Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Malattie Veneree Esami

Quali esami fare per capire se si ha contratto una malattia venerea?

Buongiorno, la settimana scorsa sono stato con una prostituta e durante l'atto il preservativo si è rotto, me ne sono subito accorto perchè ho sentito il preservativo che ha fatto pop quando si è rotto, quindi ho estratto il pene subito. Da quel giorno però ho dolore al glande solo al tatto, so che le cause potrebbero essere molteplici, cosa potrei fare per sapere se ho contratto qualche malattia venerea? La ringrazio per la risposta che saprà darmi.

Chiedi una visita al reparto di malattie infettive più vicino alla tua residenza dicendo chiaramente cosa è successo prima e durante i rapporti sessuali. Ti faranno fare tutti gli esami opportuni e potrai stare tranquillo (evitando di frequentare prostitute, però).

Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Dr. Mario Filippo Antonio Massa
Dr. Mario Filippo Antonio Massa
(0)
Lecce - Viale Marche, 27, Lecce, LE, Italia
Altre risposte di questo specialista
Contagio toxoplasmosi: si possono rilevare subito gli anticorpi?
La malattia non è pericolosa e in genere autolimitante. La ricerca di IgM anti Toxoplasma è possibile dopo 1-2 settimane. Se positiva, si...
Esame per malattie sessualmente trasmissibili: come si legge?
Per dare risposte di questo tipo, è necessario visionare direttamente le relazioni mediche. Comunque, da quello che dici, sembra che non ci siano patologie in...
Malattie sessualmente trasmissibili: quali sono i tempi di incubazione?
Se nella famiglia di tua sorella stanno tutti bene, non ci dovrebbero essere problemi. Comunque, secondo me, sono fatti di tua sorella e non tuoi,...
Vedi tutte
Risposte simili
Inversione del rapporto cd4 - cd8: cosa significa?
Molto semplicemente, alcuni globuli bianchi si riducono e altri globuli bianchi aumentano. Si tratta di cellule con funzioni diverse che appartengono però alla stessa famiglia....
Stafilococco dorato: è contagioso?
Sì, lo è. E' sempre opportuno operare accurate disinfezioni sia nel portatore che negli eventuali contatti. Cordiali saluti
Terapia antivirale: si può iniziare anche senza la diagnosi certa?
Gentile Lettore, ...