icon/back Indietro Esplora per argomento

Pilosella: proprietà, benefici e controindicazioni

Mattia Zamboni | Seo Content Specialist

Ultimo aggiornamento – 26 Febbraio, 2024

Fiori di pilosella in primo piano

La Pilosella possiede una lunga storia di utilizzo nelle pratiche erboristiche tradizionali: spesso veniva impiegata per le presunte proprietà diuretiche e antinfiammatorie, ma questi effetti non trovano riscontro nella comunità scientifica.

Cerchiamo di indagarne tutti i possibili benefici e le controindicazioni.

Le proprietà: la pilosella a cosa serve?

La pilosella, conosciuta anche come Hieracium pilosella, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Asteraceae.

Alcune persone utilizzano la pilosella per preparare tisane o estratti, attribuendole alcune proprietà potenziali – anche se le prove scientifiche a sostegno di molti di questi usi sono limitate.

Ciononostante, la pilosella è stata oggetto di interesse per le sue possibili proprietà medicinali: alcuni sostengono che abbia effetti diuretici, antinfiammatori e che possa essere utilizzata tradizionalmente per problemi legati alle vie urinarie, come infezioni o calcoli renali.

Tuttavia, è importante sottolineare che molte di queste proprietà potenziali non sono state completamente confermate dalla ricerca scientifica.

Prima di utilizzare la pilosella o qualsiasi erba o pianta per scopi medicinali, è essenziale consultare un professionista sanitario qualificato, poiché potrebbero esserci interazioni con farmaci o condizioni di salute preesistenti.

undefined

Le presunte proprietà della pilosella includono:

  • effetto diuretico: può essere lieve, aiutando ad aumentare la produzione di urina e a favorire l'eliminazione di liquidi dal corpo. Questo può essere associato alla gestione del gonfiore o della ritenzione idrica;
  • potenziale azione antinfiammatoria: estratti di pilosella potrebbero contenere composti antinfiammatori, potenzialmente utili nel modulare e ridurre l'infiammazione in determinate condizioni;
  • supporto alle vie urinarie: tradizionalmente, la pilosella è stata usata per affrontare disturbi delle vie urinarie, come infezioni o problemi legati ai reni. Si crede che possa avere effetti benefici su tali condizioni, ma la ricerca è ancora limitata;
  • possibile azione antiossidante: alcuni composti presenti nella pilosella potrebbero avere attività antiossidante, aiutando a contrastare i danni cellulari causati dai radicali liberi;
  • uso potenziale in fitoterapia: la pilosella è stata utilizzata nella medicina tradizionale in alcune culture per trattare varie condizioni, tra cui disturbi del tratto urinario e dell'apparato digerente.

La pilosella fa dimagrire?

Come detto, al momento non esistono prove scientifiche concrete che dimostrino che le gocce di pilosella possano favorire direttamente la perdita di peso o influenzare il dimagrimento in modo significativo.

Le proprietà diuretiche – cui è stata associata la pilosella – potrebbero portare ad una temporanea perdita di peso legata alla riduzione del ristagno di liquidi nel corpo.

È bene sottolineare, però, che questa perdita di peso non è data dalla riduzione del grasso corporeo e potrebbe essere solo temporanea.

La correlazione tra pilosella e cistite

Avendo potenziali effetti sulla salute del tratto urinario, la pilosella è stata storicamente utilizzata per il supporto per condizioni come la cistite.

Tuttavia, le prove scientifiche sulla sua efficacia specifica sono limitate: non esistono prove chiare o studi clinici definitivi che confermino in modo inequivocabile tali effetti.

Si ricorda che, se si sospetta di avere la cistite o qualsiasi altra condizione del tratto urinario, è fondamentale consultare un medico.

Controindicazioni della pilosella

La pilosella è considerata generalmente sicura quando assunta nelle dosi raccomandate e per periodi limitati.

