Cosa sono gli adattogeni? Ecco cosa sapere

Elena Fazio | Web Content Editor

Ultimo aggiornamento – 07 Giugno, 2024

Rhodiola Rosea

Negli ultimi anni, il mondo del benessere ha visto un crescente interesse per gli adattogeni, rimedi naturali noti per le loro proprietà di adattamento allo stress e per i numerosi benefici per la salute

Ma cosa sono esattamente gli adattogeni e quali sono i loro effetti positivi sul corpo e sulla mente? In questo articolo, esploreremo in dettaglio i molteplici vantaggi degli adattogeni e come possono migliorare la salute.

Cosa sono gli adattogeni? 

Gli adattogeni o piante adattogene, sono sostanze naturali, come erbe o funghi, che hanno la capacità di aiutare il corpo ad adattarsi e resistere allo stress

Questi rimedi naturali sono stati utilizzati per secoli nella medicina tradizionale cinese e ayurvedica per migliorare la salute e il benessere generale. Gli adattogeni agiscono normalizzando le funzioni fisiologiche del corpo e contribuendo così a mantenere l'equilibrio interno.

I benefici e le proprietà delle piante adattogene

Quali sono i principali benefici nell'assunzione di adattogeni? Vediamoli insieme.

  • riduzione dello stress: uno dei principali benefici degli adattogeni è la loro capacità di ridurre lo stress. Questi rimedi naturali aiutano a regolare i livelli di cortisolo, l'ormone dello stress, consentendo al corpo di affrontare meglio le sfide quotidiane senza essere sopraffatto.
  • aumento dell'energia: gli adattogeni possono anche aumentare i livelli di energia, migliorando la resistenza fisica e mentale. Questo può aiutare ad aumentare la produttività e a migliorare le prestazioni fisiche durante l'esercizio;
  • miglioramento della resistenza: Grazie alla loro capacità di aiutare il corpo a adattarsi allo stress, gli adattogeni possono migliorare la resistenza generale, consentendo al corpo di recuperare più rapidamente dopo periodi di intenso sforzo fisico o mentale;
  • sostenimento del sistema immunitario: alcuni adattogeni sono noti per il loro potere di sostenere il sistema immunitario, aiutando il corpo a combattere le infezioni e le malattie. Ciò significa che possono aiutare a prevenire raffreddori e malattie stagionali, mantenendo il corpo forte e sano;
  • miglioramento delle funzioni cognitive: gli adattogeni possono anche migliorare le funzioni cognitive, inclusa la memoria, la concentrazione e la chiarezza mentale. Ciò può essere particolarmente utile per coloro che affrontano periodi di stress intenso o che desiderano migliorare le proprie prestazioni cognitive.

Adattogeni e stress

Gli adattogeni naturali sono spesso assunti per migliorare la gestione dello stress, poiché sono noti per la loro capacità di aiutare il corpo a adattarsi e a resistere agli effetti negativi dello stress fisico, mentale ed emotivo. Ecco come gli adattogeni possono influenzare lo stress:

  • riduzione dei livelli di cortisolo nel corpo: gli adattogeni agiscono normalizzando la produzione di cortisolo, aiutando così a ridurre i sintomi dello stress come depressione e insonnia;
  • equilibrio del sistema nervoso: gli adattogeni possono aiutare a equilibrare il sistema nervoso, che è responsabile della risposta del corpo allo stress. Questi rimedi naturali possono aiutare a calmare il sistema nervoso simpatico, responsabile della risposta "combatti o fuggi", e attivare il sistema nervoso parasimpatico, che favorisce il rilassamento e il riposo;
  • miglioramento della resistenza allo stress: gli adattogeni sono noti per migliorare la resistenza generale del corpo allo stress. Questo significa che aiutano il corpo a gestire meglio le sfide e le pressioni della vita quotidiana, riducendo l'impatto negativo dello stress sulla salute e sul benessere complessivo;
  • promozione del benessere mentale: gli adattogeni possono anche svolgere un ruolo nel miglioramento del benessere mentale, riducendo l'ansia, migliorando l'umore e aumentando la resilienza emotiva. Ciò può aiutare a migliorare la qualità della vita e a favorire una prospettiva mentale più positiva;
  • aumento dell'energia: alcuni adattogeni sono noti per aumentare i livelli di energia e migliorare la resistenza fisica. Questo può essere particolarmente utile durante periodi di stress intenso, quando il corpo ha bisogno di energia aggiuntiva per affrontare le sfide.

Gli adattogeni possono essere uno strumento prezioso nella gestione dello stress. Tuttavia, è importante consultare un professionista della salute prima di iniziare qualsiasi nuovo regime di integrazione. 

Esempi delle piante adattogene più utilizzate

Esistono numerose tipologie di erbe adattogene in commercio, da poter assumere per i loro molteplici benefici connessi alla salute. Tra i principali adattogeni comunemente utilizzati ci sono:

Ginseng (Panax ginseng)

Il ginseng è una delle erbe adattogene più conosciute ed è utilizzato da secoli nella medicina tradizionale cinese. È noto per migliorare la resistenza fisica, aumentare l'energia e ridurre lo stress.

Rhodiola Rosea

La rhodiola rosea è un altro adattogeno ampiamente utilizzato che cresce in climi freddi e montagnosi. È noto per migliorare la resistenza fisica e mentale, ridurre l'affaticamento e aumentare la concentrazione.

