Sei un professionista sanitario? Iscriviti
  1. Pazienti.it
  2. I Nostri Contenuti
  3. Condizioni
  4. Sensibilita

Sensibilità

Sensibilità
Curatore scientifico
Dr. Virgilio De Bono
Specialità del contenuto
Medicina generale Neurologia

Che cos'è la sensibilità?

In fisiologia il termine sensibilità definisce la capacità del corpo di percepire gli stimoli dei recettori nervosi sui cambiamenti interni od esterni che agiscono sull'organismo.

Quali sono i diversi tipi di sensibilità?

Gli stimoli del mondo esterno o che provengono dall'interno dell'organismo vengono tradotti da un'energia fisica in una elettrica dai recettori, posti su organi e apparati. Possiamo distinguere differenti tipi di sensibilità: somatica, generale e specifica.

Quali sono i diversi tipi di sensibilità somatica?

La sensibilità somatica comprende tutti i meccanismi nervosi atti a raccogliere informazioni sensitive dell'intero organismo, escluse le sensibilità specifiche. Si divide in:

  • sensibilità meccanocettiva, che comprende a sua volta la sensibilità tattile e propriocettiva, ci permettono di percepire gli stimoli meccanici e di avere cognizione della propria posizione nello spazio
  • sensibilità termica, che permette di percepire gli stimoli caldo-freddo
  • sensibilità dolorifica, che permette di percepire e classificare l'esperienza sensoriale del dolore

Qual è la classificazione della sensibilità generale?

La sensibilità generale può essere classificata in 4 gruppi:

  • la sensibilità esterocettiva raggruppa tutti i tipi di sensibilità agli stimoli esterni
  • la sensibilità propriocettiva percepisce gli stimoli esterni, avvertiti del sistema muscolo scheletrico
  • la sensibilità viscerale riceve gli stimoli dagli organi interni
  • la sensibilità profonda, raccoglie segnali profondi, percepiti da provenienti ad esempio dall'aponeurosi e veicola stimoli di dolore profondo interno all'apparato muscolo scheletrico

Che cos'è la sensibilità specifica?

La sensibilità specifica permette di distinguere sensazioni nitide e coscienti. A differenza della sensibilità generale, in cui i recettori sono disposti nell'interezza dell'organismo, per ogni tipo di sensibilità specifica i recettori si trovano su organi di senso specifici ed atti all'uopo: Gli stimoli sono esterni e comprende:

Hai trovato questo contenuto utile?
Mostra commenti

Contenuti correlati

Sudorazione
La sudorazione è una condizione fisiologica attuata dal corpo al fine di regolare costantemente la temperatura dell'organismo. La sudoraz...
Assuefazione
L'assuefazione è una condizione in cui l'organismo si abitua a un determinato farmaco o sostanza, determinando un minore effetto sull'org...
Chetogenesi
Con il termine chetogenesi si intende il processo biochimico che porta alla formazione di molecole chiamate corpi chetonici, le quali pos...