Tuttavia, come con qualsiasi erba o supplemento, può arrecare alcuni effetti indesiderati e avere diverse controindicazioni, ad esempio:

  • allergie: le persone con allergie alle piante della famiglia delle Asteraceae (come margherite o camomilla) possono essere sensibili alla pilosella e potrebbero manifestare reazioni allergiche;
  • interazioni farmacologiche: questa pianta potrebbe interagire con alcuni farmaci, come diuretici o medicinali per la pressione sanguigna. Chiunque stia assumendo farmaci dovrebbe consultare un medico prima di utilizzare la pilosella per evitare possibili interazioni dannose;
  • gravidanza e allattamento: non ci sono sufficienti studi che ne confermino la sicurezza durante la gravidanza o l'allattamento. È consigliabile evitare l'uso di pilosella in queste fasi, poiché potrebbe esserci un rischio per il bambino non ancora confermato;
  • problemi renali: dal momento che la pilosella ha un effetto diuretico, potrebbe aumentare l'eliminazione di liquidi dal corpo. Le persone con problemi renali dovrebbero prestare particolare attenzione nell'usare la pilosella, poiché potrebbe influenzare il bilancio dei fluidi nel corpo.

undefined

Infine, altri effetti collaterali possono riguardare:

  • disturbi gastrointestinali lievi;
  • vertigini;
  • reazioni allergiche cutanee.

Prima di utilizzare la pilosella o qualsiasi erba o integratore, si consiglia di consultare un medico o un professionista sanitario, soprattutto se si stanno già assumendo farmaci o si hanno condizioni di salute preesistenti; questo è fondamentale per evitare possibili interazioni indesiderate o complicazioni.

Si può assumere pilosella in gravidanza?

Non esistono prove sufficienti per confermare la sicurezza della pilosella durante la gravidanza.

Per questo motivo, è consigliabile evitarne l'uso durante la gravidanza, a meno che non sia stato specificamente approvato o consigliato da un medico esperto.

Le erbe e i supplementi possono avere effetti diversi sul corpo durante la gestazione e alcuni potrebbero comportare rischi per il feto in via di sviluppo.


Potrebbe interessarti anche:


Poiché la sicurezza della pilosella in gravidanza non è stata pienamente stabilita attraverso studi clinici, è meglio essere cauti e astenersi dal suo utilizzo durante questo periodo: se una donna incinta desidera utilizzare la pilosella o qualsiasi altra erba o integratore, è fondamentale consultare un medico o un ostetrico esperto in modo da valutare attentamente i potenziali rischi e benefici specifici per la sua situazione.

Come si utilizza la pilosella?

La pilosella può essere utilizzata in diverse forme, tra cui tisane, estratti liquidi, capsule o tinture.

Tuttavia, prima di utilizzarla, è consigliabile consultare un medico o un erborista esperto, specialmente se si sta considerando l'uso per scopi terapeutici.

Ecco alcuni modi comuni in cui la pilosella viene utilizzata:

  • tisana: una delle modalità più comuni è preparare una tisana utilizzando le foglie essiccate della pianta. Si possono utilizzare circa 1-2 cucchiaini di foglie essiccate per una tazza d'acqua calda. Lasciare in infusione per circa 10-15 minuti, quindi filtrare e bere. Si consiglia di assumere non più di 3 tazze al giorno;
  • estratti liquidi: sono disponibili in commercio e possono essere assunti diluiti in acqua o in succo di frutta seguendo le indicazioni sulla confezione. Le dosi possono variare a seconda del prodotto e delle raccomandazioni del produttore;
  • capsule o compresse: le dosi raccomandate dipendono dalla concentrazione dell'estratto e dalle istruzioni del produttore. Si dovrebbero seguire attentamente le indicazioni sull'etichetta o consultare un professionista sanitario per la corretta posologia;
  • tintura: la tintura madre di pilosella è un estratto concentrato a base di alcol. Le dosi possono variare e è importante seguire attentamente le istruzioni sulla confezione o le indicazioni di un esperto.
Condividi
Mattia Zamboni | Seo Content Specialist
Scritto da Mattia Zamboni | Seo Content Specialist

Ho conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione con un particolare focus sullo storytelling. Con quasi un decennio di esperienza nel campo del giornalismo, oggi mi occupo della creazione di contenuti editoriali che abbracciano diverse tematiche, tra cui salute, benessere, sessualità, mondo pet, alimentazione, psicologia, cura della persona e genitorialità.

a cura di Dr. Maurizio Romano
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Contenuti correlati
Il fiore del Cardo mariano
Cardo mariano: proprietà e benefici

Il cardo mariano è una pianta dalle numerose proprietà. Come si utilizza e quali benefici apporta? Presenta delle controindicazioni? Vediamolo insieme.

Del rosmarino
Rosmarino: proprietà e benefici

Quali sono le principali proprietà del rosmarino? Quali benefici terapeutici apporta questa specie vegetale all'organismo? Ecco come e perché utilizzarlo.

icon/chat