Il sonnambulismo può essere sintomo di Parkinson?

"Forti disturbi del sonno, quasi sonnambulismo, tipo trovarsi alzati dal letto o cadere spesso dal letto, a seguito di sogni con incubi, muovere ossessivamente una gamba, mentre si dorme in poltrona, possono essere segnali di Parkinson, considerata l'età di ottantaquattro anni e la perdita di un fratello affetto da Parkinson?"

Buongiorno. La richiesta è più che legittima. La risposta spero sia chiara: i disturbi del sonno fanno parte della malattia di Parkinson, ma sono un po' differenti da quelli da te descritti e difficilmente sono il sintomo d'esordio che è il principale sintomo della malattia cioè la bradicinesia, il rallentamento patologico di tutte le attività motorie.

Vista la tua età starei tranquillo, però la garanzia che non ti capiti in futuro solo il Signore te la può dare.

Cordiali saluti

Risposta a cura di:
Dr. Michela Manfredi
Dr. Michela Manfredi
Neurologo Verona
(1)
*Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti.
Leggi il disclaimer

Altre risposte di questo specialista:

Vedi tutte le risposte