icon/back Indietro Esplora per argomento

Pizza senza glutine: ecco una ricetta semplice e veloce

Elena Turrini

Ultimo aggiornamento – 10 Gennaio, 2024

Una pizza tagliata

La pizza è uno dei piatti più amati, non solo in Italia dove questa pietanza affonda le sue radici, ma anche negli altri Paesi del Mondo.

Per i celiaci o intolleranti al glutine, però, può essere un po' più difficoltoso riuscire a soddisfare la propria voglia di pizza con la sicurezza di non correre rischi.

Vediamo insieme una ricetta facile per fare una pizza gluten free in casa.

Come fare la pizza senza glutine in casa

La pizza senza glutine fatta in casa può essere la soluzione perfetta per tutti i soggetti celiaci o nei casi in cui ci sono ospiti con l’intolleranza al glutine.

Il sapore è molto simile a quello della pizza tradizionale, quindi l’impasto senza glutine può rappresentare una valida alternativa anche se non si è celiaci ma se semplicemente si vuole optare per un pasto più leggero e digeribile.

Come fare la pizza senza glutine? Il procedimento in realtà non è molto diverso da quello utilizzato per fare una pizza tradizionale.

Quello che cambia è il tipo di impasto, la selezione degli ingredienti per creare il condimento e alcune accortezze.

Le farine utilizzate per fare l’impasto senza glutine, sono generalmente dei mix di farine già pronte gluten free, facilmente reperibili nei supermercati, oppure si possono usare la farina di riso e l’amido di mais per sostituire la farina di grano tenero.

La regola fondamentale da seguire quando si prepara un pasto per soggetti celiaci, compresa la pizza senza glutine, è quella di porre molta attenzione all’aspetto della contaminazione.

Nei casi di intolleranze gravi, anche l’ingestione di una quantità minime di glutine, può provocare gravi danni alla persona celiaca, ed è quindi importantissimo seguire questi semplici passi:

  • Pulire e detergere in maniera scrupolosa tutte le superfici di lavoro prima di dedicarsi alla preparazione dell’impasto per celiaci.
  • Utilizzare utensili diversi per maneggiare gli alimenti senza glutine: per preparare la pizza senza glutine, gli strumenti come tagliere, mattarello, teglia da forno e terrine, devono essere preventivamente lavati in maniera accuratissima per eliminare tutte le possibili tracce di glutine derivante da preparazioni precedenti. Se possibile, è ancora più consigliabile utilizzare degli utensili dedicati.
  • Preferire utensili in vetro o metallo a quelli in legno, perché risultano più facili da pulire.

Potrebbe interessarti anche:


Ricetta per la pizza per celiaci fatta in casa

Ecco di seguito la ricetta per una pizza gluten free soffice e gustosa fatta in casa.

Le dosi sono pensate per due pizze.

Ingredienti per impasto pizza senza glutine

  • Farina di riso: 350 g
  • Amido di mais: 250 g
  • Miele: 1 cucchiaino da caffè
  • Acqua: 400 ml
  • Sale fino: 10 g
  • Lievito di birra fresco: 25 g
  • Olio extravergine di oliva: 2 cucchiai da the.

Ingredienti per la farcitura

  • Mozzarella: 500 g
  • Passata di pomodoro: 350 ml
  • Sale fino
  • Foglioline di basilico
  • Olio extravergine di oliva: 1 cucchiaio da thè.
  • Origano a piacere

Questa ricetta è pensata per un condimento classico, ovvero margherita. Nulla vieta di sperimentare anche altre varianti: marinara, siciliana, vegetariana, quattro formaggi, ecc.

L’importante è porre sempre la massima attenzione nell’acquisto dei prodotti, scegliendo sempre fra quelli che riportano in etichetta la spiga sbarrata, segno di certificazione gluten free.