Ashwagandha (Withania somnifera)

L'ashwagandha è un'erba adattogena utilizzata nella medicina ayurvedica, tradizionale dell'India. È noto per ridurre lo stress, migliorare l'umore, aumentare l'energia e migliorare la resistenza fisica.

Eleuterococco (Eleutherococcus senticosus)

Anche conosciuto come ginseng siberiano, l'eleuterococco è utilizzato per aumentare la resistenza fisica e mentale, migliorare le prestazioni atletiche e ridurre lo stress.

Eleuterococco

Bacopa monnieri

La bacopa monnieri è un'erba adattogena utilizzata nella medicina ayurvedica per migliorare la memoria, la concentrazione e la capacità di apprendimento, oltre ad avere effetti antistress.

Schisandra (Schisandra chinensis)

La schisandra è un'erba adattogena utilizzata nella medicina tradizionale cinese. È nota per migliorare l'energia, la resistenza fisica, la concentrazione e la capacità di adattamento allo stress.

Tulsi (Ocimum sanctum)

Il tulsi, o basilico sacro, è una pianta utilizzata nella medicina ayurvedica per ridurre lo stress, aumentare l'energia e migliorare la resistenza fisica e mentale.

Questi sono solo alcuni esempi di adattogeni, e ci sono molte altre erbe e piante con proprietà adattogene. Prima di utilizzare qualsiasi erba o pianta adattogena, è consigliabile consultare un professionista della salute per determinare se è adatta alle proprie esigenze e condizioni di salute.

Come assumere gli adattogeni?

Gli adattogeni possono essere assunti sotto forma di capsule, estratti liquidi, tè o polveri. La dose e la frequenza di assunzione possono variare a seconda del tipo di adattogeno e delle esigenze individuali. È sempre consigliabile consultare un professionista della salute prima di iniziare qualsiasi nuovo regime di integrazione.


Potrebbe interessarti anche:


Controindicazioni nell'uso di erbe adattogene

Sebbene gli adattogeni siano generalmente considerati sicuri quando assunti correttamente e in dosi appropriate, è importante essere consapevoli delle possibili controindicazioni e precauzioni associate al loro utilizzo. 

  • le erbe adattogene possono interagire con alcuni farmaci, influenzando la loro efficacia o potenzialmente causando effetti collaterali indesiderati e anche se rari, alcuni adattogeni possono causare effetti collaterali come mal di stomaco, nausea, vertigini o irritazioni cutanee;
  • le persone con allergie note a erbe specifiche o funghi dovrebbero prestare particolare attenzione quando assumono adattogeni, infatti è importante verificare la composizione delle erbe per evitare reazioni allergiche;
  • le donne in gravidanza o in allattamento dovrebbero consultare un medico prima di assumere adattogeni;
  • chi soffre di condizioni di salute precarie, come ipertensione, disturbi cardiaci, diabete o disfunzioni tiroidee, dovrebbero consultare un medico prima di assumere adattogeni, poiché potrebbero interagire con tali condizioni o influenzarle negativamente.

É importante ricordare che ogni individuo può rispondere in modo diverso agli adattogeni. Alcune persone potrebbero non tollerare bene determinate sostanze, mentre altre potrebbero beneficiarne senza problemi. È importante prestare attenzione alla propria risposta personale e regolare l'assunzione di conseguenza.

In conclusione, sebbene gli adattogeni offrano numerosi benefici per la salute, è importante essere consapevoli delle controindicazioni e delle precauzioni associate al loro utilizzo. É inoltre importante tenere in considerazione che per le sostanze presunte adattogene gli studi siano spesso piccoli e di bassa rilevanza scientifica.

Come linea guida generale, si dovrebbe partire dal presupposto che più sono diverse le indicazioni per una sostanza, meno è probabile che siano tutte vere. 

Infatti nel migliore dei casi, gli adattogeni possono avere scarse evidenze di beneficio. Nel peggiore, alcuni di essi potrebbero non essere sicuri. È importante tenere presente che la buona salute dipende principalmente da una nutrizione sana e dall’attività fisica.

Consultare un professionista della salute prima di iniziare qualsiasi nuovo regime di integrazione è sempre consigliato, specialmente per coloro che hanno condizioni di salute precarie o stanno assumendo farmaci.

Elena Fazio | Web Content Editor
Scritto da Elena Fazio | Web Content Editor

Laureata in Comunicazione, Media e Pubblicità, con specializzazione in Scienza e Salute. Dopo aver collaborato con associazioni no profit in ambito sanitario e psico-oncologico, al momento sono Junior Web Content Editor presso pazienti.it e mi occupo della redazione e scrittura di articoli in chiave SEO. Profondamente affascinata da temi inerenti il benessere e la salute che mirano a fornire informazioni autorevoli ai lettori, guidandoli nelle scelte per raggiungere uno stato di benessere psico-fisico quotidiano.

a cura di Dr. Luca Berton
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Contenuti correlati
Foglie di alloro su un tavolo in cucina
Alloro: proprietà, benefici e controindicazioni

Ecco tutti gli usi dell'alloro, una pianta aromatica con molte proprietà e diversi benefici, utilizzata sia in cucina che in fitoterapia. 

pastiglie integratore alle fave di fuca
Che cos'è l'integratore alle fave di fuca? Ecco cosa sapere

Cos'è l'integratore a base di fave di fuca e a cosa serve? Scopriamo quali sono i benefici che apporta all'organismo e come fare per sfruttarli al meglio.