Ematomielia

Contenuto di:
Curatore scientifico: Dr. Giovanni Mazzotta, Medico Chirurgo
Indice contenuto:
  1. Quali sono i sintomi?
  2. Come viene effettuata la diagnosi?
  3. Quale terapia è prevista?

Quali sono i sintomi?

L'ematomielia può sorgere all’improvviso oppure può rivelarsi in maniera lenta nell’arco di alcuni giorni fino addirttura alcune settimane. Si inizia ad avvertire una debolezza muscolare con un forte dolore alla zona del rachide. Il dolore è accompagnato anche da una paralisi degli arti inferiori nel caso in cui l’emorragia si trovi nella parte dorsale, entre nel caso di emorralgia nel midollo cervicale, può provocare paralisi di tutti e quattro gli arti.

Oltre alla paralisi, sono presenti anche altri sintomi come la sensibilità termica, parestesie, incontinenza e disturbi sessuali. 

Come viene effettuata la diagnosi?

La malattia viene diagnosticata  con una visita medica per verificare l'anamnesi dei sintomi e con la diagnostica per immagini che serve a valutare la zona e l'entità del danno.

Quale terapia è prevista?

La terapia varia a seconda del danno che la persona ha subito e la rapidità di ritorno alle normali funzionalità degli arti dipendono dalla gravità delle lesioni.