Potrebbe interessarti anche:


Preparazione dell’impasto per la pizza fatta in casa senza glutine

Ecco il procedimento per preparare l’impasto della pizza per celiaci:

  • Setacciare la farina di riso e l’amido di mais.
  • Sbriciolare all’interno di una ciotola di vetro il lievito di birra, un bicchiere d’acqua, un cucchiaino di miele e mescolare bene il tutto fino ad ottenere una consistenza uniforme.
  • In un altro contenitore sciogliere 10 grammi di sale fino, olio e aggiungere dell’acqua tiepida fino a riempire il bicchiere.
  • Disporre la farina e l’amido di mais precedentemente setacciati su di una spianatoia, formando un buco al centro.
  • Unire alle polveri, i due contenitori contenenti i rispettivi composti: quello con il lievito di birra, acqua, miele e quello con sale, acqua, olio.
  • A questo punto si può procedere impastando il tutto fino ad ottenere un composto dalla consistenza morbida ed elastica. Se necessario, tenere da parte della farina e dell’acqua tiepida da aggiungere all’impasto qualora risultasse troppo appiccicoso o, al contrario troppo secco.
  • Con il composto ottenuto, formare una palla e adagiarla in una ciotola preventivamente spruzzata di farina, che abbia una dimensione sufficiente da poter contenere l’impasto lievitato (che aumenterà circa il doppio in volume).
  • A questo punto coprire la ciotola con un canovaccio e riporla in uno spazio tiepido, al riparo da luce e umidità.
  • Dopo circa un’ora, un’ora e mezza, quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, porre quest’ultimo sulla teglia da forno precedentemente unta con dell’olio e stenderlo. Si può scegliere se fare una classica pizza con bordi in rilievo oppure optare per una pizza come quelle al taglio, senza bordi.
  • Spennellare nuovamente con dell’olio la superficie dell’impasto appena steso e attendere un’altra mezz’ora di lievitazione. La doppia lievitazione renderà la pizza croccante fuori, ma soffice dentro.

Preparazione della farcitura

Ecco come preparare la farcitura all'interno della ricetta pizza senza glutine:

  • Nel frattempo che l’impasto lievita nuovamente, preparare a piacere il pomodoro da utilizzare come base di farcitura. Aggiungere quindi alla passata, sale quanto basta, olio e origano.
  • Una volta conclusa la seconda lievitazione, cospargere con un mestolo il pomodoro sulla pizza e infornare nel forno preriscaldato a 200 gradi per circa una decina di minuti.
  • Finché la pizza cuoce, tagliare la mozzarella a dadini scolandola prima su un colino per eliminare il più possibile l’acqua di conservazione.
  • Trascorsi i primi dieci minuti di cottura, aggiungere la mozzarella e infornare nuovamente per altri 5 minuti.
  • Dopo questi minuti, estrarre la pizza dal forno e completare la farcitura a piacere, aggiungendo a freddo un filo di olio di oliva.

Nel caso in cui, al posto della combo farina di riso e amido di mais, si decida di optare per un mix di farine per celiaci già pronte, è bene sapere che solitamente queste ultime contengono già una certa quantità di sale.

In questi casi, quindi, è meglio mantenersi scarsi con l’aggiunta di sale e addizionarlo solo qualora l’impasto risultasse sciapo dopo un piccolo assaggio.

Occorre sempre ricordare che escludere a priori il glutine dalla dieta può essere dannoso: i prodotti senza tale ingrediente hanno una composizione nutrizionale differente rispetto ai loro corrispondenti naturali.

Gli unici soggetti per cui è prescritta una dieta senza glutine sono coloro che hanno una diagnosi ufficiale di celiachia. L’unica eccezione contemplata è la recente scoperta della sindrome di sensibilità al glutine, per cui si hanno sintomatologie ‘‘celiaco-simili’’ ma senza sfociare in infiammazioni croniche dei villi intestinali (come la celiachia).

Risulta comunque essere una sindrome ancora in fase di studio, senza criteri ufficiali di diagnosi.

Condividi
Elena Turrini
Scritto da Elena Turrini

Web Content Editor e SEO Copywriter, laureata in Economia e specializzata in Neurocopywriting e Storytelling aziendale. Negli anni ha coltivato la sua passione nei confronti della salute e della scienza frequentando vari corsi.

a cura di Dr. Luca Berton
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Elena Turrini
Elena Turrini
in Ricette

141 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Berton
Contenuti correlati
Verdure congelate che escono da una bustina di plastica per alimenti
Come congelare la verdura cruda o cotta

Congelare la verdura è certamente possibile, ma come farlo al meglio? Scopriamo qual è il metodo migliore per conservare le verdure cotte o crude nel freezer.

Insieme di verdure su un tavolo
Verdure che non gonfiano: ecco quali mangiare

Verdure che non gonfiano: ecco tutte le verdure e altri cibi che si possono mangiare senza rischiare il fastidioso gonfiore, causato da questi fattori.

icon/chat