Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Anatomia
  4. Tricipite

Tricipite

Tricipite
Curatore scientifico
Lorenzo Bichi
Specialità del contenuto
Ortopedia e traumatologia

Che cos’è il tricipite?

Il tricipite brachiale è un muscolo della regione posteriore del braccio ed è formato da tre ventri muscolari:

  • capo lungo
  • capo laterale
  • capo mediale.

Questi tre capi originano in punti diversi e terminano in un unico tendine  sull'olecrano dell'ulna e sulla parete posteriore della capsula articolare del gomito.

Dove sono posti i tre ventri muscolari del tricipite?

Il capo lungo è uno dei tre ventri muscolari che compongono il tricipite, ed ha origine dalla tuberosità sottoglenoidea della scapola.

Il capo laterale è il secondo dei tre ventri e origina dalla superficie posteriore e laterale della metà prossimale della diafisi omerale (inferiormente al tubercolo maggiore).

Il capo mediale, terzo dei ventri origina dalla faccia posteriore dell'omero, sotto al solco nervo radiale.

Qual è l’azione principale del tricipite?

L’azione principale del tricipite è quella di permettere l’estensione dell'avambraccio. A questa azione partecipano tutti i tre capi, di cui i capi mediale e laterale in maniera esclusiva, ossia intervengono solo in questo movimento.

Il capo lungo è l’unico tra i tre capi che agisce su due diverse articolazioni: adduce, in sinergia con il muscolo grande dorsale, ed estende ed abbassa sul piano sagittale il braccio.

Il tricipite è il muscolo antagonista del bicipite, è innervato dal nervo radiale ed è il responsabile della maggior parte del volume posteriore del braccio.

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Osteofiti
Gli Osteofiti sono delle Sporgenze Ossee che si trovano soprattutto sulle vertebre e dunque lungo la Colonna Vertebrale; ne esistono dive...
Peritoneo
Il peritoneo è quella membrana sierosa che avvolge l'intestino e gli altri organi che si trovano nella parte addominale.
Tibia
La tibia è l'osso pari, che insieme al perone, costituisce lo scheletro di ciascuna gamba.