Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Risposte
  3. Risonanza Cervicale 43 Uomo

Come si legge la risonanza al rachide di un uomo di 43 anni?

Gentilissimi dottori, ho 43 anni, a causa di forti dolori al collo trattata con varie terapie iniettive (fans, vitamina B, cortisone), senza successo se non di breve periodo, ho eseguito nei giorni scorsi una risonanza magnetica al rachide ricevendo il seguente referto: "colonna cervicale in asse. Rettilineizzata la fisiologica lordosi con tendenza all'inversione cifotica all'altezza di c4. Non alterazioni dell'intensità del segnale del midollo endospugnoso dei metameri esaminati. Al passaggio c5 - c6 presenza di fenomeni spondilosici ed uncoartrosici con beccucci osteofitosici che prolungano i profili dei corpi vertebrali affrontati, anche in sede posteriore. Il disco interposto è disidratato ed assottigliato. Posteriormente è presente una protrusione disco-osteofitosica responsabile di un'impronta sul sacco durale più marcata in paramediana destra dove il disco oblitera la colonna liquorale anteriore improntando lievemente la superficie ventrale del midollo spinale; coesiste impegno dei forami di coniugazione più accentuato a destra, con segni di conflitto con la radice nervosa destra di c6. Al passaggio c6 - c7 il disco intervertebrale è disidratato ed assottigliato e presenta una protrusione circonferenziale responsabile di una modesta impronta a largo raggio sul sacco durale e di un iniziale impegno dei forami di coniugazione. Presenza di modeste alterazioni artrosiche interapofisarie. Nei limiti l'ampiezza del canale vertebrale. Il midollo spinale cervicale, lievemente improntato al passaggio c5 - c6, non presenta alterazioni di segnale". Ho girato il referto al curante il quale mi comunica che: "il neurochirurgo escluderebbe la necessità di un intervento chirurgico. L'ortopedico le riproporrebbe le stesse medicine che già assume. Il fisiatra dubito che potrebbe migliorare la situazione visto l'insuccesso delle terapie farmacologiche in atto. Rimane una visita urgente all'ambulatorio della terapia antalgica e cure palliative". Ho 43 anni, possibile che non ci sia una soluzione in questo caso clinico? Ringrazio anticipatamente per un vostro pregiato consiglio. Un cordiale saluto.

Buongiorno,
il quadro della tua cervicale non è esattamente in linea con la tua età. Presenta un aspetto degenerativo un po' prematuro e proprio per questo, occorre conoscerne la causa prima di valutare le terapie possibili.

Il mio suggerimento è di recarti in visita da un fisioterapista o un osteopata che possa valutare se il tuo dolore sia attenuabile o risolvibile mediante terapia fisica (per meglio comprenderci: massoterapia).

Il tuo rachide cervicale, dal punto di vista strutturale scheletrico, ovviamente non sarà modificabile, ma potrebbe trovare giovamento al dolore. 

Un cordiale saluto a te
Hai trovato questa risposta utile?
Risposta a cura di:
Liana Cascarano
Dr.ssa Liana Cascarano
Milano - Via Giacomo Zanella, 43/1, Milano, MI, Italia
Altre risposte di questo specialista
Dolore alla sciatica: quali esercizi effettuare?
Buongiorno,dalla tua descrizione, pare più che probabile il dolore sia evocato da un movimento, nello specifico da un movimento ripetuto in modalità scorretta.  Lo sport...
Strappo muscolare: come trattarlo?
Buongiorno,il recupero per uno strappo muscolare è facilitato dalla tecarterapia (terapia fisica strumentale).Molto spesso si affianca anche il drenaggio linfatico manuale.Entrambe hanno...
Distrazione del tendine distale: come trattarla?
Buongiorno,gli esiti della tecarterapia richiedono un ciclo che varia da 5 a 8 sedute prima di avvertire un decisivo miglioramento e possono, inizialmente (come...
Movimento a scatto del collo: dove trovare le cause?
Buongiorno, il mio consiglio è di richiedere una visita ortopedica e/o una valutazione osteopatica.La cervicale (in particolar modo) è la zona più mobile...
Lesione muscolare al quadricipite: come trattarla?
Buongiorno, purtroppo, in caso di lesione muscolare (strappo) non c'è molto da fare se non si può avvalersi di terapia fisica strumentale che ne...
Vedi tutte
Risposte simili
Osteopenia e osteoporosi: cosa fare?
Buonasera,il risultato della densitometria indica che hai un'osteopenia al femore e osteoporosi alla colonna.Se non hai precedenti di trombosi venosa profonda e...
Cervicale: che cura seguire?
La cervicale può dipendere da tante cause: tra le più frequenti soprattutto tra i giovani ci sono le protrusioni discali, negli anziani invece...
Spalla in avanti e scapola in fuori: è scoliosi?
La scapola in fuori non è necessariamente solo sintomo di scoliosi. Ha ragione il tuo medico. Fai una visita fisiatrica. ...