icon/back Indietro Esplora per argomento

Tisana per gastrite e reflusso: 9 ricette per stare meglio

Anna Nascimben | Editor

Ultimo aggiornamento – 12 Febbraio, 2024

donna tiene una tazza di tisana in mano

Se bruciori di stomaco, reflusso gastroesofageo e dolori addominali mettono a dura prova l'organismo, è possibile trovare sollievo usando dei rimedi naturali a base di erbe. Ecco nove ricette per preparare una tisana per la gastrite e il reflusso in grado di alleviare i disturbi gastrointestinali.

Tisana per gastrite e reflusso: come prepararla e perché è utile

Per alleviare i sintomi del reflusso gastroesofageo o per calmare bruciori di stomaco e crampi addominali, può essere utile sfruttare l'azione lenitiva e antispastica di alcune piante.

Ideali per chi non vuole abusare dei farmaci, o per colore che soffrono solo occasionalmente di disturbi dell'apparato gastrointestinale, queste tisane per il reflusso e la gastrite aiutano a calmare stomaco e intestino, offrendo sollievo e favorendo il rilassamento.

Escludendo le patologie fisiche, molto spesso questo tipo di problematiche ha un'origine psicologica: nervosismo, ansia, preoccupazioni o rabbia trattenuta possono compromettere la corretta funzionalità del sistema gastrointestinale, andando a determinare una vasta gamma di sintomi che vanno dagli spasmi alla cosiddetta acidità di stomaco. 

I rimedi a base di erbe naturali sono un alleato ideale per combattere questi fastidi senza dover necessariamente assumere dei medicinali, inoltre esse hanno la capacità di indurre uno stato di relax e di aiutare corpo e mente e lasciarsi andare.

Preparare un infuso o una tisana di questo tipo è molto semplice: basta infatti acquistare una miscela già pronta specifica per il disturbi di cui si soffre, oppure farsene preparare una ad hoc dal proprio erborista di fiducia. 

Poi, occorre porre ad ebollizione la quantità d'acqua indicata nelle istruzioni e infine aggiungere le erbe. Fondamentale è coprire la tazza durante tutto il tempo di infusione (generalmente dai 3 ai 10 minuti), in modo da concentrare le proprietà del mix all'interno del liquido. 

Una volta che si sarà raffreddato il tutto, è possibile bere la tisana al naturale o dolcificarla con poco miele o zucchero. La tisana può essere conservata in un thermos e bevuta lungo tutto l'arco della giornata, tuttavia si consiglia di non consumarla dopo dodici ore dalla sua preparazione.

Tre tisane per reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastro esofageo è una fastidiosa condizione che comporta il passaggio dei succhi gastrici attraverso la parete dell’esofago. Se fino a un certo livello questo passaggio è considerato normale, quando esso provoca bruciori e fastidi vari viene considerato una patologia. 

I sintomi del reflusso gastroesofageo sono vari e possono comprendere il bruciore dietro lo sterno, il rigurcito acido, ma anche la difficoltà a deglutire e i problemi digestivi, con nausea e costipazione. Esistono diversi farmaci per il trattamento del reflusso, tuttavia anche i rimedi naturali a base di erbe sono considerati utili per migliorare i disturbi legati all'eccesso di acidi.

Fra le specie vegetali più utili troviamo:

  • la malva, che, grazie alle mucillagini contenute al suo interno, riesce a lenire e sfiammare i tessuti;
  • la liquirizia, utile per migliorare la digestione e per proteggere la mucosa digestiva;
  • l'anice, che ha funzioni carminative e antispastiche;
  • la melissa, una pianta calmante e lenitiva;
  • la verbena odorosa.

Ecco alcune fra le tisane più utili da provare per ridurre i sintomi del reflusso:

Tisana alla salvia

Tra le erbe per reflusso e i disturbi associati alla risalita di materiale dall'apparato digerente vi è la salvia, la quale è ottima se abbinata alla camomilla. Per preparare un infuso a base di questo ingrediente basta mescolare in parti uguali i fiori di camomilla essiccati con le foglie di salvia essiccate, poi versarvi sopra 250 ml di acqua bollente e lasciare riposare dieci minuti prima di bere. 

Per massimizzare i risultati, si consiglia di bere l'infuso dopo i pasti principali.

tisana-salvia

Tisana alla menta

La menta è un altro ottimo ingrediente utile per preparare una tisana antireflusso, visto che si distingue per le sue proprietà digestive e stimolanti. Tra le erbe per gastrite e reflusso più sfruttate, la menta svolge un'azione antispastica e carminativa, inoltre aiuta a rilassare la muscolatura del tratto digerente e a ridurre i gas intestinali. 

Le sue foglie possono essere semplicemente aggiunte a una tazza di acqua bollente e poi lasciate in infusione per dieci minuti, oppure usate in sinergia con altre specie vegetali, come ad esempio la camomilla o la malva.

Tisana alla liquirizia

La liquirizia è un altro rimedio conosciuto fin dall'antichità per il miglioramento delle funzioni digestive. Nella lotta al reflusso, essa è utile perché ha la capacità di aumentare la produzione di muco da parte dell'intestino, tuttavia non è consigliata a chi soffre di ipertensione. Per preparare una tisana alla liquirizia, porre 3-4 grammi di radice tritata in 200 ml di acqua, portare a bollore e lasciare in infusione per 3-5 minuti. Poi filtrare e bere il tutto.


Potrebbe interessarti anche:


4 tisane per gastrite da provare

Tisana alla calendula

La calendula, grazie alle sue proprietà calmanti, antispastiche e lenitive, offre un utile aiuto per diminuire l'intensità dei dolori, soprattutto di quelli addominali e non a caso questa pianta è utilizzata in caso si soffra di colite, ulcera duodeno e spasmi gastrici. 

