Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. Specialisti
  3. Dr.ssa Francesca Tucci

Dr.ssa Francesca Tucci

Dr.ssa Francesca Tucci
Dr.ssa Francesca Tucci
Foggia - Viale XXIV Maggio, 79

Informazioni

Sono Francesca Tucci, psicologa e specializzanda psicoterapeuta presso l'Istituto di Psicoterapia della Gestalt e dell'Analisi Transazionale di Napoli (IGAT). Laureata in Psicologia Clinica presso l'Università degli studi dell'Aquila, ho maturato un forte interesse per l'ambito materno-infantile, coltivato prima attraverso studi sulla malattia oncologica nella donna e successivamente con tirocini post-lauream. 

Più tardi la mia attenzione si è spostata sulle problematiche legate alla dipendenza da sostanze e le dinamiche ad essa correlate. Attualmente collaboro con comunità terapeutiche per tossicodipendenti. 

Al di là degli studi che ho scelto di seguire e delle esperienze accademiche, credo fortemente nell'aspetto curativo di tutto ciò che permette alla persona di entrare in contatto con se stessa in modo naturale e spontaneo. Prediligo l'uso di strumenti quali musica, movimento, immagini e pittura, soprattutto in contesti di gruppo. 

L'approccio psicoterapeutico utilizzato è incentrato sulla Psicoterapia della Gestalt e dell'Analisi Transazionale integrate dalla psicologia degli Enneatipi (Enneagramma) e da un'attenzione specifica alla spiritualità intesa come spinta naturale all'autorealizzazione della persona.

La psicoterapia della Gestalt nella pratica,  si fonda su alcuni principi guida dello stare in terapia:

hic et nunc: qui ed ora. Tutto ciò di cui si parla è collocato al modo in cui si vive oggi, nel presente. Questo non significa che non vengono presi in considerazione eventi del passato o desideri e paure del futuro. Piuttosto, ogni vissuto per quanto appartenga a tempi diversi, diventa problematico oggi. Il modo in cui è stato ieri o anni fa non sarà mai uguale a come si sente, percepisce e narra oggi. 
ciclo di contatto: il termine Gestalt significa in tedesco forma. Ogni bisogno dell'uomo tende ad un soddisfacimento. 
Esempio di ciclo di contatto: lo stomaco brontola e capisco di avere fame (pre-contatto) - mi mobilito per cercare cibo e trovo una mela (contatto) - mangio la mela (contatto pieno) - mi sento sazio e soddisfatto (post-contatto).

L'esempio descrive un bisogno banale ma concreto che permette di cogliere l'importanza della presa di contatto con i propri bisogni per la crescita e realizzazione. Ogni volta che emerge in figura un bisogno, tutto il resto va sullo sfondo. Fino a che il bisogno non verrà pienamente soddisfatto, la Gestalt resterà irrisolta e il ciclo incompiuto.

Fritz Perls, fondatore dell'approccio gestaltico, sosteneva che è necessario masticare il boccone. Tutte le nostre esperienze e in particolare quelle di quando si è bambini, tendono ad essere ingoiate, senza essere metaforicamente masticate. Il bimbo ingoia cose imposte dall'autorità genitoriale, mettendole anche in pratica, non perché ne comprenda il significato, bensì perché rientrano nella cultura educativa del contesto di cui fa parte. 

Tutti questi comportamenti, atteggiamenti e credenze finiscono per cristallizzarsi nella persona adulta. Per il bambino rifiutare questi messaggi significa i genitori. INTROIETTARE è il fenomeno che racchiude la trappola nella quale si trova il bambino. Questo provoca il problema psicoterapeutico nell'adulto. 

In questi termini, assimilare è la strada maestra della psicoterapia. 

Nella psicoterapia dell'Analisi Transazionale, alcuni dei principi guida sono:

Okness: io sono Ok tu sei Ok. Tutti gli esseri umani godono dello stesso potenziale. 
ridecisionalità: tutti i nostri atteggiamenti derivano da una decisione esistenziale infantile che costruisce il copione. Le decisioni, in quanto tali, possono essere cambiate e quindi ridecise. 
contratto terapeutico: terapeuta e paziente fanno un patto nei quali entrambi sono responsabili del percorso intrapreso. Il terapeuta mette in gioco la propria competenza, il paziente la propria motivazione.
Questo articolo ha il fine di informare le persone, seppur sinteticamente, rispetto a pratiche, idee e filosofie alla base degli approcci che personalmente pratico in terapia. Credo che sia fondamentale scegliere il proprio terapeuta non solo sulla base della fama, dei consigli di chi ci è già stato o della decennale esperienza.

Credo sia importante scegliere il terapeuta anche imparando a vedere quanto il modo di fare e essere in terapia corrisponde a ciò a cui si è disposti a credere. 

Aree di competenza

Cura dei disturbi ansiosi Cura dei disturbi ansiosi Depressione Psicoterapia per l'elaborazione del lutto

Strutture sanitarie in cui opera

Studio Privato Dr. Francesca Tucci
(0)
Viale XXIV Maggio, 79 Foggia
Contatta uno specialista Prenota un videoconsulto