure per il progredire della malattia ateromasica. ...