In questo caso basta porre in infusione un cucchiaio di fiori essiccati di calendula all'interno di una tazza con acqua bollente e lasciare in infusione per cinque minuti. La tisana si può bere fino a un massimo di tre volte al giorno.

tisana-calendula

Tisana zenzero e cannella

Lo zenzero ha la capacità di neutralizzare gli acidi gastrici e di attenuare la sensazione di nausea, mentre la cannella è una spezia dalle eccellenti proprietà carminative che facilita la digestione, riduce le infiammazioni e ha un'azione antibatterica. Ecco il procedimento per preparare una tisana a base di questi due ingredienti:

  •  un cucchiaino di zenzero essiccato;
  •  un grammo di cannella;
  •  200 ml di acqua.

Portate a ebollizione l’acqua, spegnere il fuoco e porre in infusione i due ingredienti per 10 minuti. Filtrare, dolcificare a piacere e bere la tisana calda dopo i pasti.

Acqua e limone

Il limone è un ottimo ingrediente per diminuire gli acidi gastrici e per favorire il benessere della mucosa. Ideale anche per migliorare la digestione, il suo succo può semplicemente essere assunto all'interno di un bicchiere d'acqua tiepida, meglio se la mattina. Per quanto riguarda le dosi, calcolare il succo di mezzo limone spremuto ogni 200 ml di acqua.

Tisana allo zenzero e melissa

Un'ottima idea di tisana per gastrite è quella che si basa sul binomio zenzero-melissa. Entrambe le piante hanno un effetto antispastico che è un vero toccasana per l'apparato digerente, inoltre lo zenzero contiene i gingeroli, ovvero delle sostante che sono in grado di stimolare la produzione dei succhi gastrici e, di conseguenza, di migliorare la digestione. 

Dal canto suo la melissa ha proprietà carminative e antinfiammatorie che vale la pena di sfruttare. Ecco come preparare l'infuso: Porre a bollore 200 ml di acqua, poi mettere in infusione qualche pezzetto di zenzero fresco e un cucchiaio di melissa essiccata. Aspettare dieci minuti, filtrare bene e poi consumare dopo i pasti.

Tisane per il bruciore di stomaco

Tisana alla camomilla

La camomilla ha una spiccata azione lenitiva, calmante e antispastica, non caso insieme alla melissa, alla liquirizia e all'altea viene considerata una tra le erbe per gastrite più utili da consumare. Gli ingredienti per preparare un infuso contro i bruciori di stomaco sono:

  • 250 ml di acqua;
  • mix composto da fiori di camomilla (30%), radice di liquirizia (30%), radice di altea e foglie di melissa (entrambe al 20%).

Aggiungere all'acqua fredda un cucchiaio di tisana, portare ad ebollizione e far bollire per due minuti. Spegnere il fuoco, coprire la tazza e lasciare in infusione per cinque minuti, poi filtrare e consumare dopo i pasti principali.

Tisana ai semi di finocchio

I semi di finocchio sono utilissimi per combattere l'eccesso di gas intestinali e l'aerofagia, inoltre sembra che essi svolgano un ruolo protettivo nei confronti della mucosa gastrica. 

Per sfruttarli basta porre in infusione 10 grammi di semi in 200 ml di acqua calda, far bollire il tutto per dieci minuti; infine filtrare il composto e bere il tutto. Questa tisana è utile per contrastare l'acidità di stomaco e per favorire la digestione.

tisana-finocchio

Oltre alle tisane, per gestire problematiche di malattia da reflusso gastro esofageo e/o gastrite, occorre osservare alcune pratiche importanti come:

  • Controllo della dieta, facendo attenzione a determinati alimenti che vi elencherá il vostro Nutrizionista o Medico curante
  • Non condurre un alimentazione ipercalorica
  • Non coricarsi dopo i pasti
  • Non assumere spezie come peperoncino e pepe
  • Cercare di dormire con il cuscino rialzato
  • Non bere troppa acqua durante il pasto
  • Cercare di svolgere una corretta attivitá fisica
Condividi
Anna Nascimben | Editor
Scritto da Anna Nascimben | Editor

Con una formazione in Storia dell'Arte e un successivo approfondimento nello studio del Digital Marketing, mi occupo da anni di creare contenuti web. In passato ho collaborato con diversi magazine online scrivendo soprattutto di sport, vita outdoor e alimentazione, tuttavia nel corso del tempo ho sviluppato sempre più attenzione nei confronti di temi come il benessere mentale e la crescita interiore.

a cura di Dr. Luca Berton
Le informazioni proposte in questo sito non sono un consulto medico. In nessun caso, queste informazioni sostituiscono un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico. Non si devono considerare le informazioni disponibili come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o sospensione di un farmaco senza prima consultare un medico di medicina generale o uno specialista.
Anna Nascimben | Editor
Anna Nascimben | Editor
in Ricette

815 articoli pubblicati

a cura di Dr. Luca Berton
Contenuti correlati
signora si versa una tisana
Tisane per abbassare il colesterolo: quali sono e come prepararle

Le tisane possono essere ottimi elementi anticolesterolo: clicca qui per scoprire quali ingredienti inserire in questi infusi per abbassare il colesterolo.

Una tisana
Qual è la differenza tra infusi e tisane?

Qual è la differenza tra infusi e tisane? Perché dovremmo scegliere l'uno piuttosto che l'altra e quali sono le loro caratteristiche? Vediamolo insieme.

icon/chat