Sei un professionista sanitario? Iscriviti

Istituto Europeo di Oncologia

via Ripamonti, 435
Milano

Anatomia ed istologia patologica, Anestesia N° telefono: 02 574 891 (1)

La struttura:

Tutte le attività dell'Istituto Europeo di Oncologia di Milano sono caratterizzate da un approccio multidisciplinare che si concretizza in programmi per la prevenzione e diagnosi, per la senologia, le vie respiratorie, il distretto addominale e urogenitale, il distretto ginecologico, i melanomi e per le neoplasie ematiche.

dettagli della struttura

Come arrivare:

L'Istituto Europeo di Oncologia di Milano si trova in via Ripamonti, 435.

Automobile

Per arrivare all'Ospedale in automobile è necessario percorrere:

  • da Centro Città (p.zza Duomo-Missori): direzione sud, imboccare corso di Porta Romana, proseguendo per corso di Porta Vigentina e quindi per Via Ripamonti
  • Autostrade A8 (Varese), A9 (Como), A4 (Torino), A7 (Genova): imboccare la Tangenziale Ovest (direzione Bologna), uscita Val Tidone-Milano Vigentina e proseguire sempre dritto verso Milano centro
  • Autostrada A4 (Venezia): immettersi sulla tangenziale Est direzione Bologna e quindi sulla Ovest direzione Genova, uscita Val Tidone-Milano Vigentina
  • Autostrada A1 (Bologna): immettersi sulla tangenziale Ovest, uscita Val Tidone-Milano Vigentina
Aereo

Per raggiungere l'Ospedale dall'aeroporto:

  • da Malpensa: imboccare la Tangenziale Ovest (direzione Bologna), uscita Val Tidone-Milano Vigentina e proseguire sempre dritto verso Milano centro
  • da Linate: come per A4 (Venezia)
Mezzi pubblici

Per raggiungere l'Istituto con i mezzi pubblici:

  • da Centro (Piazza Duomo - Via Mazzini): tram n. 24 direzione Vigentino fino al capolinea, poi autobus n. 99 direzione Noverasco o autobus n. 222 (linea extra urbana) per Pieve Emanuele
  • da Stazione Centrale: metropolitana Linea Gialla MM3 fino alla fermata "Crocetta", tram n. 24 direzione Vigentino fino al capolinea, poi autobus n. 99 direzione Noverasco o autobus n. 222 (linea extra urbana) per Pieve Emanuele
  • da Malpensa: bus-navetta fino alla Stazione Centrale, poi metropolitana Linea Gialla MM3 fino alla fermata "Crocetta", tram n. 24 direzione Vigentino fino al capolinea, poi autobus n. 99 direzione Noverasco o autobus n. 222 (linea extra urbana) per Pieve Emanuele, oppure servizio FFSS "Malpensa Express", quindi metropolitana Linea Verde MM2 (direzione Abbiategrasso) fermata "Abbiategrasso" e navetta IEO
  • da Linate: autobus n. 73 fino in centro (Piazza Duomo - Via Mazzini), tram n. 24 direzione Vigentino fino al capolinea, poi autobus n. 99 direzione Noverasco o autobus n. 222 (linea extra urbana) per Pieve Emanuele

Informazioni:

Numero CUP

Il paziente può contattare il CUP dell'Istituto chiamando al numero 02 5748 9001 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle 16.00.

Reparti:

L'**Istituto Europeo di Oncologia** di Milano dispone dei seguenti reparti: - Chirurgia Cervico Facciale - Chirurgia Mammaria Senologia - Chirurgia Toracica - Chirurgia Generale e Laparoscopica - Chirurgia Addomino Pelvica e Mininvasiva - Chirurgia Ginecologica, Ginecologia - Chirurgia Urologica, Urologia - Chirurgia Dermatologica, Melanoma - Chirurgia Plastica e Ricostruttiva - Radiologia Interventistica - Oncologia Medica - Emato-Oncologia - Ginecologia Oncologica - Radioterapia - Medicina Nucleare e Terapia Radiometabolica - Cardiologia - Cardioncologia - Rianimazione - Anestesiologia - Psiconcologia

le specialità

Specialità:

  • Anatomia ed istologia patologica
  • Anestesia
  • Cardiologia
  • Chirurgia generale
  • Mostra tutte

Specialisti:

Dr. Chiara Liberati Dr. Chiara Liberati Medico Chirurgo
Dr. Alberto Luini Dr. Alberto Luini Medico Chirurgo
Dr. Andrea Russo Dr. Andrea Russo Medico Chirurgo

recensioni degli utenti

Recensioni:

1 recensioni scritte dagli utenti
Vuoi scrivere una nuova recensione?
lascia una recensione
RINGRAZIAMENTO REPARTO GINECOLOGIA IEO
di MARIA GRAZIA

Ad aprile del 2018, al Policlinico San Matteo di Pavia, mi è stato diagnosticato un adenocarcinoma endometriale. La scoperta è stata traumatizzante, soprattutto considerato l'approccio utilizzato dai medici per comunicarmelo. Molto demoralizzata e sconfortata decido, su consiglio della mia famiglia, di contattare lo IEO per fissare una visita da un ginecologo-oncologo. Tra i nomi dei medici proposti scelgo quello del Dott. GIOVANNI ALETTI. Molto preoccupata mi reco all'appuntamento con la paura di trovarmi davanti un altro medico con poca "sensibilità". Invece ho incontrato un medico che, oltre ad essere molto professionale, è riuscito a trasmettermi la sicurezza e la tranquillità che avevo bisogno per affrontare la malattia. E' stato sempre presente e non mi ha abbandonata. Ringrazio Dio per avermi condotta da lui. Desidero esprimere anche tutta la mia gratitudine al reparto di ginecologia dello IEO e in particolare all'infermiera ILARIA ISERNIA e all'infermiere FABIO BRESOLIN per la loro gentilezza e professionalità.